I migliori 5 aspirapolvere lavapavimenti del 2021

Ultimo aggiornamento: 19.04.21

 

Aspirapolvere lavapavimenti – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Un buon aspirapolvere lavapavimenti permette di risparmiare tempo e fatica. Fra quelli disponibili sul mercato, troviamo modelli proposti anche dalle grandi marche di elettrodomestici. Noi ne abbiamo messi a confronto cinque, descrivendo di ognuno i pro e i contro. I tre aspirapolvere lavapavimenti che ci sono piaciuti di più sono: il Bissell Vac & Steam 1977N, perché maneggevole ed efficiente su tutte le superfici (tappeti compresi), il Vileda JetClean 163301, lavapavimenti ad acqua dal buon rapporto qualità/prezzo, infine il Rowenta Clean & Steam Revolution RY7757 perché leggero e dotato di doppia bocchetta di aspirazione, per la massima libertà di movimento.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 5 migliori aspirapolvere lavapavimenti – Classifica 2021

 

Se non sapete dove comprare il vostro nuovo aspirapolvere lavapavimenti, andate avanti con la lettura e troverete la soluzione a voi più congeniale. Nella selezione di apparecchi che segue, abbiamo incluso tre modelli ad acqua fredda, sua a vapore. Ecco come si comportano. 

 

1. Bissell Vac & Steam 1977N, aspirapolvere e lavapavimenti a vapore

 

Gradevole alla vista, il Bissell Vac & Steam 1977N è un aspirapolvere ciclonico che combina l’azione pulente e igienizzante del vapore per lavare i pavimenti duri, il parquet e i tappeti. Unisce infatti al motore aspirante un secondo motore da 1.600 watt che trasforma l’acqua in vapore e lo eroga direttamente nel panno in microfibra da fissare alla base della spazzola.

È abbastanza maneggevole e facile da usare e consente di separare le due funzioni (aspirazione e lavaggio) per risultati più accurati. I pulsanti per attivare l’aspirazione e la generazione del vapore sono posti l’uno accanto all’altro, in prossimità del manico, rendendo agevoli le pulizie.

La liberazione di vapore avviene con controllo elettronico, quindi su differenti intensità. Rispetto ad altri aspirapolvere a vapore, il Bissell si inclina un po’ di più verso il basso consentendo la pulizia sotto letti e mobile un po’ più in profondità.  

» Scheda Tecnica

potenza: 1.600 watt

capacità del contenitore di acqua sporca: 0,95 litri

capacità del serbatoio di acqua pulita: 0,4 litri

lunghezza del cavo di alimentazione: 7,6 m

peso: 4,8 kg (a vuoto)

sistema pulente: vapore + panno in microfibra

tempo di preparazione del vapore: 30 secondi

» Scheda Tecnica

Pro

Filtro anti-calcare e ampio raggio di azione: potete usare anche normale acqua del rubinetto anziché acquistare acqua demineralizzata. I 7,5 metri di cavo elettrico assicurano comfort e praticità durante le operazioni di lavaggio.

Efficace sui tappeti e leggero: grazie allo speciale accessorio in dotazione, l’aspirapolvere lavapavimenti Bissell rigenera e rinfresca anche i tappeti a pelo corto e medio. In funzione, pesa meno di 5 kg.   

 

Contro

Bocchetta di aspirazione solo in posizione anteriore: conviene aggredire lo sporco frontalmente in modo che venga aspirato prima di finire sotto il panno in microfibra. È questo un limite che impone accortezza durante l’uso.

Serbatoio dell’acqua pulita fisso: per riempirlo dovrete infatti usare la caraffa in plastica in dotazione. Noi preferiamo la soluzione rimovibile perché permette di riempire il contenitore direttamente al rubinetto.    

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Vileda JetClean 163301, aspirapolvere e lavapavimenti ad acqua fredda

 

L’aspirapolvere lavapavimenti Vileda JetClean è forse la proposta che mancava sullo scenario degli aspirapolvere lavapavimenti. Introdotta di recente, permette di aspirare e lavare il pavimento in fasi successive o contemporanee. Facile da usare e di aspetto simpatico, è anche una delle più maneggevoli sul mercato malgrado la piastra di pulizia, contenente la bocchetta di aspirazione e la spazzola a rullo in microfibra rotante, non sia delle più piccole.

In compenso, integra una serie di luci Led azzurre che permettono di far luce e individuare la polvere anche al buio. Dotata di posizione di parcheggio, come la gran parte degli elettrodomestici di questa categoria, dispone di una base che funge da appoggio ma soprattutto da vasca di risciacquo.

Dopo aver adagiato la speciale scopa all’interno, è possibile aggiungere acqua e far girare il rullo affinché si liberi il più possibile dello sporco. Dopo averla utilizzata, è facile rimuovere il serbatoio dell’acqua sporca per svuotarlo nel water o nel lavandino e sciacquarlo sotto l’acqua. 

» Scheda Tecnica

potenza: 400 watt 

capacità del serbatoio di acqua sporca: n.d.

capacità del serbatoio di acqua pulita: 0,64 litri (per pulire fino a 70 metri quadrati)

lunghezza del cavo di alimentazione: 7 metri

peso: 7,5 kg (a vuoto)

sistema pulente: rullo rotante orizzontale + acqua e detergente

» Scheda Tecnica

Pro

Comoda la vasca di risciacquo: pulire a fondo il rullo in microfibra, dopo averlo utilizzato, è buona norma. La Vileda JetClean 163301 permette di farlo a dovere, utilizzando se lo si vuole, anche del detergente.

Praticità d’uso e prezzo: è abbastanza maneggevole e pulisce bene su tutte le superfici. Alcuni utenti suggeriscono di passare più volte sullo sporco più ostinato per rimuoverlo. Il prezzo a cui è offerta è tutto sommato buono.       

 

Contro

Contenitore dell’acqua pulita non rimovibile: dovrete usare la caraffa in dotazione per versare acqua e detergente nel contenitore apposito che resta integrato nella scopa.  

Potenza di aspirazione migliorabile: il valore in watt del motore parla chiaro. I 400 watt di potenza non promettono miracoli, né ne fanno agli atti pratici. 

Acquista su Amazon.it (€199)

 

 

 

3. Rowenta Clean & Steam Revolution RY7757, aspirapolvere e lavapavimenti a vapore

 

Il termine “Revolution” con il quale Rowenta identifica il suo ultimo modello di aspirapolvere lavapavimenti sottolinea la volontà della casa tedesca di proporre qualcosa di nuovo. Se messo a confronto con gli altri modelli del suo catalogo, la Clean & Steam Revolution è infatti più agile e leggera di 0,5 kg. Quanto basta per renderne più piacevole l’uso. Rispetto alla variante “Multi” però, perde la possibilità di estrarre l’unità a vapore per utilizzarla come un pulitore a vapore portatile. 

Si tratta di un aspirapolvere lavapavimenti a vapore in grado di igienizzare le superfici con vapore d’acqua ad alta temperatura. Può funzionare con entrambe le funzioni attivate, ma anche come semplice aspirapolvere e come lavapavimenti a vapore.

L’aspirapolvere integrato è di tipo ciclonico, quindi senza sacco, mentre lo speciale accessorio UltraGlider che viene fornito in dotazione permette a chi acquista questo elettrodomestico di lavare anche i tappeti senza danneggiarli. Altro elemento da considerare è il filtro anticalcare che consente di usare anche la normale acqua del rubinetto.

» Scheda Tecnica

potenza: 1.500 watt

capacità del contenitore di acqua sporca: 0,3 litri

capacità del serbatoio di acqua pulita: 0,47 litri

lunghezza del cavo di alimentazione: 7,5 metri

peso: 4,9 kg (a vuoto)

sistema pulente: vapore + panno in microfibra 

tempo di preparazione del vapore: 30 secondi

» Scheda Tecnica

Pro

Sistema di aspirazione eccellente: è una dei pochi aspirapolvere a vapore a utilizzare due fessure per aspirare, l’una davanti, l’altra dietro il panno in microfibra. Ciò permette maggiore libertà di movimento.  

Agile, maneggevole e “profumata”: dei vari aspirapolvere lavapavimenti presenti sul mercato, è uno dei più leggeri e maneggevoli. Se vi piace sentire un buon profumo di fresco, mettete i dischi agli oli essenziali nella piastra di lavaggio.  

 

Contro

Alcuni centimetri di pavimento vengono esclusi: la presenza della presa di aspirazione sulla parte frontale della spazzola esclude i centimetri più a ridosso di mobili e battiscopa dal lavaggio a vapore. Un limite che si riscontra in molti aspirapolvere a vapore (e ad acqua). 

Acquista su Amazon.it (€229,99)

 

 

 

4. Bissell CrossWave Cordless, aspirapolvere e lavapavimenti ad acqua fredda

 

È la variante ad acqua proposta da Bissell, basata su un rullo in microfibra rotante anziché su un generatore di vapore. E per andare incontro a chi vuole sbarazzarsi dei fili, l’azienda tedesca vi propone anche un modello cordless. L’aspirapolvere lavapavimenti Bissell CrossWave Cordless mette insieme un aspirapolvere ciclonico senza sacco e un serbatoio di acqua e soluzione detergente che, su comando impartito dall’utente, inumidisce il rullo in microfibra rotante affinché eserciti una più profonda azione pulente.

La fonte di alimentazione è una batteria ricaricabile agli ioni di litio da 36 V che assicura un tempo massimo di pulizia di 25 minuti, adatto ad appartamenti di dimensioni medio-piccole. Per averlo sempre a portata di mano e al massimo dell’efficienza, vi suggeriamo di tenerlo costantemente in carica dentro la sua base di ricarica che funge anche da vasca di risciacquo.

Rispetto alle altre versioni della linea CrossWave, quest’ultima garantisce una copertura dei bordi migliorata del 30%. Come negli altri aspirapolvere lavapavimenti acqua pulita e acqua sporca non entrano mai in contatto. 

» Scheda Tecnica

capacità del serbatoio di acqua sporca: 0,62 litri

capacità del serbatoio di acqua pulita: 0,82 litri

lunghezza del cavo di alimentazione: 7 metri

peso: 4,9 kg (a vuoto)

sistema pulente: rullo rotante orizzontale + acqua e detergente

batteria / autonomia: agli ioni di litio da 36 V / 25 minuti

» Scheda Tecnica

Pro

Praticità d’uso: se fate in modo che sia sempre carico e dotato di un panno in microfibra pulito, la praticità e l’utilità del lavapavimenti cordless Bissell è massima. L’assenza del filo lo rende di uso immediato.

 

Contro

Copertura dei bordi ancora limitata: è il punto debole di questi elettrodomestici. Anche se la lavapavimenti Bissell CrossWave Cordless presenta miglioramenti, una piccola parte di pavimento resta ancora scoperta, costringendo alla pulizia manuale. 

Detersivo in dotazione non miracoloso: alcuni utenti hanno ottenuto risultati migliori con detergenti diversi da quello in dotazione. Fate attenzione però a non utilizzare uno che faccia troppa schiuma.    

Acquista su Amazon.it (€383,77)

 

 

 

5. Hoover Floormate FL700 011, aspirapolvere e lavapavimenti ad acqua fredda

 

È sufficiente dare uno sguardo all’aspirapolvere lavapavimenti Hoover per intuirne la destinazione d’uso: spazi ampi, uffici e negozi di metratura adeguata. Le dimensioni generose non lo rendono infatti adatto ai piccoli appartamenti, né a lavare sotto i mobili e i letti. Il suo sistema pulente si basa su sei spazzole rotanti ad asse verticale e sul lento rilascio di acqua e soluzione detergente (sarete voi, agendo su una leva, a erogare acqua e detergente quando lo riterrete opportuno). 

La capacità dei serbatoi segna un record per la categoria: 1 litro per l’acqua pulita e ben 2 litri per quella sporca (aspirata). Ciò per consentirvi di rabboccare durante il lavaggio senza preoccuparvi di dover svuotare il contenitore dell’acqua raccolta dal pavimento. Alle dimensioni generose segue un peso non trascurabile (7,3 kg quando è vuoto) che diversi utenti mettono in evidenza quando si esprimono in merito alla sua praticità d’uso.

Se avete forza e siete nel fiore degli anni, compratelo senza indugiare troppo perché, con un po’ di confidenza, l’Hoover Floormate FL700 vi darà soddisfazioni. Le operazioni di aspirazione, lavaggio e asciugatura vanno svolte in sequenza, come si evince osservando il selettore delle tre funzioni presente alla base del manico.    

» Scheda Tecnica

potenza: 700 watt 

capacità del contenitore di acqua sporca: 2 litri

capacità del serbatoio di acqua pulita: 1 litro

raggio di azione: 8,5 metri

peso a vuoto: 7,3 kg

sistema pulente: sei spazzole ad asse verticale + soluzione di acqua e detergente

» Scheda Tecnica

Pro

Ottima riserva d’acqua: con taniche da un litro e da due litri, per acqua pulita e sporca, garantisce interventi di pulizia senza continue interruzioni. 

Contenitore dell’acqua pulita estraibile (come quello dell’acqua sporca): non serve quindi munirsi di imbuto e/o caraffa per “caricare” il lavapavimenti. Basta estrarre il contenitore per riempirlo sotto il rubinetto.

 

Contro

Non adatta a piccole superfici: oltre a essere più a suo agio con metrature medio-grandi, non consente di pulire agevolmente sotto i mobili e i letti (se non nella prima parte di pavimento). Meglio destinare questo aspirapolvere con lavapavimenti integrato a luoghi con poco mobilio. 

Si deve insistere sullo sporco: lo si fa notare in parecchie recensioni. Le spazzole non sembrano particolarmente adatte a rimuovere lo sporco ostinato, come le macchie di unto della cucina.   

Acquista su Amazon.it (€130,88)

 

 

 

Come scegliere i migliori aspirapolvere lavapavimenti 

 

Chi non ha mai desiderato, almeno una volta, un elettrodomestico che permettesse di aspirare e lavare il pavimento in una sola passata? Chiunque deve, spesso o di rado, prendere aspirapolvere, secchio e straccio per dare al alla propria casa un aspetto gradevole e non trascurato. 

Quello che era un sogno, è oggi diventato realtà. Le principali marche di elettrodomestici (nel caso della nostra comparazione: Bissell, Vileda, Rowenta e Hoover) propongono infatti aspirapolvere multifunzione (detti spesso “tutto-in-uno”) in grado anche di lavare. Vi spieghiamo nelle righe che seguono come scegliere un buon aspirapolvere lavapavimenti, anche e soprattutto in funzione dei due tipi che il mercato mette a disposizione (ad acqua fredda e a vapore). Vi anticipiamo che i modelli in commercio non sono tanti e che il loro utilizzo richiede un minimo di confidenza e attenzione affinché i risultati siano soddisfacenti. Fra i cinque modelli da noi proposti, troverete senza dubbio quello che per voi sarà il miglior aspirapolvere lavapavimenti.   

Quanti tipi di aspirapolvere lavapavimenti esistono?

Fughiamo subito il campo da ogni dubbio, distinguendo immediatamente gli aspirapolvere lavapavimenti ad acqua da quelli a vapore. Riteniamo opportuno fare chiarezza, perché leggendo le recensioni e i pareri pubblicati online dai consumatori che hanno già acquistato questo speciale tipo di elettrodomestico per la pulizia, traspare una notevole confusione. Benché molto simili fra loro, esistono: aspirapolvere lavapavimenti ad acqua e aspirapolvere lavapavimenti a vapore. 

I primi utilizzano acqua fredda mista a soluzione detergente per sciogliere e rimuovere lo sporco, i secondi uniscono all’azione meccanica dell’aspirazione un getto di vapore puro (cioè senza l’aggiunta di sostanze chimiche). Dovete conoscere questa distinzione per capire quale aspirapolvere lavapavimenti comprare. Gli aspirapolvere lavapavimenti ad acqua sfruttano rulli in microfibra rotanti i quali, inumiditi con la giusta dose di acqua e detergente, rimuovono da piastrelle e parquet sporco di ogni tipo, da quello superficiale a quello più ostinato. Gli aspirapolvere lavapavimenti a vapore invece non hanno parti mobili o rotanti, ma un panno in microfibra statico che, costantemente inumidito dal vapore ad alta temperatura, esercita la sua azione pulente e igienizzante sulle superfici con le quali viene a contatto.

In tutti e due i casi, la fessura di aspirazione è posta davanti o su entrambi i lati del rullo o del panno in microfibra, per far sì che lo sporco venga aspirato quando è ancora asciutto. Da qui la necessità di imprimere all’elettrodomestico un movimento opportuno (procedendo più possibile in avanti), per evitare che polvere, peli di animali e capelli finiscano sotto il panno umido o dentro le trame del rullo rotante prima che vengano aspirati. 

 

Come sono fatti gli aspirapolvere lavapavimenti

Gli aspirapolvere lavapavimenti dispongono di due serbatoi: l’uno per l’acqua pulita, l’altro per l’acqua sporca che viene aspirata dal pavimento e fatta confluire al suo interno. Questa, a fine pulizia, va versata nel water o nel lavandino, come fareste con un normale aspirapolvere a traino con filtro ad acqua. 

Una delle caratteristiche più apprezzate degli aspirapolvere lavapavimenti è l’impossibilità dell’acqua pulita di mescolarsi con quella sporca e viceversa, cosa che accade inevitabilmente con il tradizionale sistema a mano “secchio + straccio (o mocio)”. 

Mettete però in conto di sciacquare sotto il rubinetto il contenitore dell’acqua sporca dopo averlo svuotato e, a seconda dell’aspirapolvere lavapavimenti che avete scelto, di lavare a mano o in lavatrice il rullo rotante o il panno in microfibra. Il ristagno dell’acqua sporca porta infatti alla formazione di odori molto sgradevoli. 

 

Lavapavimenti ad acqua o a vapore?

Ma quale dei due aspirapolvere lavapavimenti è il migliore? Meglio acqua e sapone oppure vapore? Come sempre lasciamo che siano le vostre esigenze a dare una risposta. Un lavapavimenti ad acqua è, secondo noi, un po’ più pratico e meno delicato di uno a vapore. Non deve infatti preoccuparsi di portare l’acqua ad alte temperature e pressioni per trasformarla in vapore. Un lavapavimenti ad acqua deve solo mantenere costante il grado di umidità del rullo rotante per far sì che lavi esercitando anche un’azione meccanica. Questo inoltre tende a sporcarsi meno e può essere rinfrescato facendolo ruotare nella vasca di risciacquo (se prevista nella dotazione del modello che avete scelto). Il panno in microfibra di una lavapavimenti a vapore va invece sostituito, durante le pulizie, con uno pulito non appena si annerisce. Considerate inoltre che le lavapavimenti a vapore possono per alcuni risultare poco pratiche durante la stagione estiva (il vapore riscalda e carica di umidità l’aria).  

Capacità dei serbatoi e raggio di azione di un aspirapolvere lavapavimenti

Sono questi alcuni degli aspetti da non sottovalutare quando si guarda ai migliori aspirapolvere lavapavimenti del 2021. Analizzateli entrambi in funzione della metratura del vostro appartamento, ufficio o esercizio commerciale. Più acqua potrete versare nel serbatoio, maggiore sarà la superficie che potrete lavare, sia con il liquido a freddo (acqua e sapone), sia con il vapore. 

Un vantaggio simile offre il raggio di azione, ossia la somma delle lunghezze del cavo elettrico e dell’aspirapolvere. Un buon raggio di azione permette di lavare in più stanze o ambienti senza staccare la spina per attaccarla a un’altra presa e senza ricorrere a prolunghe. Sembrerà eccessivo come consiglio, ma l’abbinamento di una prolunga a questo genere di elettrodomestico non è sempre comodo. Non trattandosi di modelli a traino, quindi dotati di avvolgicavo integrato nello chassis, dovrete preoccuparvi di avvolgere a mano il cavo e di fissare la matassa al corpo dell’aspirapolvere. Aggiungere a ciò anche la gestione della prolunga complica un po’ le cose. 

 

 

 

Domande frequenti 

 

Noto che esistono aspirapolvere lavapavimenti senza filo. Sono efficienti?

Dipende da quanto grandi sono le superfici che intendete lavare. Le lavapavimenti senza filo si affidano a una batteria ricaricabile agli ioni di litio sia per azionare il motore aspirante, sia per attivare la rotazione della spazzola e il getto di acqua che la inumidisce. Noi consigliamo l’acquisto di questo genere di prodotto a chi vive, per esempio, in un monolocale e non rischia di dover lasciare le pulizie a metà. Se trovarsi con una scopa elettrica cordless scarica mentre si aspira la polvere è poco piacevole, interrompere il lavaggio del pavimento, per riprenderlo dopo alcune ore (quando la batteria al litio si sarà ricaricata), è davvero fastidioso. Mettete anche in conto che la potenza di aspirazione di una lavapavimenti integrata cordless è sicuramente inferiore a quella di un modello alimentato a corrente. 

Aggiungiamo inoltre, restando nell’ambito dei modelli più venduti online come quelli da noi trattati, che le lavapavimenti cordless sono ad acqua fredda e non a vapore. Se non volete quindi rinunciare al potere igienizzante del vapore, vi consigliamo di rivolgere la vostra attenzione a modelli cablati (cioè con filo).   

 

Posso utilizzare le funzioni di aspirazione e lavaggio in momenti successivi per eseguire un lavoro più accurato?

Sì, se il modello da voi scelto lo consente. Anzi, vi suggeriamo di farlo, anche se impiegherete più tempo per portare a termine l’intervento di pulizia. Un primo passaggio finalizzato a rimuovere polvere, peli di animali e capelli umani, va considerato di preparazione, quasi propedeutico al lavaggio vero e proprio. I rulli rotanti o il panno in microfibra si manterranno puliti più a lungo e svolgeranno un’azione pulente più profonda. 

 

Conviene acquistare subito dei rulli o panni in microfibra aggiuntivi? 

Alcuni modelli sono già provvisti di rulli e panni di ricambio, da sostituire durante lo stesso intervento di lavaggio per mantenere alta l’efficienza del vostro nuovo aspirapolvere lavapavimenti. Vi consigliamo tuttavia di procedere con un ulteriore acquisto soprattutto se comprate in periodo di offerte. Potrete così disporre di rulli rotanti e panni puliti anche se tardate a lavare quelli già utilizzati. Vi ricordiamo infatti che non si tratta di accessori usa e getta, ma di pezzi che possono essere lavati in lavatrice, asciugati e riutilizzati più volte.   

 

Osservando i vari aspirapolvere lavapavimenti, noto che sono piuttosto ingombranti. Sono pesanti e scomodi da utilizzare?

Gli aspirapolvere lavapavimenti sono più ingombranti e pesanti delle comuni scope elettriche con filo o senza filo. Data la necessità di inglobare uno o due serbatoi d’acqua, una caldaia per la trasformazione dell’acqua in vapore, due motori distinti e via dicendo, non potrebbe essere diversamente. Non dovete però perdere le motivazioni che vi spingono a desiderarne uno (soprattutto a prezzi bassi) perché il peso resta tutto sommato contenuto e la maneggevolezza buona. Gli aspirapolvere lavapavimenti ad acqua sono un po’ più pesanti di quelli a vapore, ma in compenso si avvantaggiano della rotazione dei rulli che imprime un minimo di movimento all’apparecchio, rivelandosi di supporto per il vostro braccio. 

Considerate inoltre che il giusto peso contribuisce a un’adeguata pressione dei rulli o del panno di pulizia sul pavimento, intensificandone l’azione meccanica. Quanto all’ingombro, non c’è molto da dire. Gli aspirapolvere con funzione di lavaggio integrato non sono certo ultra-slim per cui rassegnatevi all’idea di non poter pulire (e lavare) anche sotto i mobili e sotto i letti. 

 

 

 

Come utilizzare al meglio un aspirapolvere lavapavimenti 

 

Se avete appena acquistato un nuovo aspirapolvere lavapavimenti, sia esso il più caro o il più economico, vi suggeriamo di adottare alcune piccole accortezze affinché vi garantisca i migliori risultati di lavaggio. Utilizzare nel modo più opportuno un elettrodomestico contribuisce inoltre ad allungarne la vita. Vi spieghiamo perché.   

L’acqua demineralizzata è più indicata dell’acqua del rubinetto

Se avete dato la vostra preferenza a una lavapavimenti a vapore, il primo nostro suggerimento riguarda il tipo di acqua da utilizzare. Potreste infatti riempire il serbatoio con normale acqua del rubinetto, ma è sempre meglio utilizzare l’acqua demineralizzata, da acquistare online o presso il vostro supermercato o negozio di fiducia. 

L’acqua del rubinetto è infatti ricca di sali disciolti che precipitando formano incrostazioni. L’acqua demineralizzata invece, in seguito al riscaldamento, lascia nei tubi del sistema meno residui favorendone una maggiore durata. Meno rigore è richiesto con gli aspirapolvere lavapavimenti ad acqua fredda per i quali il problema delle incrostazioni, pur esistendo, è meno ricorrente. Aggiungiamo che esistono pulitori a vapore e aspirapolvere lavapavimenti che utilizzano un filtro per rimuovere dall’acqua la gran parte del carico solido. Dopo molti utilizzi, lo stesso va sostituito con uno nuovo.   

 

Usate cautela nel passarlo sui tappeti e sulla moquette

È buona norma accertarsi che i tappeti in vostro possesso resistano al lavaggio ad acqua o a vapore. Vi consigliamo infatti di dare un’occhiata all’etichetta, in particolare ai simboli che spiegano cosa può essere fatto e cosa non per lavarli. Ci sono infatti tappeti che mal tollerano il passaggio di spazzole umide o di panni intrisi di vapore rovente. Altri invece che vi permettono di affrontare senza alcuna ansia entrambe le situazioni. In ogni caso, vista la facilità con cui i tessuti utilizzati per realizzare i tappeti trattengono i peli degli animali e i capelli umani, è buona norma rimuovere lo sporco con un aspirapolvere potente o una spazzola motorizzata dedicata allo scopo. Le stesse precauzioni sono da adottare nei confronti della moquette. 

 

Svuotate il contenitore della polvere e pulite il filtro 

Un aspirapolvere lavapavimenti è a tutti gli effetti un aspirapolvere. Come tale richiede i tipici interventi di manutenzione che si riservano ai normali aspirapolvere. Non fatevi prendere dalla pigrizia e svuotate con buona frequenza il contenitore della polvere. Più lo farete, più l’elettrodomestico sarà efficiente nell’aspirare. 

Altrettanta attenzione va riservata al filtro o ai filtri (siano essi Hepa oppure no). Utilizzati per purificare l’aria prima che venga immessa nuovamente nell’ambiente, affinché non sia dannosa da respirare, i filtri tendono a saturarsi di polvere e ad annerirsi. Con il tempo vanno quindi rimossi dalla loro sede e puliti. Per alcuni modelli di aspirapolvere, è addirittura possibile lavarli sotto l’acqua corrente. Fatelo se il colore è ormai grigio scuro, ma accertatevi che siano ben asciutti prima di rimetterli in sede. Quando neanche il lavaggio sarà sufficiente, dovrete acquistare filtri nuovi che andranno a rimpiazzare i vecchi. 

Aspirate polvere e sporco prima di lavare il pavimento

Forse questo è il suggerimento più difficile da dare perché svilisce l’essenza degli aspirapolvere lavapavimenti, nati per permettere a chi li utilizza di risparmiare tempo e fatica. In realtà, non vi stiamo chiedendo di aspirare e lavare con due apparecchi distinti, ma di usare l’aspirapolvere lavapavimenti prima per aspirare, poi per lavare. Le funzioni di aspirazione e lavaggio (ad acqua o a vapore) possono essere usate infatti sia in contemporanea sia separatamente. Un pavimento sgombro da polvere, peli di animali e capelli sarà più facile da lavare e non vi costringerà a cambiare spesso le spazzole rotanti o il panno in microfibra. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments