Pulire la borraccia in alluminio o in plastica: consigli e suggerimenti utili

Ultimo aggiornamento: 24.05.22

 

Se avete dimenticato a lungo la vostra borraccia nello zaino e ora non sapete se potete ancora utilizzarla, leggete i nostri suggerimenti sulla sua pulizia

 

Se la vostra passione sono le escursioni o, più semplicemente, amate tenere con voi una borraccia acqua, anche quando fate sport o andate in bici, potreste dover sapere come effettuare la giusta manutenzione, per evitare di bere anche residui accumulati nel tempo.

Può capitare infatti di dimenticare le borraccie nella sacca e di ritrovarle dopo tempo, non sapendo se al loro interno c’era acqua o tè. i problemi che ne derivano sono tanti: la muffa, il cattivo odore e così via, potrebbero farti pensare che il prodotto sia inutilizzabile.

Prima di andare ad acquistare un nuovo thermos decathlon, possiamo vedere insieme come lavare borraccia ogni volta che la si usa. Dipende infatti molto dal tipo di liquido che si mette al suo interno, perché per l’acqua basterà sciacquare, ma per altre bevande l’operazione sarà un po’ più macchinosa.

 

Quale borraccia scegliere?

Il primo step da fare è quello di optare per un modello che ci rende semplice l’operazione: la domanda da farci è la seguente ovvero come pulire borraccia in maniera semplice? L’unico modo per far sì che questo accada è di scegliere un modello dall’apertura grande, con superficie liscia e una chiusura semplificata.

 

Come pulire la borraccia con regolarità

Se avete la vostra fidata borraccia decathlon e non avete nessuna intenzione di cambiarla, potrete pulirla tutti i giorni solo con acqua ben calda, un detersivo per i piatti e uno spazzolino o uno scovolino per bottiglie.

Il procedimento da seguire è questo:

• Riempite la borraccia con acqua calda

• Inserite qualche goccia di detersivo

• Chiudete la borraccia e agitatela

• Svuotatela e sfregate l’interno 

• Infine asciugatela

Prediligete un asciugamano non in spugna, in quanto accumula troppi germi ma, se non ne avete di materiali differenti, meglio optare per l’asciugatura all’aria, rovesciando la borraccia. Il tappo è l’elemento chiave, in quanto si dovrà poter smontare facilmente, in modo da farvi accedere a tutte le fessure, anche quelle più nascoste.

 

Come lavare una borraccia in maniera mirata?

Se non è possibile lavare borraccia tutti i giorni, soprattutto se siete in viaggio, una volta rientrati a casa dovrete provvedere a fare una pulizia accurata. In alcuni casi basteranno acqua calda e sapone, mentre in altri sarà necessario affrontare le macchie più ostinate in maniera differente.

In questo modo potrete ripristinarla e permetterle di accompagnarvi a lungo: dovrete procurarvi non uno spray disinfettante ma le apposite pastiglie per la pulizia delle borracce, che eliminano anche la muffa.

Fate però attenzione al materiale che compone la vostra borraccia, in quanto, se volete pulirla con acqua calda, non dovrà avere un corpo in plastica, che potrebbe infatti deformarsi, né in vetro, che invece potrebbe rompersi. 

La borraccia e la lavastoviglie

Per capire se è possibile inserire la nostra borraccia in lavastoviglie, è bene leggere prima di tutto le indicazioni del produttore ma, in generale, si sconsiglia l’inserimento di quelle termiche, a meno che non sia specificato il contrario. 

Ciò è preferibile perché altrimenti si andrebbe a compromettere la proprietà isolante della borraccia, inoltre l’acqua potrebbe inserirsi nelle eventuali fessure facendo proliferare la muffa. C’è anche da tenere in conto che elementi come i detersivi aggressivi e il sale, entrambi contenuti nella lavastoviglie, andranno a rovinare la borraccia.

Se non vi preoccupate dell’aspetto funzionale, quello estetico sarà certamente il primo a balzare all’occhio.

 

Quali altri metodi possono essere utili?

Premettiamo che non andranno bene pulizie molto aggressive, che finiranno per graffiare tutte le borracce in plastica o vetro ma anche per rovinare quelle in alluminio. Questo aspetto, in particolare, è molto pericoloso, in quanto le bevande, calde o fredde, possono mescolarsi a questa sostanza, diventando dannose per la salute. 

In generale, vanno bene, per esempio, le pastiglie per le dentiere, che sono antibatteriche e si combinano bene con tutti i materiali. Anche quelle per la lavastoviglie possono essere inserite e lasciate agire per qualche ora, per poi essere risciacquate.

Potrete usare anche il riso o del sale grosso, da non mescere con acqua, agitando per un po’, per poi riempire la borraccia di acqua e lasciare agire un altro po’ prima del risciacquo finale. Altri materiali che potrete usare sono l’aceto, che è un valido germicida, il bicarbonato, per eliminare i cattivi odori, o anche il lievito. 

L’unica accortezza deve essere quella di valutare se la sostanza utilizzata è compatibile con il materiale con il quale la borraccia è stata creata. Il bicarbonato o l’aceto, per esempio, possono infatti essere corrosivi, ma anche il sale grosso.

Se farete giornalmente la pulizia della vostra borraccia, non dovrete poi ricorrere a metodi troppo aggressivi per eliminare lo sporco accumulato. 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI