Come pulire e disinfettare il divano in pelle, tessuto e velluto

Ultimo aggiornamento: 19.04.21

 

Qualche macchia non può fermare il riposo dopo una lunga giornata di lavoro. Vediamo come disinfettare il divano, qualunque esso sia.

 

Siamo continuamente alla ricerca del momento perfetto, quello in cui possiamo vivere pienamente la nostra vita, trovando la nostra metà perfetta, facendo un lavoro che ci soddisfa. Ma quante volte, invece, desideriamo solo concederci una mezz’ora di pausa? Magari seduti sul divano, con una birra in mano e Spotify nelle orecchie. Oggi in casa abbiamo diversi modi per rilassarci e spegnere un attimo il cervello: dai Social Network alle serie TV su Prime Video e così via.

Proprio per questo, ancora oggi, uno dei fulcri più importanti della nostra abitazione rimane proprio il divano, su cui passiamo molto tempo, più di ogni altro complemento d’arredo, fatta eccezione, forse, per il proprio letto. Del resto, anche quando invitiamo amici e parenti, le prime cose che fanno è sedersi proprio lì, nel salotto, in maniera da rilassarsi e sentirsi come se fossero a casa propria. Spesso passano anche il pomeriggio o persino la serata seduti sul divano.

Perciò, dato che questo complemento d’arredo attira l’attenzione proprio di tutti, è normale se capita di sporcarlo in qualche modo. Ma le macchie non sono l’unico nemico da sconfiggere, perché anche gli acari giocano un ruolo importante per trasformare una serata di gioco in una di lacrime e starnuti. Chiaramente stiamo parlando soprattutto di chi è allergico alla polvere, che si insinua negli interstizi più ostici da raggiungere.

Questo, però, non accade certamente solo con i divani in tessuto o con altri tipi di materiali, ma anche con i materassi, i cuscini, i pouf e chi più ne ha più ne metta. Abbiamo però una buona notizia: pulire e disinfettare questi complementi d’arredo e accessori non è impossibile, anzi.

In questo articolo vi spiegheremo in modo pratico e veloce come riuscire a farlo, anche se si tratta della prima volta che affrontate un’operazione del genere. Come lavare i cuscini, pulire il divano ed eliminare le macchie saranno solo alcune delle operazioni che vi guideremo nell’esecuzione passo dopo passo. Ma bando alle ciance: seguiteci con la lettura dei paragrafi successivi!

 

Divano microfibra e stoffa sfoderabile

Spesso capita di essere sopraffatti dall’ansia di rovinare il materiale del proprio divano, ecco che si preferiscono soluzioni più facili da pulire come la stoffa. In questi casi, se volete sapere come smacchiare il vostro complemento d’arredo, sappiate che basterà procedere a un classico lavaggio in lavatrice.

La maggior parte di questi divano vanta una copertura sfoderabile, dotata di un’etichetta che fornisce tutte le indicazioni per la temperatura dell’acqua, il numero di cicli e molto altro.

Ma questo chiaramente non basta, perché primo di inserire in lavatrice dovrete necessariamente eliminare la polvere, i pelucchi e i peli. Per farlo avete a disposizione diverse soluzioni: dalla spazzola all’aspirapolvere Folletto.

 

Lavaggio divani non sfoderabili

Non sempre però il divano che avete in salotto vanta una copertura che può essere tolta e semplicemente pulita in lavatrice. Ciò nonostante, anche in questo caso è opportuno leggere le indicazioni fornite dall’azienda produttrice riguardo il lavaggio. Sapere come pulire il divano in tessuto non sfoderabile non è complicato, anche perché si possono scegliere anche varie opzioni più semplici e veloci.

Un esempio? Be’, potreste pensare di usare un panno in microfibra imbevuto con semplice acqua per cercare di togliere le macchie più semplici. Ma se queste non volessero proprio abbandonare il vostro divano, allora l’opzione meno aggressiva e al tempo stesso funzionale è si usare anche il sapone di Marsiglia.

Ci possono essere anche casi in cui il vostro complemento d’arredo è talmente macchiato che sembra praticamente impossibile metterlo a nuovo. Ecco, in questi casi vi suggeriamo due opzioni: impiegare una miscela di acqua con due cucchiai di ammoniaca a 5 gocce di olio essenziale di eucalipto oppure realizzarne una con 1 L di acqua tiepida, un cucchiaio di bicarbonato e il succo di mezzo limone. Questo aiuterà a sgrassare, a profumare e disinfettare il vostro divano, senza l’ausilio di dispositivi costosi.

Divani in pelle o in ecopelle

Tra tutti i materiali disponibili, la pella o l’ecopelle sono quelli più facili da macchiare, anche in modo indelebile. Ma, in effetti, quanta soddisfazione dà avere un divano del genere nel proprio salotto? In effetti molta: fa molto anni ‘80! In ogni caso, per pulirlo e disinfettarlo bisogna innanzitutto aspirare la polvere e lo sporco più grossolano da ogni piega e da ogni angolo, passando successivamente un panno in microfibra umido.

Dopodiché, con una miscela di mezzo bicchiere di aceto di vino bianco e 1 L di acqua, usando una spugna, togliete le macchie dalla superficie.

 

Divano in velluto

A differenza delle soluzioni precedenti, il velluto è uno dei materiali più delicati, ma ciò non significa che sia impossibile pulirlo e disinfettarlo! Solo in questo caso, mettete in un cassetto il panno in microfibra e procuratevi invece una spazzola a setole medie, cioè né troppo dure né troppo morbide. Bagnatela con un po’ di acqua tiepida e di aceto di vino bianco in pari quantità e passatela su tutto il divano, facendo attenzione a non andare mai contropelo. Questa operazione potrebbe aiutarvi anche a rispondere a uno dei quesiti che tutti si chiedono: “come togliere macchie di olio vecchie dalla superficie?”

Lavare a secco in casa

Avete appena acquistato dei materassi per divano letto oppure andate semplicemente di fretta e non avete il tempo di impostare la lavatrice o di recarvi in lavanderia.

Ecco, se vi riconoscete in questa situazione, allora vi potrà essere utile capire come fare in questi casi.

Lavare in casa non è difficile: di seguito vi illustriamo una ricetta per uno shampoo secco per divani alla portata di tutti, anche di chi non vuole acquistarlo online. Prendete bicarbonato e olio essenziale che preferite, quindi miscelate i due ingredienti in modo da creare una soluzione compatta. Dopodiché dovrete semplicemente passarla sulla superficie macchiata, strofinare con una spazzola e pulire.

Se desiderate ottenere un detersivo per togliere la muffa dai tessuti, sappiate che il sapone di Marsiglia, in questi casi, fa veri miracoli!

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments