Ecovacs Deebot 605 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 23.09.21

 

Principale vantaggio

Oltre a vantare un buon rapporto qualità/prezzo – il robot di Ecovacs passa anche lo straccio umido, se lo volete, dopo aver aspirato – è anche abbastanza sottile. L’altezza di soli 7,9 cm gli permette infatti di infilarsi sotto letti e mobili, laddove altri robot sono costretti a indietreggiare.  

 

Principale svantaggio

Non mappa la casa e non utilizza particolari algoritmi nell’impostare i percorsi. Questi sono casuali e dettati dalla presenza di ostacoli sul pavimento. Può accadere infatti che torni a pulire sugli stessi punti, tralasciandone altri. 

 

Verdetto: 9.2/10

Se volete comprare un robot aspirapolvere agile anche sotto i letti e i mobili, che possa anche lavare passando un panno in microfibra opportunamente inumidito, l’Ecovacs Deebot 605 è il modello da considerare. È anche compatibile con Google Assistant e Amazon Alexa. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Compatto e sottile, si infila laddove altri robot fanno fatica

Il robot aspirapolvere e lavapavimenti Ecovacs Deebot 605 ha un look semplice ma gradevole, caratterizzato dai colori bianco latte dell’intero chassis e nero del bordo anteriore. Particolarmente compatto e sottile – con i suoi 7,9 cm di altezza è uno dei robot meno spessi sul mercato – si rivela particolarmente agile nelle varie situazioni d’uso, riuscendo a pulire anche sotto i letti e sotto i mobili. Osservandolo nella parte inferiore, si nota la presenza di un unico rullo rotante in setole, supportato da un motore di aspirazione da 25 watt, di due ruote ad alta aderenza che imprimono il movimento e che si adattano alle varie superfici (pavimenti duri, parquet e tappeti), di due spazzole laterali che raccolgono lo sporco che il robot incontra durante il suo cammino trasferendolo nella parte centrale, dove viene catturato e depositato nel contenitore raccogli-polvere da 0,4 litri. Una serie di sensori del vuoto e di prossimità impedisce infine all’Ecovacs Deebot 605 di urtare con forza gli ostacoli (avvicinandoli con delicatezza) e di cadere da scale e gradini. Nessun problema quindi se vivete, per esempio, in una villa o in una unità abitativa a più piani.       

Tre modalità di movimento per altrettante esigenze di pulizia 

Sono tre i comportamenti che il robot può adottare per pulire e lavare i pavimenti: auto, edge e spot. La modalità “auto” consente al Deebot 605 di seguire percorsi rettilinei e di coprire, in un verso e nell’altro, l’intera superficie di ogni camera. Va da sé che questo percorso ordinato sarà momentaneamente interrotto dalla presenza di ostacoli come sedie, tavoli, divani, portagiornali e via dicendo. Il modo “edge” induce invece il robot a seguire i bordi delle stanze, quindi a pulire con più cura alla base dei mobili che poggiano sul pavimento e lungo i battiscopa. La pulizia “spot” infine è da preferire quando occorre rimediare a qualche pasticcio: concentrandosi su pochi metri di pavimento, grazie a movimenti concentrici e ripetuti, è perfetta per raccogliere briciole di pane o croccantini per cani e gatti caduti accidentalmente sul pavimento. Tutte e tre le modalità di pulizia sono selezionabili mediante l’app Ecovacs Home disponibile sia per piattaforma Android, sia per ambiente iOS. Sempre attraverso l’app, è possibile attivare la funzione Max che raddoppia la potenza di aspirazione. Se ne avverte l’utilità soprattutto con i peli di animali incastrati fra le trame dei tappeti.  

Quanto ai movimenti e ai percorsi, non aspettatevi lo stesso livello di precisione di robot più avanzati e costosi i quali, oltre a mappare la casa, derivandone una mappa digitale, sfruttano algoritmi complessi che permettono di coprire le superfici al 100% o quasi, e di non tornare più volte sui punti già puliti. L’Ecovacs Deebot 605 è un robot tutto sommato economico, in grado tuttavia di offrire prestazioni apprezzabili.   

 

Non solo aspirazione, l’Ecovacs Deebot 605 può anche lavare il pavimento

Le funzioni di pulizia e lavaggio ad acqua si esplicano in successione. Il robot ’Ecovacs Deebot non può infatti aspirare e passare il mocio (ossia il panno in microfibra in dotazione che ne simula l’azione) in una sola passata. È buona norma, come da sempre suggeriamo, aspirare prima di lavare. E per passare dalla funzione di aspirazione alla modalità lavaggio, è necessario sostituire il contenitore raccogli-polvere dell’Ecovacs Deebot 605 con il serbatoio dell’acqua a cui si fissa il panno in microfibra. Basta riempirlo di acqua e detergente, accendere il robot e attendere che lo stesso lavi il pavimento spostandosi da un punto all’altro. La logica alla base dei movimenti resta immutata: il robot infatti segue gli stessi principi di movimento, a prescindere dall’accessorio utilizzato. La buona autonomia della batteria – circa 110 minuti – permette di pulire e lavare più stanze, quindi un intero appartamento di piccole dimensioni. Il serbatoio da 0,52 litri potrebbe però esaurirsi prima che la pulizia a umido sia terminata, per cui non escludete la necessità di rabboccare almeno una volta. Terminato il lavaggio, potete lavare a mano o in lavatrice il panno in microfibra. Il tempo necessario al robot per ricaricare completamente la batteria al litio è di 4,5 ore.          

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI