L’importanza della corretta irrigazione del giardino 

Ultimo aggiornamento: 23.07.24

 

Per prendersi cura del proprio spazio verde, grande o piccolo che sia, l’innaffiatura o l’irrigazione è una parte fondamentale della cura e della crescita dell’erba e delle piante. Scopriamo insieme quali sono gli accorgimenti e gli strumenti indispensabili.

Spesso può rivelarsi una seccatura ma bagnare l’erba e le piante è un passaggio indispensabile per garantirne la salute e assicurarsi che crescano rigogliose. Il discorso diventa ancora più importante nel caso si disponga di uno spazio verde – grande o piccolo che sia – che andrà annaffiato regolarmente, magari avvalendosi degli irrigatori da giardino che forniscono un grande aiuto, permettendo di non doversi occupare personalmente dell’irrigazione. 

 

Perché è importante innaffiare le piante

Non è sufficiente ricordarsi di bagnare le piante ma è fondamentale fornire loro il giusto quantitativo di acqua, perché se ne ricevono troppa o troppo poca possono sviluppare malattie. Un’irrigazione adeguata aiuta a prevenire la comparsa di malattie fungine o batteriche, come la muffa grigia o la ruggine.

Un sistema di irrigazione efficiente, che fa affidamento su un irrigatore programmabile, può fornire l’acqua necessaria alle piante senza sprechi, facendo risparmiare tempo ed energia rispetto all’irrigazione manuale. 

Il tutto contribuisce a mantenere il giardino verde, fiorito, in salute, rendendolo quindi un luogo piacevole e accogliente.

 

Come scegliere un irrigatore da giardino

Scegliere un irrigatore da giardino può sembrare una decisione difficile ma ci sono alcuni fattori da considerare che possono aiutare a semplificare l’operazione. Vediamoli insieme:

• Dimensioni del giardino: si tratta del primo elemento da considerare. Un giardino piccolo potrebbe richiedere solo un irrigatore a goccia o manuale, mentre uno grande avrà bisogno di un irrigatore a impulsi o uno rotante.

• Tipo di piante: la tipologia di piante presenti influenza inevitabilmente la scelta dell’irrigatore. Per esempio, quelle che necessitano di un’irrigazione delicata richiedono un modello a goccia, mentre per quelle più grandi e resistenti c’è bisogno di uno più potente.

• Pressione dell’acqua: è fondamentale conoscere la pressione dell’acqua disponibile in giardino per assicurarsi che l’irrigatore funzioni correttamente, tanto più che alcuni modelli necessitano di una pressione minima o massima per assolvere adeguatamente al loro dovere.

• Tipo di terreno: un terreno argilloso ha bisogno di un irrigatore che eroghi l’acqua in modo più delicato, per evitare la formazione di pozzanghere, mentre un terreno sabbioso ne vuole uno con una maggiore portata d’acqua per evitare che l’acqua evapori troppo rapidamente.

• Budget: il costo dell’irrigatore è un’altra considerazione importante. Sul mercato e online ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le tasche, da quelli più economici a quelli più costosi. È, dunque, importante trovare un irrigatore che si adatti al budget e alle esigenze del giardino.

Quali tipologie di irrigatori esistono

Esistono diversi tipi di irrigatori da giardino, ognuno dei quali ha caratteristiche e vantaggi specifici. Analizzando i vari modelli abbiamo individuato sei diverse categorie. Vediamole insieme.

Irrigatori a impulsi: Questo tipo di irrigatore proietta l’acqua ad alta pressione creando un getto simile a una pioggia. Si tratta di un modello adatto per giardini di grandi dimensioni e per irrigare prati, visto che è in grado di coprire distanze notevoli e avere un’ampia portata d’acqua.

Irrigatori rotanti: Girano su un asse e spruzzano acqua attraverso ugelli rotanti, che spesso sono regolabili in modo da permettere di scegliere l’angolo del getto. Sono utili per irrigare aree ampie.

Irrigatori a goccia: Questi modelli erogano l’acqua lentamente, a gocce appunto, direttamente alla radice delle piante, evitando così il rischio di formazione di pozzanghere. Sono adatti per piante in vaso, fioriere e orti. Gli irrigatori a goccia sono anche un’ottima scelta per giardini di piccole dimensioni.

Irrigatori a scomparsa: Sono incassati nel terreno e fuoriescono a intervalli regolari. Sono perfetti per giardini dove l’estetica è importante e dove non si vuole avere un irrigatore in vista.

Irrigatori a nebulizzazione: Questa tipologia di prodotto produce una nebbiolina fine, che si deposita sulle piante e sul terreno. Sono adatti per piante che richiedono un’umidità costante, come quelle tropicali o quelle nelle serre.

Irrigatori a mano: Sono i più semplici in vendita sul mercato, vengono azionati manualmente e consentono di controllare direzione e quantità di acqua erogata. Sono ideali per piccole aree e per l’irrigazione di piante in vaso.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

  • user-img
    • Silvio

Salve, sono Silvio Cristaldi e sono un esperto nella riparazione di elettrodomestici. Ho iniziato come tuttofare, sviluppando il mio interesse nel “mettere mano” alle cose, per scoprire come sono fatte. Poi con il tempo ho trovato la mia strada nel ripristinare gli elettrodomestici, al fine di prolungarne la vita. Del resto è meglio riparare che buttare e comprare qualcosa di nuovo, no? Con competenza tecnica approfondita e una mentalità risolutiva, offro soluzioni pratiche e dettagliate per i problemi comuni dei vari dispositivi. Il mio obiettivo è aiutare le famiglie a mantenere i loro elettrodomestici in perfetta forma!