Moscerini in casa: da dove vengono e come eliminarli definitivamente

Ultimo aggiornamento: 02.12.21

 

I moscerini sono insetti tendenzialmente innocui, ma possono diventare alquanto fastidiosi quando si insediano in grandi sciami nelle nostre abitazioni. Ecco alcuni efficaci rimedi per eliminarli una volta per tutte ed evitare che tornino a farci visita.

 

Quello dei moscerini in casa è un problema molto diffuso che tende a ripresentarsi piuttosto di frequente soprattutto durante la stagione estiva. Sebbene non siano pericolosi per l’uomo, il loro numero elevato può trasformarsi rapidamente in un fastidio, provocando seri disagi a tutta la famiglia.

Anche in presenza di pochi esemplari è consigliabile non abbassare mai la guardia e cercare di debellare le fasi iniziali dell’infestazione prima che la situazione diventi insostenibile. Fortunatamente esistono alcuni rimedi casalinghi davvero efficaci che permettono di allontanare questi piccoli insetti neri volanti da casa in modo sostenibile e senza spendere una fortuna.

Vediamo tutte le soluzioni naturali e le piccole accortezze da mettere in atto per evitare che questi sgraditi ospiti tornino a farci visita.

 

Moscerini in casa: da dove vengono e come si moltiplicano

Similmente alla mosca, anche il moscerino è un insetto di piccole dimensioni che appartiene all’ordine dei Ditteri. La specie più diffusa è probabilmente la Drosophila melanogaster (il cosiddetto moscerino della frutta), le cui femmine possono deporre fino a seicento uova all’interno di frutta, vegetali e altri materiali organici.

Dopo circa 24 ore dalla deposizione, le uova si schiudono liberando le larve che, durante i primi cinque giorni di sviluppo, decompongono gli zuccheri della frutta per nutrirsi. Successivamente le larve si incapsulano in una pupa dove trascorrono altri cinque giorni consumando il cibo accumulato precedentemente per trasformarsi in insetti adulti.

Il ciclo vitale dei moscerini dura dalle due alle tre settimane e le femmine si accoppiano una sola volta nella vita – in genere dopo circa 12 ore dalla metamorfosi – accumulando lo sperma in delle sacche per fecondare centinaia di uova.

Dal momento che questi insetti si moltiplicano a velocità record, per evitare che la presenza di pochi esemplari in casa si trasformi velocemente in un’invasione di moscerini difficile da debellare, è importante intervenire tempestivamente per risolvere il problema nella maniera più efficace.

 

La miglior difesa è la prevenzione

Prima di spiegarvi come eliminare i moscerini con prodotti specifici e manovre fai da te, vi diciamo subito che la prevenzione è la migliore arma di difesa contro questi fastidiosi insetti. Siccome gli ambienti di procreazione ideali per i moscerini sono la frutta matura, i vegetali, le sostanze organiche in fase di fermentazione e il cibo in via di decomposizione, nei periodi più caldi dell’anno è bene non lasciare mai su mobili o tavoli cestini a vista con frutta e altri alimenti zuccherini.

Meglio, quindi, conservarli in un ambiente fresco o cercare quantomeno di coprirli con dei teli a trama fitta. Allo stesso modo, è buona norma riporre biscotti, cereali e snack dolci in contenitori ermetici ed evitare di lasciare sciroppi e bevande zuccherate per troppe ore fuori dal frigorifero.

 

Altro accorgimento utile per prevenire un’invasione di moscerini in casa è mantenere gli spazi domestici perfettamente puliti.

Per rendere l’ambiente ostile alla proliferazione di questi parassiti si consiglia di pulire mobili, contenitori e superfici con acqua tiepida e qualche goccia di olio essenziale di tea tree, citronella o menta, il cui odore risulta particolarmente sgradito ai moscerini.

È altrettanto importante non lasciare pile di piatti sporchi nel lavello per troppe ore consecutive ed evitare di avere il pavimento ricoperto di briciole e zucchero. Oltre a rimuovere prontamente lo sporco con un aspirapolvere Electrolux, è buona norma anche eliminare tutti i ristagni d’acqua presenti in casa controllando periodicamente grondaie, sottovasi di piante e canali di scolo.

Attenzione anche alle tubature, che andrebbero mantenute sempre pulite raschiando i depositi di materiale organico con uno scovolino e versando nello scarico dell’acqua bollente diluita con aceto per rimuovere eventuali residui.

Inoltre, dal momento che i moscerini neri sono attirati dai composti organici fermentati o in decomposizione, è fondamentale svuotare con una certa frequenza il bidone dei rifiuti umidi e pulirlo a fondo utilizzando una miscela di acqua tiepida e sapone di Marsiglia o bicarbonato di sodio.

Infine, se si nota la presenza di moscerini sulle finestre è bene anche accertarsi che non ci siano fori, fessure o crepe da cui potrebbero penetrare. Per una maggiore sicurezza è consigliabile anche sigillare eventuali fenditure intorno a porte e infissi con una guarnizione e tappare ogni possibile buco con del sigillante o una rete a maglie strette.

 

Come eliminare i moscerini in casa

Prima di rivolgersi a una ditta di disinfestazione, vale la pena provare a risolvere il problema con alcuni metodi naturali da mettere in pratica per attirare ed eliminare i moscerini una volta per tutte.

Innanzitutto, dal momento che questi insetti detestano la maggior parte delle essenze profumate reperibili in commercio, una buona soluzione potrebbe essere quella di posizionare una ciotola riempita con dell’olio essenziale di eucalipto, rosmarino, lavanda o citronella nelle zone in cui i moscerini sono soliti svolazzare.

Attenzione, però, a non utilizzare le profumazioni dolciastre alla frutta, come gli oli essenziali di mandarino o arancio, poiché il loro profumo potrebbe attirare un maggior numero di insetti e produrre, quindi, l’effetto opposto.

Un’altra strategia su come eliminare moscerini in casa consiste nel coltivare sul balcone o sui davanzali delle finestre erbe aromatiche sgradite a questi insetti come il rosmarino, la menta e l’origano, prestando però attenzione a rimuovere tempestivamente eventuali ristagni idrici che potrebbero formarsi nei sottovasi.

Se nonostante questi accorgimenti il problema si ripresenta, potreste anche costruire una trappola per moscerini fai da te appendendo dei sacchetti di plastica trasparente riempiti con acqua nelle zone particolarmente frequentate dagli insetti, che li scambieranno per delle grosse ragnatele e se ne terranno a debita distanza.

Un’altra trappola per eliminare i moscerini in casa si può realizzare riempiendo una ciotola con aceto di mele, acqua e detersivo per piatti, poi la si copre con della pellicola trasparente e si praticano dei fori con i rebbi di una forchetta.

Una volta posizionata nell’area interessata, basterà attendere che i moscerini vi cadano dentro e restino bloccati a causa del sapone e della pellicola. In alternativa, potete sostituire la ciotola con una bottiglia di plastica da 2 litri tagliata a metà, un trucco che può utilizzare anche chi non sa come eliminare i moscerini dalle piante del giardino.

 

Repellenti e trappole per moscerini

Se i moscerini in cucina sono tanti, sul mercato è possibile trovare diversi tipi di trappole da posizionare in casa e che hanno la capacità di attirare gli insetti senza risultare nocivi per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

In ultima istanza è possibile risolvere il problema definitivamente spruzzando negli ambienti domestici un insetticida per moscerini a base di sostanze naturali non tossiche, come l’olio di neem e il cajeput.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI