Guida per fare le pulizie di casa

Ultimo aggiornamento: 21.10.20

0

 

Mantenere la propria abitazione pulita fa bene alla salute ma anche allo spirito. Ecco un piccolo vademecum su come sbrigare le faccende domestiche in modo intelligente.

 

Il tempo dedicato allo svolgimento delle pulizie sembra non bastare mai, senza contare lo stress, la fatica e gli inutili sprechi di risorse che si accompagnano a questo snervante tran tran quotidiano. Per alleggerire il carico di lavoro e ottenere risultati migliori ci sono alcune semplici regole da rispettare, a cominciare dalla pianificazione dei compiti giornalieri fino alla scelta dei detergenti giusti.

Nella guida di oggi vi mostreremo alcune strategie vincenti che vi aiuteranno a organizzare al meglio le faccende domestiche, in modo da rendere più accoglienti e vivibili gli ambienti in cui trascorrete gran parte delle vostre giornate.

 

Questione di organizzazione

Sebbene tutti siano consapevoli di quanto sia importante mantenere pulita e ordinata la propria abitazione, in realtà sono in pochi ad avere ben chiaro in mente come sbrigare le pulizie giornaliere in modo intelligente. Per quanto possa sembrare difficile è sufficiente solo un pizzico di organizzazione e una buona dose di costanza per ottimizzare i tempi e portare a termine il lavoro all’insegna della gratificazione.

La prima cosa da fare, quindi, è stilare un planning personalizzato per pianificare una perfetta routine giornaliera delle pulizie, senza però essere troppo rigidi su orari e tempistiche. Quello che conta, infatti, è che tutti i vostri impegni vengano rispettati e, una volta cominciato, non dovrete fermarvi fino a quando la vostra casa non sarà pulita e splendente.

Ciò premesso, stabilite quanto tempo dedicare a ogni ambiente e passate al vaglio le faccende da sbrigare in ciascuna stanza, dando priorità ai compiti più urgenti, come pulire il bagno e spolverare le superfici.

L’unica accortezza da seguire è non accumulare troppe pulizie nell’arco di una giornata, visto che alle volte basta un piccolo contrattempo per scatenare un vertiginoso effetto a catena che rischia di mandare all’aria tutti i vostri buoni propositi.

Procurarsi il necessario per fare le pulizie

Una volta stilato un programma settimanale ad hoc, possiamo finalmente dedicarci alle nostre faccende domestiche. No, un momento! Mancano ancora due cose per fare le pulizie di casa in modo intelligente, ossia gli strumenti giusti e i detergenti appropriati.

Tra i primi non possono assolutamente mancare: un paio di secchi, la migliore scopa per pulire i pavimenti (meglio due se avete anche un balcone o un terrazzo), degli stracci per lavare le superfici, una spugna per piatti e qualche panno per rimuovere la polvere, che potrete ricavare anche da abiti, tovaglie e lenzuola che non usate più.

Per quanto riguarda, invece, i detergenti, la scelta dovrà ricadere su prodotti che siano strettamente indicati per i materiali di cui si compongono le superfici di casa (parquet, marmo, ceramica, legno e così via).

Infine, per i ritocchi veloci ed eventuali situazioni di emergenza, è buona norma avere sempre a portata di mano delle salviette igienizzanti e un piumino da spolvero dal potere elettrostatico, che vi permetta di rimuovere velocemente peli, capelli ed eventuali residui di sporco tralasciati durante le pulizie giornaliere.

Se, poi, volete risparmiare sull’acquisto dei detersivi, potete anche utilizzare prodotti ecologici e sicuri tanto per l’ambiente quanto per la nostra salute, come l’aceto bianco, il bicarbonato di sodio, il limone, l’acido citrico e il sapone di Marsiglia.

 

Gli elettrodomestici che semplificano il lavoro

Per rendere brillanti le superfici domestiche le nostre nonne erano solite affidarsi all’esperienza e all’olio di gomito, poiché a quei tempi la tecnologia era ancora agli albori dello sviluppo. Oggi, invece, per agevolare e velocizzare le pulizie in casa possiamo fare affidamento su numerosi elettrodomestici, che si propongono di alleggerirci il carico di lavoro con un notevole risparmio di tempo e risorse.

È il caso dell’aspirapolvere, fedele alleata di ogni massaia che si rispetti, della lavastoviglie, capace di renderci la vita più facile, della lavatrice, presente ormai in tutte le abitazione, e del ferro da stiro.

Per ottimizzare ulteriormente le faccende domestiche, esistono dispositivi più avanzati, adibiti a specifiche mansioni che, in genere, ci portano via parecchio tempo, come l’asciugatrice, la lavasciuga pavimenti e il robot aspirapolvere.

 

Le pulizie quotidiane e quelle settimanali

Come facile intuire, ci sono faccende che vanno sbrigate quotidianamente e altre che, invece, possono essere eseguite in uno specifico giorno della settimana o del mese. La prima cosa da fare al mattino appena svegli è spalancare porte e finestre per arieggiare i locali ed eliminare i cattivi odori.

Fatto questo, occorre rifare i letti e cambiare la biancheria almeno una volta la settimana per garantirsi un ambiente salubre e igienico in cui riposare. A questo punto, non resta altro da fare che pulire i sanitari del bagno e strofinare le pareti del wc con uno scopino apposito, dopo averlo immerso nell’acqua calda, per rimuovere la sporcizia accumulata.

A giorni alterni (o anche quotidianamente se vivete in una zona di campagna molto polverosa) dedicatevi alla rimozione della polvere utilizzando delle salviette multiuso o un panno di cotone, avendo premura di spostare soprammobili e oggetti che vi sono di intralcio.

Il lavaggio delle superfici con acqua e detergente potrà, invece, essere eseguito in un giorno specifico della settimana, dedicando a ogni stanza le giuste tempistiche per suddividere al meglio il lavoro e avere così il week-end libero per rilassarsi.

Dopo ogni pasto dedicatevi alla pulizia delle stoviglie in modo che non si accumulino a fine giornata: iniziate, quindi, con bicchieri e posate, per poi passare ai piatti e terminare con pentole e padelle, che andrebbero lasciate in ammollo per una decina di minuti se risultano particolarmente sporche o incrostate. Se avete una lavastoviglie il lavoro, ovviamente, risulterà più semplice, ma è chiaro che prima di caricare il cestello dovrete sciacquare le stoviglie sotto il getto dell’acqua corrente per impedire che i residui di cibo intasino il filtro e lo scarico, oltre ad avviare l’elettrodomestico quando sarà completamente pieno per contenere i consumi energetici.

Infine, per le pulizie che richiedono più tempo conviene individuare un giorno specifico della settimana che non sia già fitto di impegni, così da non tralasciarle e trovarle poi accumulate.

Pertanto, con cadenza settimanale lavate tutti i vetri di casa con un prodotto specifico, pulite divani e imbottiti (rimuovendo il rivestimento esterno – se sfoderabile – una volta al mese per lavarlo in lavatrice), spostate i mobili più pesanti, magari chiedendo l’aiuto di una seconda persona, sbattete i tappeti, fate ordine negli armadi e nei cassetti, e lavate tende e tessili seguendo le indicazioni riportate sull’etichetta.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments