Le 8 migliori scope a vapore del 2020

Ultimo aggiornamento: 05.06.20

10

 

Scope a vapore – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

I nuovi sistemi a vapore offrono una soluzione più efficace e veloce contro lo sporco che si annida sulle superfici, oltre ad avere la capacità di eliminare la maggior parte dei batteri e dei virus che portiamo al nostro rientro in casa. In questo articolo, abbiamo scelto otto prodotti che pensiamo possano essere ritenuti i migliori, in base alle recensioni di chi li ha acquistati e provati. Tra questi troverete Vileda Steam Scopa a Vapore con 2 Panni Microfibra, una scopa elettrica economica dal design pratico e leggero, apprezzata per la sua semplicità di utilizzo. Oppure Black+Decker Lavapavimenti a Vapore Steam Mop 17 in 1, un elettrodomestico super accessoriato, con il quale potrete pulire fino a dieci superfici differenti, compresi il divano, le finestre e persino la cappa e il piano cottura. Continuate a leggere per conoscere gli altri modelli, e scoprire quale di questi può essere più adatto alle vostre esigenze.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori scope a vapore – Classifica 2020

 

Qui di seguito troverete la classifica delle otto scope a vapore del 2020, scelte in base alle preferenze di chi le ha provate.

 

 

Scopa a vapore Vileda

 

1. Vileda Steam Scopa a Vapore con 2 Panni in Microfibra

 

Prima in classifica tra i prodotti venduti online, troviamo la scopa a vapore proposta dal brand Vileda. Si tratta di un elettrodomestico piuttosto leggero e maneggevole, caratterizzato da una potenza da 1550W, e capace di produrre vapore fino a 100 °C.
Questo è un fattore piuttosto importante, utile soprattutto a chi ha in casa animali domestici o bambini piccoli, poiché è una temperatura adeguata a eliminare il 99,9% dei batteri e dei germi. Nella scatola troverete due panni in microfibra e un accessorio in plastica da agganciare alla base, che vi servirà per pulire i tappeti e le moquette. Sembra sia uno degli articoli più apprezzati al momento in commercio, grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo e alla semplicità di utilizzo.
Per sapere dove acquistare la scopa a vapore Steam cliccate sul link qui in basso, che vi porterà direttamente su un sito molto conveniente.

 

Pro

Costo: Potremmo considerarla una delle scope a vapore più economiche della classifica, dunque perfetta per chi non ha voglia di spendere cifre eccessive.

Utilizzo: Il suo funzionamento è piuttosto semplice, basta inserire l’acqua nel serbatoio e attendere pochi secondi, circa 15, per poter pulire in tutta sicurezza.

Potenza: Nonostante si tratti di un prodotto caratterizzato da un prezzo abbastanza conveniente, ha un livello di vapore notevole, quasi quanto uno di fascia alta.

 

Contro

Accessori: Peccato per la scarsità di spazzole incluse nel kit, a parte quella dedicata alla pulizia dei tappeti, non è possibile acquistarne altre separatamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scopa a vapore Black & Decker

 

2. Black+Decker Lavapavimenti a Vapore Steam Mop 17 in 1

 

Un altro articolo che ci ha convinto, tanto da inserirlo nella nostra lista, è questa lavapavimenti della nota azienda statunitense Black & Decker. Il punto di forza del prodotto è di sicuro la presenza di ben 17 accessori: alcuni sono dei semplici panni di ricambio, altri invece possono essere utilizzati per la pulizia di superfici differenti.

Potrete usarli sui vetri, per le fughe tra le piastrelle e vi è persino la spazzolina per i termosifoni. Il più apprezzato è il pratico guanto Steamitt che, se collegato al tubo in dotazione, può essere indossato per pulire qualsiasi oggetto in casa, come i giochi dei bambini, le mensole oppure i sanitari.
Tuttavia, vi consigliamo di prestare attenzione alla tipologia di pavimento in vostro possesso, poiché alcuni tipi di materiali potrebbero rovinarsi a causa del vapore. In ogni caso, potrete controllare se l’articolo sia idoneo alle vostre esigenze direttamente sul sito del produttore.

 

Pro

Kit: Potremmo considerarlo l’articolo più accessoriato della nostra classifica, poiché contiene ben 17 spazzole con cui potrete davvero pulire qualsiasi superficie.

Struttura: La scopa è pratica e molto leggera e presenta un serbatoio di 500 ml, un dettaglio da non sottovalutare, poiché è piuttosto capiente.

Manopola: La particolarità di questo elettrodomestico è la possibilità di scegliere, tramite dei disegni, il tipo di superficie da trattare.

 

Contro

Vapore: Potrebbe sembrare che questo non esca correttamente, oppure che il getto sia troppo flebile. Vi suggeriamo, prima di mandare in assistenza il prodotto, di controllare se il calcare non abbia ostruito i forellini.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scopa a vapore Polti

 

3. Polti Vaporetto Sv440 Double Scopa a Vapore Doppia Funzione

 

Se state cercando una scopa a vapore potente, ma allo stesso tempo leggera e dotata di pratici accessori, quella Vaporetto Polti potrebbe essere una buona soluzione. Consuma 1500W di energia che, anche se potrebbero sembrarvi tanti, sono indispensabili per ottenere un getto abbastanza potente, in grado di disinfettare le superfici.
Viene venduta con un set di spazzole di ricambio, che comprende 11 pezzi, tra cui un tubo da collegare al corpo macchina per renderlo portatile, dei panni di ricambio e alcune bocchette dedicate alla pulizia delle fughe tra le piastrelle e dei punti più stretti, come potrebbero essere le fessure dei termosifoni.
Si riscalda in 15 secondi e presenta un cavo di alimentazione di 7,5 m e un serbatoio di 300 ml di capienza. Per quanto riguarda quest’ultimo, sembra essere troppo piccolo per riuscire a pulire un appartamento intero in una sola volta, ma necessita di essere ricaricato di tanto in tanto.

 

Pro

Accessori: La scopa a vapore viene venduta con una serie di spazzole di ricambio, ben 11, con le quali potrete pulire e disinfettare numerose superfici e mobili della vostra casa, compresi i divani, i vetri e i giochi dei bambini.

Vaschetta: Sulla base della scopa è presente un piccolo serbatoio, in cui potrete inserire un detergente profumato o delle gocce di olio essenziale.

Spazzolina: Sulla parte posteriore troverete delle setole, che si riveleranno utili per rimuovere le macchie più ostinate qualora il panno in microfibra non dovesse bastare.

 

Contro

Costo: Non si tratta dell’articolo più economico in circolazione, tuttavia, il numero di spazzole di ricambio e la qualità del prodotto potrebbe giustificarne il prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scopa a vapore H2O

 

4. Media Shopping H2O X5 + Lite

 

Nata dall’evoluzione della H2O X5, protagonista delle famose pubblicità targate Media Shopping, la versione Lite rientra nella classifica delle migliori scope a vapore del 2020. Si dimostra perfetta per chi cerca una soluzione per pulire casa igienizzando a fondo, ma senza più l’utilizzo di sostanze chimiche, e che sia caratterizzata da un prezzo abbastanza accessibile.
Consuma 1300W ed è fornita di un panno in microfibra, di due accessori per pulire i tappeti e le superfici più piccole, infine anche di un dispenser per riempire il serbatoio. Quest’ultimo ha una capienza di 400 ml, grazie alla quale riuscirete a pulire un appartamento di circa 60 mq prima di doverlo rabboccare.

Tuttavia, se il vapore viene impostato alla massima potenza, è possibile che l’acqua si consumi prima di quanto sperato. Peccato per la presenza di pochi accessori: non vi è un ricambio per il panno in microfibra e manca il tergicristalli per la pulizia dei vetri.
Chi ha effettuato una comparazione con altri articoli concorrenti, che lo hanno in dotazione, sperava ne fosse provvisto anche questo.

 

Pro

Cavo: Basandoci sulla descrizione del prodotto effettuata dal venditore, sembra che la lunghezza del filo per la corrente sia pari a 12 m, un vantaggio per chi ha un appartamento molto ampio.

Comodo: Pesa solo 2,5 kg e, anche in versione portatile, si rivela essere piuttosto facile da maneggiare.

Pulizia mirata: Anche se non presenta una vera e propria prolunga per la pulizia della cucina e dei sanitari, la bocchetta di precisione sembra essere ancora più comoda, poiché non costringe a usare entrambe le mani.

 

Contro

Accessori: Non tutti sono soddisfatti della qualità delle spazzoline che, essendo in nylon, potrebbero rovinarsi quando il vapore è troppo forte. Suggeriamo, dunque, di utilizzarle impostando una potenza più bassa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scopa a vapore Rowenta

 

5. Rowenta RY7557 Clean & Steam Scopa Lavapavimenti a Vapore

 

Questa volta ci troviamo di fronte a un elettrodomestico completamente differente dagli altri recensiti finora, caratterizzato da una doppia funzione: una aspirante e l’altra lavante, che è possibile utilizzare contemporaneamente sfruttando la potenza del vapore, capace di rimuovere la quasi totalità dei germi e dei batteri.
Se avete in casa degli animali domestici e siete stufi di dover prima passare l’aspirapolvere per preparare le superfici al lavaggio, con questa scopa a vapore Rowenta potrete ottimizzare i tempi dedicati alla pulizia. 

Il serbatoio ha una capienza di 400 ml e non necessita di acqua demineralizzata, grazie alla presenza del filtro anti calcare. Il livello del vapore può essere modificato in base alle superfici da trattare, tuttavia non è possibile utilizzare questa scopa sui tappeti e altre tipologie di tessuti.
Nonostante ciò, anche se vi sconsigliamo di farlo, alcuni utenti che si ritengono soddisfatti dell’acquisto, la adoperano lo stesso con buoni risultati.

 

Pro

Anche per animali: I pareri degli utenti sono tutti favorevoli riguardo alla capacità di questa scopa di rimuovere con facilità anche i peli di cani e gatti di casa.

Doppia funzione: La caratteristica fondamentale di questo elettrodomestico a vapore è la possibilità di aspirare e lavare contemporaneamente, riducendo i tempi di pulizia.

Accessori: Buona l’idea di inserire nel kit un filtro anticalcare di ricambio e quattro panni in microfibra, di cui due per le superfici più delicate.

 

Contro

Peso: A differenza degli altri prodotti presenti in classifica, questo è piuttosto pesante, andando a discapito delle schiene di molti utenti. Tuttavia, tale caratteristica viene compensata dalla qualità dell’aspirazione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scopa a vapore Hoover

 

6. Hoover S2IN1300C011 Steam Express 2in1 Scopa Pistola a Vapore

 

Proseguendo con la nostra classifica, troviamo un articolo proposto dalla nota azienda americana Hoover. Si tratta di una scopa a vapore che è possibile smontare e trasformare in pistola, così da riuscire a pulire in modo più facile e piacevole le superfici verticali, come i vetri oppure le pareti piastrellate di un bagno.
Inoltre, quando è in versione portatile, può essere staccata dalla presa della corrente e mantenere un’autonomia di circa 15 minuti. Una soluzione pratica per chi cerca un accessorio da poter portare anche in auto per la disinfezione dei sedili e dei parabrezza. 

Peccato per il serbatoio che, con una capienza di 350 ml, risulta piuttosto piccolo, e necessita di essere riempito spesso. Nella scatola troverete sei accessori differenti: due spazzoline in nylon, una con le setole in rame per lo sporco più ostinato, un’altra lineare per la pulizia delle fughe tra le piastrelle, un panno in microfibra e un piccolo tergicristalli di gomma.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: La scopa è venduta a un costo piuttosto conveniente, considerata la buona manifattura dei materiali e l’affidabilità dell’azienda Hoover.

Due in uno: La pistola può essere smontata e resa totalmente portatile, in questo modo potrete raggiungere zone della casa dove non arrivereste con la spina inserita.

Spazzole: Gli accessori presenti nel kit sono piuttosto validi, e possono essere utilizzati su un gran numero di superfici, impostando semplicemente il livello di potenza più idoneo.

 

Contro

Serbatoio: Peccato che sia troppo piccolo e deve essere rabboccato più volte durante l’utilizzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scopa a vapore Ariete

 

7. Ariete 4164 Scopa Lavapavimenti a Vapore 10 Funzioni in 1

 

Uno degli articoli più venduti e apprezzati del momento è questa scopa lavapavimenti marcata Ariete, caratterizzata dalla presenza di dieci accessori per la pulizia di numerose superfici.

Vi consentiranno di sbizzarrire la vostra fantasia, passando dalla piletta in acciaio dei sanitari fino ad arrivare alle ringhiere del terrazzo, eliminando fino al 99,9% dei batteri e dei germi grazie alla potenza del vapore. 

Il tutto a un costo pressoché irrisorio, non a caso si tratta della scopa a vapore con un maggior numero di spazzole più economica di questo articolo. Il manico può essere smontato, così da rendere più facile l’utilizzo dell’accessorio dedicato allo stiraggio dei vestiti e delle tende, che si rivela molto utile anche per eliminare gli acari della polvere dai materassi e dai divani. 

Per quanto riguarda i panni in microfibra, sembrano essere piuttosto validi per rimuovere anche lo sporco più ostinato, inoltre sono riutilizzabili e possono essere lavati in lavatrice a 60 °C.

 

Pro

Prezzi bassi: Se state cercando una scopa a vapore super accessoriata a un costo notevolmente basso, questa è quella che fa per voi.

Design: Grazie alla forma a cuore rovesciato, questo elettrodomestico riesce a inserirsi anche nelle fessure più strette e pulirle a dovere.

Vapore: La scopa è pronta in pochi secondi e, grazie alla presenza della manopola, è possibile regolare il getto in base alla superficie che volete trattare.

 

Contro

Cavo di alimentazione: La lunghezza del filo è pari a 5 m, forse un po’ troppo corto per chi ha un appartamento di dimensioni medie. Nonostante ciò, è possibile ovviare al problema utilizzando una prolunga.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scopa a vapore aspirante

 

8. Concept Elettrodomestici Perfect Clean Aspirapolvere e Pulitore a Vapore

 

Chi è alla ricerca di un elettrodomestico che possa aspirare la polvere e lavare con la forza del vapore contemporaneamente, non può lasciarsi sfuggire l’articolo proposto da quest’azienda. 

Si tratta di una scopa elettrica con doppia funzione, con una potenza pari a 1600W, un serbatoio piuttosto capiente da 730 ml e un cestello con rotazione ciclonica da 1 L, nel quale finiranno la polvere e i residui solidi: in questo modo non verrà sporcata l’acqua. 

Sembra possa essere utilizzata senza problemi su tutti i tipi di pavimenti e svolge un ottimo lavoro anche in presenza di bambini piccoli, che potrebbero fare pasticci con il cibo e i peli di animali. 

Peccato che sia venduta con un solo tipo di accessorio, quello per i tappeti, conseguentemente il prezzo potrebbe essere considerato piuttosto alto. Tuttavia, è in parte giustificato dalla potenza dell’aspirazione e del vapore, che si rivelano essere notevoli. 

Nonostante non sia un peso piuma, considerati i 5,5 kg con il serbatoio vuoto, alcuni utenti si ritengono comunque soddisfatti dell’acquisto.

 

Pro

Serbatoio: Non solo quello dell’acqua ha una capienza di 730 ml, questa scopa a vapore ne possiede un altro ciclonico da 1 L  per la raccolta della polvere.

Potere aspirante: Alcuni acquirenti dichiarano di non poterne più fare a meno e di aver risolto il problema dei peli degli animali e del lavaggio in un solo gesto.

Accessori: Anche se all’interno della scatola troverete solo il supporto per la pulizia dei tappeti, le altre spazzole possono essere acquistate a parte. In questo modo potrete scegliere voi quella di cui avete bisogno.

 

Contro

Costo: Il prezzo si rivela essere piuttosto elevato, anche se questo è giustificato dalla qualità dei materiali e dalle buone caratteristiche tecniche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere le migliori scope a vapore

 

Prima di lanciarsi all’acquisto di quella che si potrebbe considerare la migliore scopa a vapore sul mercato, è importante capire di che elettrodomestico si tratti e quali siano le caratteristiche più importanti che deve possedere. Se non avete mai sentito parlare di questa tipologia di dispositivo, non perdetevi d’animo e continuate a leggere la nostra guida.

Di cosa si tratta?

Come suggerisce il nome, parliamo di un elettrodomestico in grado di pulire le superfici grazie all’azione igienizzante del vapore. Inserendo l’acqua all’interno dell’apposito serbatoio, questa verrà riscaldata dal motore dell’apparecchio e fuoriuscirà in forma gassosa dalla base della scopa.

Sul mercato è possibile trovarne una gran quantità, viene quindi naturale chiedersi quale sia la differenza tra un prodotto e l’altro: d’altronde, l’azione principale di emissione del vapore è simile, se non uguale, per tutti. Tuttavia, esistono delle variazioni e sono riconducibili alla quantità di utensili inseriti all’interno della confezione.

 

Accessori

La maggior parte di tali elettrodomestici viene venduta con una serie di spazzole in dotazione, con cui sarà possibile pulire numerosi oggetti e superfici della casa. Non tutti gli articoli però ne sono provvisti, dando modo agli utenti di reperire il prodotto a un prezzo minore e la possibilità di acquistare a parte solo quelli che ritengono necessari. 

Ma quali sono quelli che si trovano più frequentemente all’interno dei kit? Partiamo dai fondamentali panni in microfibra: senza tali oggetti, non vi sarà possibile utilizzare la vostra scopa, poiché servono a non rovinare il pavimento, poggiando su questi direttamente la plastica dell’apparecchio. 

In una confezione sono presenti almeno due panni di ricambio, ma potreste trovarne anche quattro o di più, un dettaglio che dipenderà dal brand che avrete scelto in fase d’acquisto. Un altro oggetto di cui sono provviste quasi tutte le spazzole a vapore è l’accessorio per tappeti e moquette. 

Consiste in una cornice in plastica da agganciare alla base: serve a non far muovere il panno in microfibra che, a differenza del pavimento su cui può scivolare senza intoppi, su un tappeto potrebbe invece aderire e opporre resistenza. 

Nonostante molti acquirenti le utilizzino anche per igienizzare altri mobili in tessuto, come i divani, i cuscini e le tende, esistono a loro volta altre spazzole dedicate proprio alla pulizia di tali oggetti, proposte in forma ridotta per rendere più agevole il passaggio. 

A seguire troviamo quelle per le fughe tra le piastrelle, oppure per i fornelli o il forno: sono caratterizzate da setole dure e riescono a rimuovere lo sporco più ostinato. Infine, è possibile imbattersi nell’accessorio dedicato ai vetri che, proprio come un tergicristallo, rimuove gli aloni e la polvere che si forma in superficie, migliorando la pulizia grazie al potere del vapore.

 

Struttura e materiali

Un’altra caratteristica fondamentale, da prendere in considerazione durante l’acquisto di un elettrodomestico lavapavimenti, sono le dimensioni. È molto facile imbattersi in una scopa a vapore piuttosto ingombrante che, per quanto possa essere potente, forse non è l’ideale per chi vive un appartamento piccolo, poiché riuscirebbe a muoversi a stento. 

Inoltre, quando il serbatoio è pieno, potrebbe risultare anche troppo pesante. Per quanto riguarda quest’ultimo, vi suggeriamo di scegliere un articolo che ne abbia uno abbastanza capiente, altrimenti correreste il rischio di doverlo rabboccare più volte durante l’uso. 

Se possibile, controllate che sia provvisto di filtro anticalcare, che potrebbe essere deleterio per il corretto funzionamento della macchina a vapore. Prestate attenzione anche ai materiali: puntare su un prodotto troppo economico potrebbe non rivelarsi una buona soluzione, poiché la qualità della plastica potrebbe essere scarsa, e deteriorarsi dopo poco tempo dall’acquisto. 

Anche la lunghezza del cavo deve essere scelta in base alla dimensione della vostra casa: optare per una avente un filo di 6 o 7 m potrebbe rivelarsi la soluzione più comoda, che vi eviterà l’utilizzo di una fastidiosa prolunga. 

Per quanto riguarda le prestazioni invece, nonostante tutte funzionino a vapore, alcune di queste consumano solo 500 o 700W di potenza, che se da un lato potrebbe considerarsi un risparmio sulla bolletta elettrica, d’altro canto potrebbero rivelarsi poco efficaci, poiché la temperatura dell’acqua non supererebbe i 100 °C, invalidando la caratteristica principale del prodotto. 

L’ideale dunque, sarebbe scegliere un modello da 1200 o 1500W. Infine, se i vostri pavimenti sono in legno o in materiali misti, vi suggeriamo di acquistare una scopa lavapavimenti dotata di manopola, che ne modifica la potenza e, possibilmente, che segnali la tipologia di superficie che è possibile trattare. 

Sul mercato è possibile imbattersi in numerosi modelli aventi questa caratteristica, i quali sono predisposti per parquet o per pavimenti più delicati. Siamo giunti al termine della nostra guida, tuttavia, se siete ancora incerti su quale scopa a vapore comprare, vi invitiamo a leggere la classifica dedicata agli articoli più apprezzati dagli utenti.

 

 

 

Domande Frequenti

 

Come togliere il calcare dalla scopa a vapore?

Anche se i più moderni sistemi a vapore non necessitano di acqua demineralizzata per funzionare, potrebbe capitare che si formi comunque del calcare all’interno delle tubature, causato probabilmente da una concentrazione di sedimenti molto elevata. Per fare in modo che il problema sia quanto più limitato possibile, vi consigliamo di sciacquare spesso il serbatoio dopo averlo utilizzato e, se possibile, di adoperare l’acqua della bottiglia piuttosto che quella del rubinetto. Per eliminare il calcare ormai già formato, riempite il dispenser con una soluzione formata per un terzo di aceto di vino bianco, e due terzi di acqua, accendete l’apparecchio e attendete che questa evapori completamente. Durante il procedimento evitate di utilizzare la scopa, poiché alcuni pavimenti potrebbero rovinarsi a causa dell’elevata acidità del vapore.

 

Dove acquistare una scopa a vapore?

Questi articoli, così come gli altri elettrodomestici per la pulizia della casa, possono essere comprati all’interno dei centri commerciali, o nelle catene dei negozi specializzati. Tuttavia, se i prezzi non dovessero convincervi, è possibile trovare numerosi modelli di scope a vapore sui siti online, su cui potrete confrontare tutte le offerte e scegliere quella più adatta alle vostre esigenze e alle vostre tasche.

 

Che differenza c’è tra una scopa a vapore e un aspirapolvere?

Anche se a un occhio poco esperto potrebbero, a causa della forma, apparire molto simili, in realtà si tratta di due elettrodomestici completamente differenti, ma aventi un unico scopo: la pulizia della casa. 

Un aspirapolvere serve a rimuovere dai pavimenti le impurità tangibili, come la polvere, i capelli, i peli di animali e i residui di cibo. Per farlo utilizza un motore, che se collegato alla presa della corrente risucchia tutto all’interno di un contenitore e, a seconda del modello scelto, dovrà essere cambiato o semplicemente svuotato. 

Una scopa a vapore invece, ha l’incarico di lavare le superfici, così come fareste con un mocio o uno straccio, con la differenza che non avrete bisogno di detergente, che potrebbe rovinare i pavimenti ed essere pericoloso per animali e bambini.

Necessita infatti solo di acqua normale, che riscaldandosi produrrà vapore e rimuoverà le impurità laddove non è riuscito l’aspirapolvere.

 

Quali superfici pulisce una scopa a vapore?

La maggior parte di questi sistemi non può essere utilizzata sui pavimenti in legno grezzo o lucido, ma su altri tipi di superfici come le piastrelle, il marmo, la pietra, i laminati e il gres. Tuttavia, alcuni nuovi modelli offrono la possibilità di dosare il vapore che, posizionato al minimo, può essere adoperato anche sul parquet, risultando però leggermente meno pulente. 

Se la vostra scopa lavapavimenti è dotata di un kit di spazzole di ricambio, potrete utilizzarla anche su altre superfici, come vetri, specchi, e fughe. Oppure, in presenza del giusto accessorio è possibile disinfettare anche materassi, divani, tende e cuscini.

 

Quanto costa una scopa a vapore?

Il prezzo per questo tipo di elettrodomestico può variare in base alla marca, alla qualità dei materiali utilizzati per la fabbricazione e alla presenza o meno di spazzole di ricambio. Un sistema molto accessoriato e di fascia alta, può arrivare a costare centinaia d’euro, uno più accessibile invece, anche la metà.

 

 

 

Come usare una scopa a vapore

 

Se avete appena acquistato un nuovo sistema a vapore ma non sapete come utilizzarlo, in questa guida vi spieghiamo come fare.

Come funziona la scopa a vapore

Innanzitutto, pensiamo sia doveroso spiegarvi il sistema di funzionamento di un elettrodomestico a vapore, che potrebbe non essere così complicato come immaginavate. Questi oggetti si servono appunto del vapore per pulire e disinfettare le superfici della vostra casa, che sarà prodotto dal riscaldamento dell’acqua presente all’interno del serbatoio. 

Gli articoli migliori riescono a eliminare fino al 99,9% dei germi, dei batteri e dei virus, lasciando gli ambienti domestici più sicuri, un fattore di estrema importanza per tutti i genitori con bambini piccoli. La maggior parte dei modelli necessita della presa della corrente, tuttavia ne esistono alcuni wireless che però hanno un’autonomia piuttosto limitata.

 

Preparazione

Per ottenere il massimo da una scopa a vapore, è necessario per prima cosa rimuovere dai pavimenti tutto ciò che potrebbe ostacolare un corretto lavaggio. Il metodo migliore prevede l’utilizzo di un aspirapolvere, che rimuoverà i residui di polvere, peli, capelli e briciole, tuttavia, in mancanza di questo, è possibile adoperare una scopa normale, anche se questa non ha la stessa potenza del primo. 

Saltare questo passaggio potrebbe costarvi caro: i detriti lasciati a terra potrebbero sciogliersi a contatto col calore, ma non sparire, rischiando di trascinarli per tutta la casa e vanificando qualsiasi sforzo.
Una volta fatto ciò, prendete il vostro nuovo elettrodomestico e svitate il tappo presente sul corpo macchina, quindi, aiutandovi con il dosatore che troverete nella scatola, aggiungete l’acqua fino a riempire il serbatoio. 

Adoperate sempre un panno pulito o precedentemente lavato, per evitare che lo sporco si accumuli eccessivamente. Infine, inserite la spina nella presa, accendete l’interruttore e scegliete la temperatura desiderata, a seconda del tipo di superficie che dovrete pulire. 

Attendete che l’acqua si riscaldi: di solito bastano pochi secondi e la vostra scopa a vapore sarà pronta per essere utilizzata.

Altre superfici

Una scopa a vapore può essere passata su un grande varietà di materiali: il gres porcellanato, il vinile, il marmo, la pietra e altri. È però spesso sconsigliato il passaggio su pavimenti in legno grezzo oppure lucido, poiché la temperatura molto elevata potrebbe accidentalmente macchiarli. 

Alcuni elettrodomestici, però, hanno la possibilità di diminuire la potenza del vapore, così da poter pulire anche le superfici più porose e delicate, proprio come il parquet. Ma non è tutto: questo tipo di sistemi si rivelano estremamente efficaci per igienizzare anche i tessuti, come i materassi, eliminando gli acari e la muffa.

Sono utili anche sui divani, le tende, i tappeti e persino le moquette, dove si annidano un gran numero di batteri. Con i giusti accessori è possibile pulire numerosi oggetti, come le fughe tra le piastrelle, i fornelli, i vetri, oppure i termosifoni. 

Se la vostra scopa elettrica non è dotata di queste spazzole, è molto probabile che queste possano essere acquistate a parte. Se invece avete optato per un modello base, vi consigliamo di leggere la nostra classifica, dove potrete scoprire come scegliere una buona scopa a vapore più accessoriata.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments