Come pulire la piastra del ferro da stiro dal calcare con aceto e acqua

Ultimo aggiornamento: 25.09.22

 

A lungo andare, il ferro da stiro potrebbe iniziare a dare qualche problema di malfunzionamento a causa della formazione di calcare. Vediamo alcuni semplici rimedi.

 

Spesso, se una camicia non è stirata bene, la causa non è da attribuire alla mano che ha eseguito il lavoro ma a un malfunzionamento della piastra del ferro. Per avere sempre degli ottimi risultati infatti, occorre effettuare una regolare manutenzione dell’elettrodomestico.

Il ferro da stiro, per funzionare a regola d’arte, deve avere i fori della piastra sempre liberi, come il buco del tubo per aspirapolvere, perché è proprio da quei forellini che passa il vapore che consente di stirare correttamente un capo.

 

Come si forma il calcare sulla piastra del ferro

Pulire la piastra del ferro da stiro è un intervento di manutenzione che deve essere eseguito periodicamente, in quanto durante il funzionamento, la sua superficie raggiunge delle temperature molto alte e il contatto con l’acqua e il vapore, può creare depositi di calcare e di sporco.

Dopo i lavaggi infatti, sugli indumenti possono rimanere residui di detersivi e di altre sostanze chimiche, che a contatto con il calore possono solidificarsi e andare a intasare i fori della piastra.

Pulizia ferro da stiro

In commercio esistono molti prodotti chimici per pulire ferro da stiro, tuttavia ci sono anche dei rimedi alternativi “casalinghi” molto più economici ed ecologici. Vediamo insieme quali sono alcuni di questi metodi che possono tornare utili per mantenere sempre efficiente il vostro ferro.

È importante evidenziare che una mancata manutenzione dell’elettrodomestico comporterebbe inevitabilmente delle limitazioni in termini di prestazioni. Infatti verrebbe compromessa la trasmissione di calore della piastra e stirare diventerebbe molto più faticoso e impegnativo.

 

Come pulire la piastra del ferro da stiro

Se non sapete come pulire il ferro da stiro senza usare dei prodotti chimici, vi suggeriamo di adottare un semplice sistema che prevede l’utilizzo di pochi ingredienti, facilmente reperibili in casa.

Per prima cosa procuratevi una spugna abrasiva e preparate una soluzione composta da aceto bianco e sale grosso. Applicate la mistura sulla piastra del ferro e strofinate energicamente, fino a ottenere una superficie perfettamente lucida. A questo punto prendete un panno umido e rimuovete dalla piastra eventuali residui di sale. Successivamente asciugate per bene la piastra con un panno asciutto.

In alternativa all’aceto bianco potete usare del succo di limone. Allo stesso modo, dopo il trattamento ripulite la superficie, prima con un panno inumidito d’acqua e poi con uno asciutto.

Come pulire la carcassa del ferro da stiro

Per pulire il ferro da stiro in maniera completa, è bene che vi occupiate anche della carcassa esterna. In questo caso vi basterà una soluzione d’acqua calda e aceto bianco. Inumidite un panno nel liquido e passatelo sulla scocca, dopodiché prendete un panno asciutto e assicuratevi di asciugare per bene tutte le superfici trattate.

 

Come pulire la caldaia del ferro da stiro

Per effettuare questa operazione, versate all’interno della caldaia del ferro (fino a riempirla), una soluzione composta in parti uguali da acqua e aceto bianco.

Attivate l’elettrodomestico e una volta caldo, scaricate la soluzione inserita precedentemente, azionando i getti di vapore.

Lasciate raffreddare il tutto e successivamente svuotate la caldaia, al fine di liberarla dal calcare.

Ripetete il ciclo di pulizia una seconda volta, utilizzando però una soluzione composta dal 90% d’acqua e dal 10% di aceto bianco; in questo modo eliminerete tutto il calcare residuo.

Per un corretto funzionamento del ferro da stiro, vi consigliamo di utilizzare sempre acqua distillata. Così facendo, la caldaia avrà vita molto più lunga.

Come togliere il calcare dal ferro da stiro

Se volete togliere il calcare senza ricorrere a un prodotto anticalcare per ferro da stiro o ad altre sostanze chimiche industriali, eccovi un altro suggerimento casalingo che sicuramente vi tornerà utile.

In una ciotola, mettete due cucchiai di bicarbonato di sodio e quattro cucchiai d’acqua, dopodiché mescolate il tutto fino a ottenere un composto omogeneo e cremoso.

A questo punto prendete un panno molto morbido (es. uno strofinaccio di cotone o un asciugamano) e passatelo sulla superficie in acciaio del ferro, sfregando in maniera energica sulle aree più sporche e colpite dal calcare.

Qualora il calcare da rimuovere fosse tanto, ripetete l’operazione più volte, facendo attenzione a non utilizzare spugne troppo abrasive, per non graffiare l’acciaio.

Per ottenere un risultato più efficace, potete aggiungere sul panno una punta di sale fino. Dopo avere pulito in maniera accurata tutta la superficie in metallo, rimuovete eventuali residui di composto utilizzando uno straccetto bagnato.

Terminata questa operazione passate sulla piastra un panno di cotone inumidito in una soluzione d’acqua e succo di limone. Tale passaggio servirà a rendere l’acciaio ancora più lucido.

A questo punto prendete un panno morbido asciutto e asciugate accuratamente le superfici trattate. Infine accendete il ferro da stiro e passatelo diverse volte sopra un panno di cotone.

Dopo questo trattamento, vi suggeriamo di testare il ferro, avendo l’accortezza di mettere sul tessuto da stirare un vecchio fazzoletto di cotone sottile.

Consigli utili

Come avviene per  molti elettrodomestici, anche il ferro da stiro ha bisogno di una regolare manutenzione, che serve a  garantire una stiratura liscia e perfetta e una lunga vita al ferro stesso.

Come abbiamo visto, col tempo possono formarsi delle incrostazioni calcaree sulla piastra, nei fori e persino all’interno della caldaia. Questi accumuli, se ignorati, possono compromettere seriamente la qualità della stiratura dei capi e il corretto funzionamento dell’elettrodomestico.

Pertanto, se volete preservare nel miglior modo possibile il vostro ferro da stiro ed evitare di comprare dei prodotti industriali per la sua manutenzione, seguite i consigli che vi abbiamo dato in questo articolo, così eviterete di mettere mano al portafoglio!

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI