Gli 8 migliori igienizzanti del 2021

Ultimo aggiornamento: 19.04.21

 

Igienizzanti – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Gli igienizzanti non sono tutti uguali, molti hanno formulazioni specifiche per essere utilizzati su superfici particolari senza danneggiarle. Gli ambienti che frequentiamo ogni giorno rappresentano una fonte costante di contatto con germi e agenti patogeni. Per trattarli in modo da proteggerci è bene sapere cosa usare in ogni contesto. In questo articolo abbiamo raccolto una ricca gamma di suggerimenti utili per offrirvi la migliore panoramica su quello che il mercato ha da offrire oggi. I migliori prodotti sono stati attentamente selezionati dalla nostra redazione per consentirvi una scelta semplice per investire al meglio il denaro e il tempo per fare gli acquisti. Si potrà quindi contare una buona gamma di proposte e scegliere quella più indicata in base all’uso che avete in mente. In particolare vi suggeriamo di non trascurare i prodotti che trovate in cima alla lista. Per esempio il Lysoform On the Go, un detergente per le mani prodotto da una ditta specializzata nel settore da anni. Il Ma-Fra H1054 è l’ideale per la pulizia dell’auto e degli ambienti chiusi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori igienizzanti – Classifica 2021

 

La classifica che segue vi aiuterà a trovare quali igienizzanti comprare che si adatti al meglio alle specifiche esigenze. Si potrà scoprire quale prodotto conviene usare per trattare superfici diverse con cui si viene a contatto ogni giorno.

 

Igienizzante mani

 

1. Lysoform On the Go Gel detergente igienizzante mani

 

Quando si tratta di stabilire come scegliere un buon igienizzante il contesto in cui utilizzarlo determinerà le preferenze ottimali. In questo caso, il vantaggio del prodotto proposto da Lysoform è di essere un igienizzante mani in confezione da 100ml. Perfetto da tenere in borsa, non occupa molto spazio e si caratterizza per la facilità con cui può essere tirato fuori all’occorrenza.

Sebbene non sia in assoluto il più economico, è tra i pochi a garantire una formulazione bilanciata che assicura la massima igiene delle mani. Contiene il 70% di alcol, in varie formulazioni ma tra cui prevale il denaturato. Seppure sia presente una piccola quantità di estratto di gel di aloe vera, è comunque utile l’uso di creme idratanti per evitare di seccare la pelle.

Come ci si aspetta da questo tipo di prodotto, si usa senz’acqua e si asciuga in pochissimo tempo. perché sia efficace, e questo vale per tutti i gel, deve essere strofinato almeno per mezzo minuto e su tutta l’estensione della mano e dei polsi.

 

Pro

Per le mani: Si applica direttamente sulle mani asciutte e si asciuga in tempi brevi senza lasciare residui. A differenza di altri prodotti, infatti, questo non rende appiccicose le mani dopo l’uso.

Efficace: Il 70% di alcol contenuto nella formulazione consente di raggiungere i migliori risultati in fatto di abbattimento della carica batterica e di patogeni sulla superficie delle mani.

Compatto: Oltre a poter essere imbarcato a bordo di un aereo, il formato da 100 ml trova posto in borsa o in una valigetta per essere sempre disponibile.

 

Contro

Secca la pelle: Malgrado la presenza di estratto di aloe vera, il contenuto notevole di alcol nella sua formulazione ha il difetto di rendere secche le mani.

Acquista su Amazon.it (€2,99)

 

 

 

Igienizzante auto

 

2. Ma-Fra H1054 Igienizzante senza alcool

 

L’igienizzante auto che vediamo in questa recensione si fa apprezzare per la sua notevole efficacia battericida. Notevole la capacità di neutralizzare microrganismi patogeni che possono svilupparsi sulle superfici con cui si viene a contatto ogni giorno.

Perfetto per l’uso diretto su sterzo, cambio e altre superfici dell’automobile, si può usare spruzzandolo direttamente oppure con un panno imbevuto che consente di portare via la polvere depositata. Tanti lo considerano il miglior igienizzante specifico per l’auto, infatti ha una buona profumazione, gradevole e delicata, inoltre risulta efficace per il suo scopo. Possiede la certificazione ministeriale che ne attesta l’efficacia contro il virus da Covid-19. 

Non contiene alcol né cloro e per questo non danneggia le superfici pur mantenendo una spiccata efficacia anche negli abitacoli fortemente contaminati. Non macchia né lascia aloni e per questo può essere usato senza temere di danneggiare gli interni del vano da decontaminare.

 

Pro

Per taxi ed NCC: Indicato per sanificare gli interni dell’auto parecchio esposti a contaminazione, si rivela ideale per essere usato in auto di uso pubblico.

Con licenza ministeriale: Il certificato di conformità come presidio anti Covid-19 ne attesta la qualità e l’efficacia nel suo scopo in conformità con il DGPRE 0005443 del 22-02-2020.

Odore gradevole: Per quanto si tratti di un parametro estremamente soggettivo, sono davvero in tanti a testimoniare la delicatezza e piacevolezza dell’odore di questo prodotto.

 

Contro

Non per pulire: Il suo utilizzo è diverso dal classico sgrassatore che serve per togliere le macchie che si formano sulle superfici dell’auto. È pensato solo per una passata veloce con un panno per abbattere la carica batterica.

Acquista su Amazon.it (€4,5)

 

 

 

Igienizzante condizionatori

 

3. Camp Climasan Igienizzante climatizzatori per casa e auto

 

Questo igienizzante per condizionatori fa la sua bella figura in questa classifica seppure sia rivolto a un utilizzo molto specifico. Infatti il suo impiego è pensato per sanificare gli impianti di climatizzazione domestica o industriale con un effetto complessivo ad ampio raggio. Ha un’azione battericida e germicida, inibendo l’attività biologica di questi agenti. Agisce sui depositi organici e inorganici di microrganismi che si depositano all’interno del filtro e vengono poi rilasciati nell’aria dal flusso del climatizzatore.

Si può utilizzare con successo per migliorare la qualità dell’aria emessa dagli impianti a uso domestico oppure nelle comunità. I risultati si percepiscono già con il profumo che emana dall’impianto dopo l’uso: delicato e fresco.

Non stupisce trovarlo tra i migliori igienizzanti del 2021, rappresenta la soluzione ottimale per risolvere uno dei noti problemi legati alla climatizzazione degli ambienti. Seppure sia adatto anche all’uso all’interno dell’abitacolo auto, è meno indicato per pulire qui l’impianto di climatizzazione. Infatti sarebbe utile l’uso di un tubicino per agire in maniera mirata sulle parti più piccole, che però manca.

 

Pro

Per impianti domestici e industriali: Si applica con semplicità spruzzando il contenuto della bomboletta sui filtri del climatizzatore e qui agisce inibendo le funzioni vitali dei microrganismi.

Profumo gradevole: Si applica e si lascia asciugare ma anche in seguito permane il gradevole profumo di fresco e pulito all’accensione del climatizzatore rimesso a nuovo.

Facile da usare: Basta spruzzare il prodotto sulle superfici da trattare e lasciarlo agire senza risciacquo la sua efficacia perdura nel tempo.

 

Contro

Non per auto: Seppure si possa usare per disinfettare le superfici con cui si viene a contatto, per esempio cruscotto, cambio, volante, ecc. è meno indicato per l’impianto di climatizzazione dove servirebbe usare un tubicino per raggiungere le parti più piccole.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Spray igienizzante

 

4. Camp Viagerm Igienizzante tessuti spray a base di alcol

 

Lo spray igienizzante Camp Viagerm figura tra i più venduti di quest’anno per via delle buone qualità complessive che lo caratterizzano. Si tratta di un prodotto efficace grazie alla concentrazione del 70% di alcol, all’interno di una composizione non eccessivamente aggressiva. Buona anche la scelta di proporlo in bombolette pressurizzate che riescono a spruzzare il prodotto in gocce molto piccole. Il vantaggio della nebulizzazione è di non lasciare residui di prodotto né di macchiare le superfici su cui viene utilizzato.

Ha una soddisfacente azione battericida e consente di igienizzare con facilità mobili e ambienti diversi. Si può utilizzare per rinfrescare gli interni dell’auto, i seggiolini dei bambini e la tappezzeria di casa, senza lasciare aloni né odori persistenti. Malgrado la ricca presenza di alcol nella composizione, il prodotto è quasi del tutto inodore così da non disturbare i più sensibili. La confezione da 500 ml offre una buona autonomia di utilizzo, si può utilizzare a lungo sulle superfici perché basta poco prodotto per ottenere il vantaggio desiderato.

 

Pro

Facile da usare: Basta spruzzarlo sulle superfici per ottenere la funzione igienizzante desiderata, non serve strofinare né risciacquare.

Non lascia aloni: La formulazione contiene il 70% di alcol che determina l’alta volatilità del prodotto che in pochi istanti evapora dopo aver inibito la proliferazione di microrganismi sulle superfici.

Adatto a tessuti: Tappezzeria di casa e interno auto, oggetti che entrano in contatto con più persone e altre superfici difficili da trattare possono essere igienizzate senza difficoltà con una spruzzata.

 

Contro

Non per abiti: Per quanto si presti a essere utilizzato su tessili e superfici con trame di fibre sintetiche o naturali, non è il più indicato per igienizzare gli indumenti.

Acquista su Amazon.it (€8,99)

 

 

 

Igienizzante Napisan per lavatrice

 

5. Napisan Additivo igienizzante liquido per bucato

 

L’igienizzante Napisan per lavatrice rappresenta una tra le scelte maggiormente effettuate negli acquisti di tutti i giorni. Funziona molto semplicemente aggiungendo il prodotto all’interno del cestello della lavatrice o nel cassetto dei detersivi. Qui agisce in maniera delicata ma efficace abbattendo la carica batterica molto alta in questo ambiente.

Non sempre facile trovare dove acquistare il flacone a prezzi bassi, qui è proposto a un costo vantaggioso e formato famiglia per un utilizzo prolungato.  

La profumazione è delicata e non persistente, dettaglio che a volte delude chi preferisce il sentore marcato dei detersivi sui panni appena lavati. Si usa in maniera molto intuitiva e non serve esagerare con le quantità. L’uso dell’igienizzante non preclude la possibilità di usare altri additivi per migliorare la qualità del lavaggio del bucato. È attivo già a 30° così non è necessario stressare i tessuti perché sia efficace. Si può usare su quasi tutti i tessuti anche se il produttore sconsiglia di impiegarlo su lana e fibre delicate.

 

Pro

Attivo a 30°: Già a questa temperatura assicura la massima efficacia e quindi è possibile ottenere il risultato sperato senza stressare i tessuti con lavaggi troppo aggressivi.

Rimuove germi e odori: Oltre ad abbattere la carica infettiva di microrganismi, riesce ad agire su germi e batteri che provocano cattivo odore, per un’azione efficace a tutto tondo.

Smacchia: Ha anche un’azione sbiancante che contribuisce a migliorare l’aspetto dei tessuti mantenendoli vivaci e in perfetto stato.

 

Contro

Sconsigliato per la lana: Si rischia di rovinare le fibre dei tessuti più delicati come la lana utilizzando questo prodotto, limitandone le possibilità d’uso.

Acquista su Amazon.it (€13,5)

 

 

 

Igienizzante casco

 

6. Ma-Fra Igienizzante Pulicasco 1133203

 

La ditta Ma-Fra che produce detergenti professionali, propone la propria soluzione per la pulizia del casco. Tra i prodotti venduti online questo appare il più efficace a neutralizzare gli odori che permangono all’interno dell’accessorio a contatto continuo con la testa e il sudore.

Si usa con molta facilità spruzzando all’interno il prodotto in quantità sufficienti a ricoprire tutta la superficie a contatto con la testa. Quindi si lascia asciugare completamente prima di riutilizzarlo. L’evaporazione completa assicura l’assenza di residui a stretto contatto con capelli e pelle.

Ha una piacevole efficacia antiodorante, così il casco è pulito e non fa cattivo odore. Un modo semplice per mantenere a lungo l’efficacia di questo prezioso strumento dal costo non indifferente.

Non lascia aloni né si rivela aggressivo sulle superfici più delicate come la visiera. Alcuni prodotti, infatti, possono corrodere questa parte del casco per via della specifica formulazione molto aggressiva. Non costa molto, ma la confezione è piccola e difficilmente riuscirete a utilizzarla per più di cinque volte. 

 

Pro

Facile da usare: Basta spruzzarlo all’interno del casco e lasciare che la schiuma agisca a fondo in maniera efficace. Poi non serve risciacquo ma solo una breve attesa fin quando evapora completamente il prodotto.

Non lascia aloni: Perfetto per pulire il tessuto all’interno del casco, non lascia tracce visibili sul tessuto né aggredisce l’interno del casco in alcun modo.

Delicato sulla visiera: Non tutti i prodotti per igienizzare questo accessorio sono in grado di mantenere questa promessa.

 

Contro

Pochi utilizzi: A patto di non esagerare con le dosi, il prodotto è sufficiente per circa cinque utilizzi. Per questo molti considerano svantaggioso il rapporto costi/benefici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Igienizzante climatizzatore auto

 

7. Camp Climasan One-Shot Igienizzante climatizzatori d’auto

 

Per pulire il climatizzatore auto bisogna affidarsi al proprio meccanico oppure provvedere periodicamente a tenere in ordine il filtro con prodotti come quello che vediamo qui. Si tratta di una soluzione semplice da utilizzare e di grande efficacia per rimuovere cattivi odori all’interno dell’abitacolo, migliorando la qualità dell’aria emessa dal climatizzatore.

Tra le offerte che abbiamo visto in questa classifica, questa si distingue per la specifica modalità di utilizzo. In comparazione con gli altri prodotti, questo è destinato a un unico utilizzo. Si deve attivare la speciale valvola che fa uscire il prodotto in maniera continua fino al suo esaurimento. Il gas così emesso deve essere liberato nell’auto con i finestrini ben chiusi e l’impianto di climatizzazione attivato con la funzione ricircolo d’aria.

È necessario uscire subito dall’auto per consentire al prodotto di svolgere il proprio dovere senza irritare occhi e mucose del naso e la bocca. Quindi una volta terminato il getto di prodotto è necessario attendere ancora 10 minuti, lasciando la macchina ben chiusa, col motore acceso e l’impianto di climatizzazione in funzione. Quindi basta far areare bene l’auto lasciando aperti sportelli e finestrini per completare il lavoro.

 

Pro

Facile da usare: Le istruzioni allegate sono chiare e consentono di realizzare in pochi minuti un’igienizzazione profonda ed efficace dell’abitacolo e dell’impianto di climatizzazione auto.

Efficace: Abbatte la carica batterica e i germi che provocano cattivi odori in auto, in particolare le muffe che si formano all’interno dell’abitacolo quando trattiene l’umidità a lungo al suo interno.

Monodose: Si usa una volta sola, in un solo utilizzo, ed è efficace a lungo lasciando un gradevole odore di pulito all’interno dell’auto.

 

Contro

Non è un presidio medico: Per quanto efficace e in grado di assorbire i cattivi odori, non è certificato come presidio anti Covid-19.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Igienizzante scarpe

 

8. VMD Igienizzante per scarpe spray

 

Questo prodotto è comodo e versatile, ideale per le scarpe si può utilizzare anche sui caschi per la moto. Va bene anche per disinfettare le attrezzature condivise da più persone, come per esempio i caschetti usati in contesti diversi, dallo sport alla sicurezza personale. Dopo l’utilizzo le scarpe sanno di nuovo e non sembrano essere state usate, perfette per chi ha una spiccata sudorazione dei piedi e deve contrastare la formazione di cattivi odori.

Contiene alcol isopropilico, una formulazione che assicura grande efficacia battericida e che evapora con molta velocità senza lasciare aloni sulle superfici. La composizione è adatta ad abbattere la proliferazione di microrganismi sulle superfici anche quelle più porose. Raccoglie pareri positivi per via della facilità d’uso e l’efficacia complessiva. Peccato le indicazioni dell’efficacia siano piuttosto vaghe e non sia chiaramente indicato in quali casi si rivela più efficace per la sanificazione.

 

Pro

Solo da spruzzare: Non serve strofinare o passare un panno per asciugare le scarpe. Una volta spruzzato il prodotto si lascia asciugare e il gioco è fatto.

Odore poco persistente: Non lascia un forte odore di alcol sulle superfici e contrasta la proliferazione del cattivo odore all’interno della scarpa.

Con alcol: Raggiunge la concentrazione utile ad abbattere la carica batterica o virale, annullando l’azione di microrganismi che proliferano in ambienti caldi e umidi.

 

Contro

Non è un presidio medico: Anche in questo caso il limite del suo utilizzo sta tutto nell’assenza di certificazione sulla sua efficacia anti Covid-19.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori igienizzanti?

 

In base all’uso che se ne necessita, l’igienizzante cambia formulazione e struttura chimica. Il risultato è diverso a seconda delle superfici da trattare, sulla persona o sulle cose, l’efficacia può essere più o meno alta a seconda della concentrazione di principio attivo.

Non solo alcol, per igienizzare al meglio gli oggetti si possono scegliere strade diverse, come il vapore che però non è il più indicato in determinati contesti. Oppure si può mirare a sostanze diverse come l’ossigeno attivo, o soluzioni idroalcoliche. È bene ricordare che solo alcuni dosaggi sono veramente efficaci per sanificare gli ambienti in cui hanno soggiornato malati di Covid-19, e in questo caso è indispensabile attenersi alle regole stabilite dal Ministero della Salute.

Un buon risultato in casa e negli ambienti di lavoro si ottiene con interventi mirati oppure con l’abitudine quotidiana a non trascurare l’igiene personale, le precauzioni nelle relazioni interpersonali e utilizzando i prodotti adeguati.

Cosa scegliere in base all’ambiente da trattare

Per essere certi di abbattere la carica batterica, neutralizzare germi, batteri e muffa è necessario agire con prodotti specifici che assicurino i risultati sperati. Ma è bene avere anche molto chiare le idee riguardo al tipo di intervento da dover condurre.

Nel caso di ambienti frequentati da molte persone, le comunità come le scuole, i luoghi frequentati da molte persone e in particolare per agire in un ambiente in cui ha soggiornato un malato di Covid-19, è necessario affidarsi alle ditte competenti in materia e lasciare alla loro formazione la scelta del giusto intervento. Ma per pulire le nostre case e gli oggetti d’uso quotidiano è possibile usare prodotto e strumenti semplici e alla portata di tutti.

Come sempre, è possibile intervenire su piani diversi. Per esempio i dispositivi a vapore permettono di liberare un getto a 120° in grado di neutralizzare la maggior parte dei microrganismi patogeni senza richiedere l’uso di sostanze chimiche o irritanti. Di contro, spesso, il getto si limita a spostare da una parte all’altra le incrostazioni e i depositi di sporco che vanno rimossi manualmente con cura.

 

Come applicare l’igienizzante

Nella maggior parte dei casi i prodotti sono da nebulizzare sulle superfici da trattare. Si tratta di prodotti a base alcolica o idroalcolica che evaporano in fretta senza lasciare aloni né residui che attirano altro sporco e polvere.

È necessario leggere con cura le indicazioni fornite dal produttore. In generale, la raccomandazione in casa è di utilizzare quei prodotti in cui le istruzioni siano chiare ed esaustive. In questo modo si è certi della giusta modalità d’uso e la loro efficacia complessiva. Quando si usano i prodotti igienizzanti è bene valutare con cura anche gli ambiti in cui è consigliato il loro utilizzo per evitare di danneggiare oggetti non in grado di sopportarne il contatto diretto.

Dove si usa l’igienizzante

Gli esempi sono numerosi e anche nella nostra classifica abbiamo cercato di offrire spunti vari e in grado di rispondere a esigenze diverse. Di certo l’auto rappresenta un locale con maggior grado di contaminazione. Spesso l’abitacolo rimane chiuso a lungo e l’aria ristagna all’interno, mentre da fuori entrano sporcizia che si deposita sulle scarpe e i vestiti ogni volta che entriamo nell’abitacolo. 

Mantenere pulito questo ambiente è utile e prezioso, perché i microrganismi possono moltiplicarsi soprattutto negli impianti di climatizzazione, entrando poi in circolo una volta che si mette il sistema in funzione. Anche i tessuti devono essere trattati periodicamente, i tessuti di casa come quelli dei divani, i sedili dell’automobile, i vestiti, hanno una struttura porosa che tende a far accumulare all’interno agenti patogeni di certo non amici della salute.

 

 

 

Come utilizzare un igienizzante

 

Per essere certi dell’efficacia di un prodotto igienizzante è utile seguire le indicazioni fornite dal Ministero della Salute. Infatti, l’efficacia di qualsiasi prodotto non dipende esclusivamente dalla sua formulazione ma anche dal corretto uso che ne fa.

In materia di prevenzione della diffusione del virus Sars-CoV-2 è necessario seguire la normativa e scegliere solo i prodotti che hanno ricevuto il riconoscimento da parte del ministero dalle agenzie equivalenti in Europa.

La procedura ottimale

Un prodotto igienizzante non è di per sé sanificante, queste sono le indicazioni in merito che si possono trovare sul sito del ministero. Infatti, la procedura utile per abbattere la carica virale di un ambiente in cui si siano trovate persone affette dalla patologia deve essere trattato seguendo una precisa procedura.

È importante pulire e detergere con azione meccanica o fisica, quindi con una buona dose di olio di gomito, le superfici. Lo scopo è rimuovere efficacemente lo sporco che è anche portatore di microrganismi che qui trovano l’ambiente ideale per proliferare e moltiplicarsi.

Quindi è necessario procedere con un trattamento mirato, utilizzando i prodotti che siano riconosciuti validi dal Ministero della Salute. In questo modo è possibile intervenire con biocidi e prodotti mirati con azione in grado di distruggere ogni forma vivente. Sono compresi in questo numero tutti i prodotti capaci di azione virucida, battericida e fungicida.

 

Igienizzare gli indumenti

I capi che si indossano ogni giorno possono essere igienizzati in lavatrice, dove vengono lavati tramite l’azione meccanica dello sfregamento e del sapone che fa da sgrassatore. L’aggiunta di prodotti additivi che abbiano anche azione biocida può rivelarsi controproducente in alcuni casi.

Potrebbero rimanere tracce di sostanze che si depositano sui tessuti e rappresentare un rischio per la salute della pelle. Se non si è a contatto con malati, non ha senso agire in maniera eccessivamente violenta per sanificare i capi d’uso quotidiano.

L’igiene personale

Le mani sono spesso a contatto con le superfici esterne e spesso condivise da persone diverse. Per essere certi di limitare le possibilità di contagio verso sé o verso gli altri, si è diffuso l’utilizzo di gel disinfettanti a base alcolica. Aggressivi sulla pelle, si sono però rivelati i più efficaci per contenere la diffusione del virus e uno tra i presidi di più rapida attuazione per limitare i rischi legati alla pandemia. È necessario seguire le indicazioni delle autorità pubbliche che indicano come comportarsi nei luoghi pubblici e quando si utilizzano strumenti pubblici.

 

 

 

Domande frequenti

 

Spray igienizzante condizionatori dove si compra?

I negozi specializzati in ricambi di automobili e impianti di climatizzazione sono dotati anche di una specifica sezione dedicata alla cura di questi strumenti. Del resto è possibile acquistare anche online buoni prodotti, e nella nostra classifica abbiamo incluso alcuni interessanti esempi. Se l’intervento deve essere approfondito e non viene eseguito da tanto tempo, è utile rivolgersi al personale specializzato. Di solito le officine specializzate sono in grado di rispondere a esigenze specifiche senza difficoltà. La manutenzione periodica dell’impianto, con cadenze frequenti durante l’anno, può essere fatta usando i prodotti in commercio adatti all’uso domestico e con grande successo.

Come usare l’igienizzante per condizionatori?

È necessario scegliere i modelli adatti al proprio impianto di condizionamento, valutare la necessità di sostituire i filtri se troppo usurati, quindi in base al tipo di elettrodomestico si potrà comprare il più adatto. È molto diffuso e apprezzato il tipo che emette una schiuma in grado di catturare la sporcizia e rimuovere la polvere meccanicamente. Ma buoni risultati si ottengono anche con gli spray senza speciale consistenza che agiscono sui filtri e le parti interne.

 

Come fare un gel igienizzante mani?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha diffuso la ricetta dell’igienizzante fai da te che si può preparare comodamente in casa.

Queste sono le dosi consigliate per realizzare un litro di preparato ad alta efficacia:

833 ml di alcol puro, per fare i liquori

42 ml di acqua ossigenata 10 volumi

15 ml di glicerina, o glicerolo

Acqua bollita e poi raffreddata, qb per raggiungere un litro di prodotto

Gli ingredienti si mischiano nell’ordine in una caraffa graduata.

 

Quando è gel igienizzante?

L’efficacia del gel igienizzante a base alcolica si valuta in base alla concentrazione di alcol, che non deve essere al di sotto del 70% sul totale degli ingredienti usati.

 

Che differenza c’è tra igienizzante e disinfettante?

Col termine igienizzazione ci si riferisce alla capacità di detersione di un prodotto, cioè quanto sia in grado di sciogliere lo sporco ammorbidendolo e facilitandone la rimozione meccanica. Mentre con il termine disinfezione ci si riferisce all’azione specifica su batteri e altri microrganismi che permangono anche sulle superfici in apparenza ben pulite.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments