Ikohs Netbot S15 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 28.10.21

 

Principale vantaggio

La versatilità è il suo forte, visto che il robot Netbot S15 di Ikohs può aspirare e lavare il pavimento passando uno straccio mantenuto umido da un apposito serbatoio. Ha una buona autonomia (120 minuti) alla minima potenza e una capacità aspirante regolabile su due livelli.  

 

Principale svantaggio

La casa madre chiama la tecnologia di navigazione smartGyroscope, ma molti utenti sottolineano la casualità con cui a volte l’Ikohs Netbot S15 sembra muoversi. Non vi aspettate l’intelligenza artificiale dei modelli più costosi. L’app è inoltre migliorabile, la striscia magnetica scomoda.   

 

Verdetto: 8.8/10

Il basso prezzo di acquisto aiuta a soprassedere su alcuni limiti che il robot aspirapolvere e lavapavimenti Ikohs mostra di avere, soprattutto in termini di movimenti. Se volete però un prodotto “tutto-in-uno”, è da tenere in considerazione. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Forma e funzioni del robot aspira-lavapavimenti Ikohs Netbot S15

Come la gran parte dei robot aspirapolvere, anche l’Ikohs Netbot S15 ha forma rotonda. Il suo diametro è di 33 cm ma la sua limitata altezza da terra, solo 7,5 cm, lo rende agile sotto i mobili e i letti più bassi. L’altezza media degli altri robot è infatti di 9 cm (ecco i migliori modelli). Tenete conto di questo aspetto se il vostro mobilio stacca poco da terra.

Il sistema pulente si avvale di due spazzole laterali che raccolgono lo sporco lungo il suo cammino, indirizzandolo verso la spazzola sottostante con setole rotanti. Grazie al vuoto prodotto dal motore – due le velocità di aspirazione disponibili – polvere, peli e capelli vengono rimossi dal pavimento e raccolti in un contenitore da 0,6 l. Questo, una volta svuotato, può essere anche lavato.  

Nella dotazione troverete due diversi serbatoi: l’uno, quello appena citato, destinato a raccogliere la polvere, quando il robot è usato come aspirapolvere; l’altro, progettato per contenere e rilasciare lentamente acqua o soluzione detergente, da montare quando si vuole usare il robot come mocio, ossia per passare lo straccio umido, quindi per lavare i pavimenti. Questo serbatoio va dotato del panno in microfibra incluso nella confezione. Potete scegliere se usare l’Ikohs per aspirare, lavare oppure per le due azioni in contemporanea. In tal caso, dovrete prima programmarlo per pulire, poi, dopo aver cambiato serbatoio, per lavare.  

Programmazione e modalità di pulizia a secco

Il robot aspirapolvere e lavapavimenti Wi-Fi Ikohs può essere avviato semplicemente premendo l’unico pulsante che si osserva sulla sua parte superiore. Lo stesso può essere premuto per mettere le pulizie in pausa e per farle ripartire. Attraverso il telecomando – accessorio molto utile – potete invece programmare le pulizie quotidiane. L’Ikohs non vi permette di scegliere per ogni giorno della settimana un’ora di inizio, come fanno per esempio gli iRobot Roomba, ma di impostare una sola ora di inizio. Impostando le 17:30, ogni giorno il robot inizierà a pulire alle 17:30 con o senza la vostra presenza in casa. Utilizzando il telecomando si possono scegliere le modalità di pulizia a secco. L’Ikohs Netbot S15 ne prevede tre: auto, edge e single room. La modalità “auto”, come la stessa parola suggerisce, affida al robot il compito di pulire in autonomia tutto lo spazio a disposizione. Si avvale di movimenti rettilinei con cambio di verso di fronte agli ostacoli. La modalità “edge” invece è da preferire quando si vuole che il robot concentri la sua azione pulente lungo il perimetro di ogni stanza, alla base dei battiscopa e alla base dei mobili. Nel modo “single room” il robot si concentra sulla superficie di una singola stanza senza sconfinare in altre camere. Dopo aver preso confidenza, sarete voi a selezionare l’una o l’altra modalità in funzione dei risultati che volete ottenere. 

 

Modalità lavaggio (mopping) e dotazione di accessori

Non sono molti i robot aspirapolvere che passano anche il mocio umido per pulire a fondo i pavimenti. L’Ikohs lo fa e si avvale di un serbatoio apposito, da 0,4 l, nel quale si versa acqua o soluzione detergente. Alcuni utenti suggeriscono di aggiungere qualche goccia di candeggina delicata per una migliore pulizia. Per far sì che il robot lavi, si deve attivare, dopo aver installato l’apposito serbatoio, la modalità “mopping”. I movimenti sono a zig zag e, stando a quanto afferma la casa, sono finalizzati a coprire l’intera superficie della o delle stanze. Considerate, se vi state chiedendo quanti metri quadri il robot può coprire con una sola ricarica, che l’autonomia media della batteria ricaricabile è di circa 120 minuti. Noi suggeriamo fortemente, se volete attivare la modalità lavaggio, di far funzionare dapprima il robot per rimuovere la polvere o di utilizzare, per far prima, un comune aspirapolvere a traino o scopa elettrica. Eviterete di far finire sotto il panno in microfibra polvere grossolana, peli di animali e capelli.

Ricca la dotazione di accessori che include, insieme a due panni in microfibra (per il lavaggio) e a quattro spazzole laterali (due sono di ricambio), i due serbatoi (per la pulizia a secco e a umido), due filtri Hepa per la pulizia a secco, un pennello con cui pulire il robot, il telecomando, la base della ricarica e un nastro magnetico da 1,5 metri con il quale delimitare le aree di pavimento che il robot non deve pulire.   

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI