Sei consigli su come organizzare il garage

Ultimo aggiornamento: 27.10.21

 

Se ben organizzato, il garage può diventare una risorsa pratica dove conservare tutte quelle cose che non trovano posto in casa ma che, all’occorrenza, possono tornarci davvero utili. Se siete alla ricerca di qualche consiglio per sfruttare al meglio lo spazio disponibile, in questo articolo vi proponiamo alcune idee su come trasformare il vostro box auto in un locale ordinato e funzionale. 

 

Tutti, bene o male, abbiamo l’abitudine di riporre in garage tutti quegli oggetti che non sappiamo dove sistemare all’interno della nostra casa. Tuttavia, se non si utilizza al meglio lo spazio disponibile, rischia di diventare rapidamente un luogo dove il caos e il disordine regnano sovrani, e tanti cari saluti alla sua utilità. In questo articolo vi proponiamo sei idee, facilissime da mettere in pratica e a costo quasi zero, su come organizzare un garage fai da te e mantenere ogni cosa in perfetto ordine.

 

1. Via il superfluo

Quando si decide di fare ordine nella propria vita e nella propria abitazione, solitamente a farne le spese è sempre il garage che, con il tempo, tende a diventare un deposito per tutto ciò che non possiamo stipare in casa ma di cui non riusciamo a fare a meno. Gli appassionati di bricolage e fai da te, inoltre, tendono a trasformare la rimessa in un piccolo laboratorio dove coltivare le proprie passioni e svolgere diverse attività di riparazione, con il conseguente accumulo di oggetti e cianfrusaglie che inevitabilmente si riempiono di polvere e danno all’ambiente – soprattutto se si tratta di un piccolo garage moto – un aspetto sporco e disordinato.

Per sfruttare al meglio la propria rimessa, la prima cosa da fare è quindi rimuovere il superfluo per liberare spazio prezioso ed evitare che, con il passare del tempo, oggetti, vestiti e complementi inutilizzati si accumulino.

A tal proposito, per avere un garage ordinato e perfettamente pulito, occorre valutare con attenzione cosa conservare e cosa eliminare, quindi man mano che ci ritroviamo con un oggetto tra le mani dovremmo chiederci quando lo abbiamo utilizzato l’ultima volta e se, negli ultimi anni, non è stato mai usato allora è arrivato il momento di buttarlo.

 

2. Facciamo pulizia

Una volta eliminato il superfluo si può passare alla sistemazione del garage ma non prima di aver pulito da cima a fondo l’ambiente per renderlo più salubre e pulito. In effetti, il problema principale delle rimesse è che sono, generalmente, luoghi chiusi e umidi in cui tendono ad accumularsi polvere, ragnatele e muffe, che bisognerà rimuovere con cadenza periodica per mantenere un buon livello di igiene tutto l’anno.

Se le pareti sono rivestite di piastrelle o con una vernice lavabile, vi basterà passarci sopra un panno umido imbevuto con qualche goccia di sgrassatore per farle tornare come nuove, e lo stesso vale per scaffali e mensole. Quanto ai pavimenti, che sono notoriamente più difficili da pulire a causa delle macchie di olio e grasso, potete usare dei detergenti specifici dopo aver asportato lo sporco e la polvere con un bidone aspiratutto o una buona scopa elettrica.

Se, invece, preferite un rimedio più “green, vi consigliamo di preparare un composto fai da te mescolando un litro di acqua calda con un bicchiere di aceto bianco e qualche goccia di succo di limone, da stendere sulle chiazze d’olio e lasciar agire per qualche minuto.

Prima di risciacquare il tutto, strofinate la zona delicatamente con una spugna abrasiva o una spazzola non troppo dura in modo da facilitare la rimozione dello sporco durante il successivo lavaggio con acqua e detersivo per pavimenti.

3. Organizzare il garage: come lo utilizzerete?

Quando vi ritroverete davanti al vostro garage sgombro e pulito, il terzo passo per creare un ambiente funzionale e ben organizzato è capire come andrete a utilizzare lo spazio disponibile. Se si tratta di un luogo destinato esclusivamente al parcheggio di auto e moto, basterà che vi procuriate un telo o un’idonea copertura atta a proteggere la carrozzeria dai graffi e dallo sporco, posizionando magari uno scaffale in un angolo della rimessa per appoggiarci sopra eventuali attrezzi e accessori per la manutenzione del veicolo.

Se, invece, volete creare una dispensa per le scorte alimentari o un piccolo laboratorio per i vostri hobby, in vendita si possono trovare numerose soluzioni di arredo per garage che permettono di sfruttare al meglio i pochi metri quadrati a disposizione, mantenendo ogni cosa in perfetto ordine.

 

4. Come arredare il garage per creare un’area lavoro

Dal momento che gli amanti del fai da te hanno una quantità indicibile di attrezzi e utensili, per averli sempre a portata di mano la soluzione migliore è attrezzare una parete installando un pannello in metallo forato su cui inserire degli appositi ganci per appendere tutto il necessario per il bricolage, oppure un armadietto con ante per evitare che vernici, seghe e altri oggetti potenzialmente pericolosi rimangano sparsi in giro, con il rischio di ferirsi o inciampare in caso di distrazione.

Inoltre, visto che un garage organizzato può diventare anche un valido spazio dove lavorare e svolgere le proprie attività ricreative, se la metratura ridotta non permette di installare un banco da lavoro di grandi dimensioni, si può anche pensare di crearne uno pieghevole che da chiuso non comporti un ingombro eccessivo.

5. Non appendete solo attrezzi

In genere siamo abituati ad appendere alle pareti solo oggetti e attrezzi per il bricolage o le riparazioni domestiche, ma è arrivato il momento di aprire la propria rimessa a nuove possibilità. Se nel locale sono presenti biciclette e monopattini che vengono utilizzati solo occasionalmente, tra le idee garage più funzionali c’è sicuramente quella di montare delle rastrelliere o un sistema di ganci alla parete per sfruttare lo spazio in verticale ed effettuare anche le riparazioni del proprio velocipede in tutta comodità mantenendolo sospeso in aria.

 

6. Bidoni per la spazzatura

Infine, per una migliore organizzazione del garage, soprattutto se qui è presente un banco da lavoro, sarebbe utile posizionare dei cestini per la spazzatura in modo da tenere sempre pulito e in ordine l’ambiente. Se, poi, la rimessa viene utilizzata quotidianamente potete anche disporre dei bidoni per la raccolta differenziata per evitare che in casa si formino cattivi odori, magari posizionandoli vicino alla porta di ingresso per portarli fuori agevolmente nei giorni di ritiro.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI