Come fare uno sgrassatore naturale ecologico

Ultimo aggiornamento: 28.07.21

 

Un alleato preziosissimo per la pulizia in casa è lo sgrassatore. Ecco come prepararne uno naturale e in pochissimo tempo.

 

Oltre l’aspirapolvere a vapore, per riuscire a ottenere una casa splendente è altrettanto importante eliminare lo sporco più resistente. In commercio, a tal proposito, si possono trovare sgrassatori concentrati molto utili, realizzati però con sostanze chimiche che talvolta risultano eccessivamente aggressive, con il risultato che le superfici più delicate tendono a danneggiarsi. Ecco allora perché, forse, siete arrivati fin qui, curiosi di sapere se esistono effettivamente altre soluzioni. Continuando a leggere più giù, troverete alcuni metodi per realizzare uno sgrassatore fai-da-te e completamente naturale, con ingredienti che probabilmente avete già in casa.

 

Soluzioni con il bicarbonato 

Il primo metodo per realizzare uno sgrassatore naturale in casa, capace di assorbire gli odore ed eliminare le macchie di olio, è quello di impiegare un ingrediente molto conosciuto: il bicarbonato di sodio. Grazie al composto che ne verrà fuori, potrete far brillare di nuovo la cucina, i mobili, gli elettrodomestici come il forno, ma anche il lavello.

Il procedimento per la realizzazione del detersivo fai-da-te è il seguente:

♦ Prendere 500 ml di acqua del rubinetto, assicurandovi però che sia priva di calcare;

♦ Sciogliere quindi un cucchiaio di bicarbonato per palline di grasso, ossia il più comune, quello di sodio;

♦ Aggiungere alla miscela che avete ottenuto almeno dieci gocce di olio essenziale che preferite di più;

♦ Infine, sciogliere all’interno un cucchiaino di detersivo per piatti ecobio.

Ora che siete giunti fin qui, avrete una miscela completa e funzionale per l’obiettivo, quindi inseritela in uno spray, nebulizzatela sulle superfici piene di macchie e lasciate agire per diversi minuti. Dopodiché risciacquate e il gioco sarà fatto: avrete ottenuto uno sgrassatore universale efficiente.

 

Come pulire i mobili in legno della cucina in modo naturale

Nel mondo naturale ci sono alcuni elementi davvero speciali, tra questi c’è senza dubbio l’olio essenziale di Tea Tree. Si tratta di un estratto della pianta Malaleuca ed è conosciuto dai più come un potente prodotto antibatterico. Per quest’ultimo motivo (e anche per il suo meraviglioso profumo), può essere utilizzato come igienizzante nelle pulizie domestiche, a partire dai sanitari del bagno e arrivando fino ai mobili in legno della cucina. L’olio essenziale si può acquistare facilmente sia online e sia in erboristeria. Per realizzare questo detersivo sgrassante, basteranno appena dieci gocce, da unire solamente ad alcol e acqua priva di calcare o distillata.

Ecco il procedimento: 

♦ In una ciotola versate un cucchiaio di alcol e sciogliete all’interno l’olio essenziale, facendolo diluire bene;

♦ Dopodiché, versate tutto in 500 ml di acqua distillata e aggiungere circa un cucchiaino di detersivo per piatti;

♦ Versate in uno spray, agitate e detto fatto.

La miscela ottenuta è un vero e proprio detersivo igienizzante per bagno fai-da-te e anche per i mobili in legno.

 

Detersivo piatti fai-da-te

Tra gli ingredienti che vengono più utilizzati c’è sicuramente il limone, che unisce una profumazione abbastanza gradevole a un alto potere sgrassante. Infatti, se combinato e preparato come si deve, riesce a rendere particolarmente lucida la superficie di praticamente qualunque cosa. I vetri delle vostre finestre, per esempio, saranno molto brillanti, dunque non resta che mettere tra i preferiti questo articolo per ritrovare subito la ricetta che vi stiamo per proporre quando ne avrete bisogno.

Dunque, per prima prendete sei limoni e tagliateli a fette; quindi lasciateli a macerare in 1,2 L di aceto bianco, per almeno una settimana. Dopodiché; filtrare il liquido con un colino buttando via tutti i residui solidi, inseritelo in uno spray e usate il detersivo che avrete ottenuto su tutte le superfici che sapete essere particolarmente delicate.

Un’altra soluzione è sempre quella di utilizzare l’aceto, che è per antonomasia una sostanza naturale sgrassante, capace di rimuovere anche lo sporco più incrostato. Diluitelo con un po’ di acqua (50 ml in 500 ml, rispettivamente), quindi aggiungete qualche goccia di olio essenziale per smorzare un po’ il profumo pungente e un cucchiaio di detersivo ecologico.

Quest’altro composto fai-da-te sarà la soluzione perfetta per pulire il piano cottura e i fornelli, ma anche i rubinetti del bagno e della cucina.

Sapone di Marsiglia

Avete presente i divani in pelle ingrigiti, gli infissi un po’ rovinati dal tempo e i pensili della cucina che sembrano vecchissimi? Ecco, il sapone di Marsiglia è un prodotto sicuro e particolarmente delicato per questo genere di superfici. Infatti, si tratta della soluzione ideale per eliminare macchie e sporco dai tessuti più complicati. In genere, è anche molto semplice preparare uno sgrassatore naturale piuttosto potente, perché vi basterà versare quattro cucchiai di sapone di Marsiglia in circa 1 L di acqua demineralizzata scaldata leggermente.

Utilizzando sempre il nebulizzatore, dovrete poi soltanto risciacquare le superfici e vedrete che il vostro prodotto naturale ed ecologico darà vere soddisfazioni.

Ecco quindi alcune ricette semplicissime e a prova dei meno esperti per riuscire a preparare uno sgrassatore naturale d’eccezione. Gli ingredienti sono facilmente a portata di mano, perciò non c’è bisogno di svuotare il portafogli per riuscire a godere di un prodotto pulente per eliminare il grasso e le macchie generiche. Tutto ciò che dovrete fare è scegliere quale ricetta seguire.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI