SOS WC Intasato: Tecniche Efficaci per Risolvere Rapidamente

Ultimo aggiornamento: 29.05.24

 

Tutti i suggerimenti, i rimedi (meglio se naturali) e gli strumenti che è importante conoscere nel momento in cui ci si trova a dover sgorgare un water che si è intasato.

Uno dei problemi più fastidiosi che possiamo riscontrare nella nostra casa è l’intasamento del WC. Questo inconveniente diventa particolarmente critico se viviamo in un appartamento con un solo bagno o se facciamo parte di una famiglia numerosa che ha necessità quando meno di due gabinetti funzionanti.

Le cause di questo inconveniente possono essere molteplici. Personalmente mi capita spesso che mio figlio, soprattutto quando era più piccolo, si divertisse a buttare di tutto nel water, probabilmente perché gli sembrava un gioco molto divertente! Come sturare il WC, dunque, era diventata una preoccupazione quasi quotidiana.  

Per questo motivo ho voluto scrivere questa guida in cui esplorerò le cause più comuni di un WC intasato e fornirò soluzioni efficaci per risolvere rapidamente il problema non è stato affatto complicato. Nel caso abbiate un problema con un altro sanitario, date un’occhiata alla mia guida su come sgorgare il lavandino.

 

Diagnosi dell’Intasamento

Quando ci troviamo di fronte a un water intasato, spesso ci chiediamo cosa possa aver causato il problema. Esaminiamo le cause più comuni di un water intasato e come affrontarle per mantenere il nostro gabinetto perfettamente funzionante.

Water intasato da carta igienica in eccesso: Una delle cause principali di un water intasato è l’accumulo di carta igienica nelle tubature. Un uso eccessivo di carta igienica che comporta un suo eccessivo inserimento nel tubo di drenaggio, può portare a questo problema. La soluzione è quella di limitare la quantità di carta igienica immessa nel WC, eventualmente educando anche i più piccoli – che hanno la tendenza a utilizzarne molta – sull’importanza di un uso responsabile.

Flusso d’acqua insufficiente: Un altro motivo comune per il WC intasato è un flusso d’acqua non abbastanza potente. Affinché il water possa espellere efficientemente deiezioni e carta igienica, è essenziale garantire un flusso d’acqua adeguato nelle tubature domestiche. Se il problema persiste, è consigliabile consultare un idraulico qualificato per una valutazione dettagliata e interventi mirati.

Oggetti estranei: Come vi accennavo all’inizio nelle case con bambini piccoli può capitare che oggetti estranei, come giocattoli, matite o palline di gomma possano finire nel WC causando intasamenti. Per risolvere il problema autonomamente, indossate guanti di gomma e cercate di rimuovere l’oggetto. Mi rendo conto che non sia un’operazione esattamente piacevole ma con i guanti è meno terribile di quello che sembri. Se non si riesce a risolvere, perché l’oggetto è finito in un punto in cui non arrivate, è consigliabile rivolgersi a un professionista che utilizzi un serpente da idraulico per eliminare il blocco nel tubo.

Accumulo di deiezioni umane: Poiché il principale scopo del water è smaltire le nostre deiezioni, nel tempo il tubo di drenaggio può essere ostruito dall’accumulo di questi detriti. So che suona sgradevole ma un WC otturato dalla cacca è più frequente di quello che si pensi. Facendosi forza e, nei casi più difficili, dopo essersi coperti naso e bocca con un fazzoletto, l’utilizzo di una ventosa ad hoc può rappresentare un rimedio immediato. Se però il problema persiste, la consulenza di un idraulico di fiducia è consigliata.

Problemi di erogazione dell’acqua: Infine, prima di affrontare eventuali intasamenti, è fondamentale assicurarsi che il bagno riceva abbastanza acqua per svolgere le sue funzioni in modo efficiente. Problemi come un tubo di riempimento spostato o danneggiato o con una valvola di riempimento rotta, possono influire sul flusso d’acqua. La verifica e la risoluzione tempestiva di questi problemi possono prevenire intasamenti futuri.

Rimedi Naturali per Sturare il WC

Come sa chi ha avuto occasione di leggere qualche altro mio articolo, l’utilizzo di elementi naturali è sempre la scelta che prediligo in casa. Quando ci troviamo di fronte a un WC intasato, si può certamente utilizzare il miglior disgorgante per WC ma anche alcuni rimedi naturali. Io voglio proprio focalizzarmi su quelli. 

Aceto e Sale (o bicarbonato)

Un rimedio naturale ed efficace per sgorgare il WC può essere ottenuto miscelando aceto di vino bianco e sale grosso da cucina (ma io spesso preferisco l’azione del bicarbonato di sodio). Questa combinazione, oltre a essere sicura per le tubature, si rivela efficace per sciogliere gli intasamenti. Dunque potete utilizzarla anche per sturare un bidet o la vasca da bagno in modo naturale. 

Cosa dovete fare? Basta versare direttamente nel WC intasato una miscela di aceto e sale grosso (o bicarbonato di sodio), assicurandosi che il composto raggiunga il punto critico. Vi suggerisco di lasciare agire la soluzione per diverse ore, meglio ancora per tutta la notte. Questo permette agli ingredienti di agire in modo efficace sulle incrostazioni e sui depositi presenti nelle tubature. 

Trascorsa la nottata, per completare il processo, versate acqua bollente nel WC. Questo passo finale aiuterà a sciogliere ulteriormente i residui e a eliminare eventuali cattivi odori, garantendo un risultato ottimale e il ripristino del corretto funzionamento del WC.

Tra l’altro l’acqua bollente può essere già un rimedio rapido ed efficace anche da sola, dunque prima di preparare il “cocktail” di aceto e sale, provate a versare una pentola di acqua molto calda. Spesso è sufficiente! 

Suggerimenti fai da te

Per venire a capo di intasamenti non particolarmente gravi, ma che non si risolvono con i succitati metodi naturali, è possibile utilizzare alcuni strumenti che, spesso, non è nemmeno necessario acquistare quanto piuttosto ricavare da quello che tutti abbiamo in casa. 

Creazione di un gancio da una gruccia per vestiti

Per liberare un WC intasato potete seguire questo metodo semplice ma efficace che mi ha insegnato mio nonno. Quello che serve è semplicemente una classica gruccia per vestiti in metallo, che dovrete piegare in modo opportuno così da lasciare il gancio a un’estremità. 

Proprio questo gancio sarà utilizzato per spostare e rimuovere ciò che sta ostruendo lo scarico del WC. Con attenzione, inserite la gruccia nel foro del WC, cercando di raggiungere il punto in cui si trova l’ostacolo. Una volta che avrete “agganciato” ciò che blocca lo scarico, tirate delicatamente, esercitando una pressione costante, finché non riuscirete a rimuovere l’oggetto. 

Questa soluzione fai-da-te, ovviamente, è efficace per gli intasamenti leggeri ma è importante agire con cautela per evitare danni alle tubature. 

La ventosa o il pistone 

Tra i rimedi casalinghi per il water intasato, ci sono due strumenti molto efficaci che ti consiglio di avere in casa (non necessariamente entrambi ma almeno uno dei due sì): la ventosa o il pistone per WC. Il loro funzionamento è piuttosto intuitivo. 

Per prima cosa posizionate la ventosa sul foro di scarico del WC, assicurandovi che sia completamente coperto dall’acqua. Nel caso del pistone, invece, inseritelo e premete verso il basso in modo da sigillare il foro di scarico. A questo punto, eseguite i movimenti consoni allo strumento che state utilizzando. Ricordate sempre di indossare guanti protettivi durante questa operazione perché il rischio che qualche schizzo vi finisca su mani e braccia è piuttosto alto. 

Questi movimenti creano una pressione che può avere la meglio sull’intasamento ed eliminare gli oggetti bloccati nelle tubature. Dopo alcuni tentativi, scaricate lo sciacquone per verificare se l’acqua scorre liberamente. Se l’intasamento persiste, è possibile ripetere il processo più volte. Se però dopo qualche tentativo il problema sussiste, allora sarete costretti ad alzare bandiera bianca e a chiamare un idraulico.

Prodotti Chimici e Strumenti Professionali

Quando purtroppo le soluzioni naturali e fai-da-te non sono sufficienti, è possibile valutare l’uso di prodotti chimici che però, oltre a essere inquinanti, possono andare a rovinare le tubature. Utilizzateli solo se la situazione è davvero grave. 

Sbiancanti clorati

Sono prodotti chimici contenenti cloro attivo come principio attivo, noto per la sua capacità di disinfettare e scomporre i materiali organici. Tuttavia, l’uso eccessivo di sbiancanti clorati può danneggiare i componenti del sistema idraulico e può essere nocivo se mescolato con altri prodotti chimici.

Solventi a base di soda caustica

Si tratta di sostanze chimiche forti che possono sciogliere gli accumuli organici. Ci tengo a precisare che è necessario utilizzarli con estrema attenzione, poiché la soda caustica può essere corrosiva e dannosa qualora venga a contatto con la pelle o con gli occhi. Usate guanti protettivi e occhiali.

Prodotti enzimatici

Sono soluzioni che contengono enzimi batterici naturali, che sono biodegradabili e scompongono i residui organici, come il grasso, la carta igienica e altri materiali organici presenti nel sistema idraulico. L’uso di prodotti enzimatici è considerato una soluzione più ecologica rispetto a molti altri prodotti chimici più aggressivi, dunque tra tutte è quella che incontra maggiormente i miei favori.

Polveri o granuli di ossigeno attivo

Questi prodotti creano una reazione effervescente e possono aiutare a scomporre gli accumuli organici. Sono spesso meno dannosi rispetto ad altri prodotti chimici.

Acidi muriatici o acidi solforici

Sono molto forti e possono sciogliere ostacoli più ostinati ma sono anche estremamente corrosivi e pericolosi. L’uso di acidi richiede precauzioni estreme, tra cui indossare abbigliamento protettivo completo e dunque ve li segnalo per completezza di informazione ma vi sconsiglio di utilizzarli se non avete una certa esperienza. 

Anche perché in casi come questi, probabilmente è inevitabile passare al prossimo capitolo… 

Quando Chiamare un Professionista

In molte situazioni, la necessità di un intervento idraulico per lo sblocco di un WC diventa imperativa, soprattutto se avete già provato tutti i metodi sopra elencati e non avete risolto. In tali circostanze, è fondamentale rivolgersi a un idraulico qualificato, che sia in grado di identificare e risolvere il problema in modo efficace ed efficiente. 

Quando si seleziona un professionista per questa delicata mansione, è consigliabile considerare diversi fattori. Prima di tutto, la professionalità e l’esperienza sono fondamentali: un tecnico esperto sarà in grado di individuare rapidamente la causa dell’ostruzione e applicare le soluzioni più adeguate. 

Il sistema che io utilizzo sempre per la scelta è quello di verificare le recensioni di altri clienti e richiedere preventivi dettagliati prima di procedere con l’intervento. Scegliere un idraulico affidabile non solo garantisce la risoluzione tempestiva del problema ma contribuisce anche a evitare danni aggiuntivi al sistema idraulico.

 

La manutenzione del WC

La manutenzione regolare del WC è importante per garantire il suo corretto funzionamento, prevenire odori sgradevoli e prolungare la sua durata. Vi fornisco alcuni consigli su come effettuarla così da non avere problemi in futuro.

Pulizia regolare: Utilizzate detergenti WC o, meglio ancora, soluzioni casalinghe per pulire la tazza del water e la zona intorno al bordo. Il bicarbonato di sodio e l’aceto possono essere efficaci e non danneggiano l’ambiente.

Ispezione dell’impianto idraulico: Controllate regolarmente il serbatoio del water per assicurarvi che non ci siano perdite d’acqua. Nel caso è bene intervenire tempestivamente.

Verifica del livello dell’acqua: Assicuratevi che il livello dell’acqua nel serbatoio sia corretto. Per regolarlo è sufficiente sistemare il galleggiante. Un livello d’acqua troppo basso o troppo alto può influenzare l’efficienza dello scarico. 

Sostituzione di parti usurate: Controllate regolarmente le parti interne del WC, come il galleggiante, la valvola di scarico e la guarnizione, al fine di intervenire subito nel caso si noti qualcosa che non rende come dovrebbe

Utilizzo di tavolette effervescenti o pulitori specifici: Meglio utilizzare uno di questi prodotti per mantenere pulito il sistema idraulico e prevenire la formazione di calcare.

In riferimento a quest’ultimo punto, vi voglio suggerire un metodo molto rapido per preparare una tavoletta effervescente fai-da-te, molto utile per la pulizia e la freschezza del water. Ecco quello che vi serve:

Ingredienti:

1 tazza di bicarbonato di sodio

1/4 di tazza di acido citrico

1 cucchiaio di amido di mais (facoltativo, può agire come addensante)

15-20 gocce di olio essenziale (per esempio, tea tree, menta piperita o lavanda per proprietà antibatteriche e profumo)

Acqua in uno spruzzatore

Procedete in questo modo: in una ciotola, mescolate il bicarbonato di sodio e l’acido citrico. Se desiderate un addensante, aggiungete il cucchiaio di amido di mais e mescolate. A questo punto è il momento degli oli essenziali, per garantirsi un profumo fresco e proprietà antibatteriche. Mescolate accuratamente.

Con uno spruzzatore, aggiungete gradualmente acqua alla miscela, mescolando costantemente. Continuate a spruzzare e mescolare finché non iniziano a formarsi piccoli grumi. A questo punto versate il composto negli stampi, per esempio quelli per cubetti di ghiaccio. Lasciate asciugare per almeno 4-6 ore (io di solito aspetto che passi la notte). A questo punto le tavolette fai da te sono pronte all’uso!

Come? Basta metterne una nel water. La reazione tra il bicarbonato di sodio e l’acido citrico crea effervescenza, mentre gli oli essenziali contribuiscono a eliminare i cattivi odori. Vi ricordo che questa tavoletta è adatta per la pulizia non certo per sbloccare il water ostruito.

FAQ – Domande Frequenti

Ogni Quanto Bisogna Sturare il WC?

La frequenza con cui è necessario sturare il WC dipende da diversi fattori, tra cui le abitudini d’uso, lo stato del sistema idraulico e la frequenza di manutenzione. In generale, un WC dovrebbe funzionare senza intoppi se viene utilizzato correttamente e se vengono adottate alcune pratiche preventive, come evitare di scaricare oggetti estranei o di utilizzare eccessiva carta igienica. 

In generale, se notate che il WC ha problemi di scarico frequenti, nonostante le pratiche preventive, potrebbe essere indicativo di un problema più ampio o di un accumulo persistente nel sistema idraulico. In tal caso, è consigliabile consultare un idraulico.

 

Possono Determinati Prodotti Danneggiare la Ceramica del WC?

Sì, alcuni prodotti chimici, se utilizzati in modo improprio o in eccesso, possono danneggiare la ceramica del WC. Questo materiale è generalmente resistente ma è comunque suscettibile a danni se esposta a sostanze corrosive o abrasive.

Si possono avere problemi con sostanze come l’acido muriatico o altri acidi forti, se utilizzati in eccesso o senza diluizione. Anche l’uso di spugne abrasive o prodotti chimici abrasivi può graffiare la superficie. L’uso eccessivo di prodotti sbiancanti contenenti candeggina, infine, può causare sbiancamento o decolorazione della ceramica. 

 

Rimedi Naturali vs Chimici: Cosa è Meglio per l’Ambiente e la Salute?

In generale, i rimedi naturali sono spesso preferiti per la loro eco-compatibilità e sicurezza per la salute, ma la scelta finale dipende dalla gravità del problema e dalle preferenze personali. Nel caso di ostacoli persistenti o problemi gravi, è consigliabile consultare un professionista. Inoltre, è sempre importante seguire le istruzioni del produttore e adottare precauzioni quando si utilizzano prodotti chimici.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI

  • user-img
    • Elisa Giordano

Ciao sono Elisa e mio marito e i miei figli mi hanno soprannominato la “regina dell'ordine e della pulizia”! In effetti ho una vera e propria passione per la pulizia profonda e l'ordine impeccabile. So tutto sui migliori detersivi, sulle tecniche per avere pavimenti scintillanti e per far brillare piastrelle e sanitari. Mi diletto anche a provare i vari dispositivi elettronici, dall'aspirapolvere tradizionale ai robot aspirapolvere fino alle lucidatrici e alle scope a vapore. Sono sempre pronta a condividere i miei segreti e a dispensare consigli per mantenere la casa splendente in modo facile e divertente.