Come pulire il gres porcellanato effetto legno dopo la posa

Ultimo aggiornamento: 03.12.21

 

Tra i rivestimenti più belli ed eleganti il gres porcellanato effetto legno è ai primi posti. Ma come fare a pulirlo e a renderlo lucido senza rovinarlo? Scopriamolo qui.

 

Certe volte non basta: nemmeno l’olio di gomito può riuscire a pulire perfettamente le superfici più ostiche come il gres porcellanato. Quest’ultimo è infatti uno di quei materiali che sono ormai più in voga, apprezzati da tutti, la cui qualità è stata riscoperta proprio negli ultimi anni, anche in virtù di una raffinatezza data dalle venature che ricordano quelle naturali.

Tuttavia, chi ama il pavimento effetto legno deve scontrarsi contro lo sporco che si annida gentilmente proprio tra queste ultime, rendendo difficile l’effettiva pulizia approfondita.

Ciò nonostante, esistono in commercio prodotti di prima qualità e di ultima generazione che vi permetteranno di ottenere risultati soddisfacenti, anche se siete alle prime armi. Il pavimento in gres porcellanato deve infatti essere trattato molto bene per evitare che si rovini fin da subito. Scopriamo allora come pulirlo nel migliore dei modi, senza causare graffi o danni involontari. 

 

Premessa iniziale

Se si tratta della prima volta che vi trovate a dover pulire un pavimento gres effetto legno, sappiate che bisogna prima fare una distinzione ben precisa tra quale tipologia avete scelto per la vostra casa. Infatti, alcuni modelli sono caratterizzati da una opacità maggiore, mentre altri sono più lucidi di natura. Distinguere queste due tipologie vi permetterà di capire anche il tipo di approccio più specifico da adottare in caso di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Primo step

A volte può davvero essere difficile rendersi conto se i pavimenti in gres porcellanato sono o no puliti a fondo. In linea generale ce ne si può accorgere però da un particolare: rimuovendo la patina talvolta invisibile che si forma poco dopo la posa delle piastrelle, è fondamentale dare un primo risciacquo con un detergente un po’ acido.

In questo modo, eliminando residui come lo stucco o la colla tipiche delle operazioni di messa a terra della pavimentazione, potrete rendervi conto di eventuali problemi.

A tal proposito, vi suggeriamo di bagnare il gres porcellanato con un po’ di acqua tiepida, versando poi il prodotto che avete scelto e precedentemente diluito, lasciandolo agire per circa 5 minuti e poi strofinando con forza con l’aiuto di un monospazzola, per poi sciacquare con abbondanti quantità di acqua. Ovviamente, il pavimento in finto legno non accuserà problemi dovuti dall’utilizzo di prodotti piuttosto acidi, quindi non c’è di che preoccuparsi.  

 

Manutenzione ordinaria

Quella che avrete fatto se avete seguito i passaggi menzionati nel paragrafo precedente è la cosiddetta prima pulizia. Dopo aver fatto questa, tutto ciò che verrà dopo sarà molto più semplice, perché le piastrelle di gres porcellanato non necessitano poi di chissà quale prodotto costoso per poter brillare. Basterà solamente lavarle con acqua e detergenti neutri, realizzando miscele adeguate e preparate con le dovute proporzioni.

Per esempio, potreste impiegare il sapone di Marsiglia liquido e aggiungerlo in quantità di due cucchiai su ogni litro di acqua. Il risultato ottenuto potrà poi essere inserito direttamente nei lavapavimenti Karcher che lo erogheranno lentamente durante tutta la fase di pulizia del pavimento. A tal proposito, vi diamo un consiglio per evitare la formazione di aloni fastidiosi e  antiestetici: seguite sempre le venature disposte della pavimentazione.

Far andare via le macchie

Come pulire il pavimento in gres porcellanato effetto legno quando è pieno di macchie che sembrano proprio non volersene andare? Ebbene, può capitare che le impronte delle scarpe lascino aloni perenni, spesso proprio dopo la prima posa, e si possono notare soprattutto controluce, lungo le finiture di colore più scuro.

In questo caso è bene considerare l’acquisto di un detergente specifico, preferibilmente a base acida, che andrà sempre poi diluito in acqua facendo fede alle istruzioni fornite nella confezione o dal professionista in negozio. Però, per evitare che ci siano ulteriori problemi in merito, vi consigliamo di effettuare sempre una prima prova su una delle piastrelle in finto legno, per vedere se si verificano problemi con la vernice o con altro.

 

Rimedi fai-da-te per pulire il pavimento in gres porcellanato effetto legno

Quanti desiderano strizzare l’occhio all’ambiente ed evitare di acquistare e impiegare anche soluzioni chimiche inquinanti, possono comunque trovare una soluzione interessante.

Infatti, un rimedio semplice e veloce, ma soprattutto naturale e pratico è quello di creare una miscela di alcol e aceto in parti uguale, che verranno successivamente aggiunti all’acqua calda. Questo andrà poi impiegato come detto in precedenza, quindi magari inserito nello scompartimento del lavapavimenti o spruzzato con l’aiuto di un nebulizzatore sulle piastrelle su cui lo sporco sembra ostinato.

A questo punto, potete tranquillamente ripassare con un panno o comunque lasciar asciugare con l’aria corrente, senza adoperare altri strumenti più specifici che spesso e volentieri non si hanno a portata di mano, come l’asciugatrice per pavimenti. Passando poi il mocio o qualsiasi altro strumento per il risciacquo vedrete che il risultato finale sarà perfettamente in linea con le aspettative: il vostro pavimento effetto legno vi aspetta.

E infine, se il profumo non vi piace, potete anche valutare l’idea di aggiungere alla soluzione pulente fai-da-te anche qualche goccia di olio essenziale che preferite.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI