Gli 8 migliori aspirapolvere Xiaomi del 2020

Ultimo aggiornamento: 08.07.20

25

 

Aspirapolvere Xiaomi – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Scope elettriche cicloniche senza filo e senza sacco, anche con funzione di lavaggio ad acqua, robot aspirapolvere e ultraportatili da tenere in borsa: da questi tipi di aspirapolvere è composto il catalogo Xiaomi. Se oltre a uno smartphone prodotto dall’azienda cinese, volete possedere anche un suo aspirapolvere, vi consigliamo in particolare due modelli: lo Xiaomi Jimmy JV65, per l’eccellente dotazione di accessori e l’elevata autonomia (70 minuti alla minima potenza) e il Roidmi X20 Storm Nex, considerato più unico che raro. Può essere infatti dotato di uno speciale accessorio, da riempire d’acqua, che consente il lavaggio del pavimento in contemporanea all’aspirazione.   

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori aspirapolvere Xiaomi – Classifica 2020

 

Se vi state chiedendo quale aspirapolvere Xiaomi comprare, ve ne descriviamo otto, prendendo in considerazione il meglio che il catalogo del produttore cinese metta a disposizione. Oltre a trattare i migliori modelli, vi spieghiamo nei paragrafi seguenti, con consigli e approfondimenti, come scegliere un buon aspirapolvere Xiaomi.  

 

1. Xiaomi Jimmy JV65, scopa elettrica senza filo super-accessoriata

 

Fa parte della linea Jimmy ed è secondo noi il miglior aspirapolvere Xiaomi. Benché il prezzo sia simile a quello della scopa elettrica Jimmy JV83 di cui leggerete in seguito, le differenze fra i due modelli non mancano. La JV65 mostra infatti un contenitore raccogli-polvere con asse parallelo a quello principale della scopa, il che la rende più agile nell’aspirare sotto i letti e i mobili più bassi. 

È un po’ più potente e vanta un’autonomia maggiore (alla minima velocità): 70 minuti contro 60 minuti della JV65. La dotazione degli accessori raggiunge i più alti livelli della categoria: la bocchetta principale può contare non solo su un rullo rotante in simil-velluto, ma anche su una spazzola (da inserire quando necessario) con setole corte, pensata per ottenere il massimo della pulizia sui tappeti.

A chi l’ha acquistata, piace più della Dyson V11 perché, oltre a garantire lo stesso livello di pulizia, utilizza un vero pulsante anziché un grilletto per accendere e spegnere la scopa. Addio dolore alle mani!  

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: è uno dei migliori aspirapolvere Xiaomi del 2020. A un prezzo fortemente competitivo, offre efficienza e accessori da fare invidia ai marchi più noti. 

Autonomia e potenza: sono doti considerate eccellenti da parte di chi utilizza quotidianamente il JV65. 70 minuti di pulizia senza interruzioni non sono infatti pochi per una scopa elettrica senza fili. 

 

Contro

Batteria non rimovibile: esaurita l’autonomia, dovrete attendere 5 ore affinché la scopa sia di nuovo completamente carica. Con la JV83 è invece possibile installarne una seconda pronta all’uso. 

Manca un display di stato: sarebbe stato opportuno dotare la scopa di un piccolo display che informasse sulla quantità di carica residua. 

Acquista su Amazon.it (€259)

 

 

 

2. Roidmi X20 Storm Nex, scopa elettrica e lavapavimenti

 

Le scope elettriche Roidmi, divisione aziendale di Xiaomi, sono fra le più belle dal punto di vista estetico. Osservando la Roidmi X20 Storm si apprezzano il design e le soluzioni pratiche. L’aver infatti integrato un contenitore della polvere con asse parallelo a quello della scopa fa sì che si raggiunga la (quasi) perfetta orizzontalità quando si pulisce sotto i mobili e i letti. Ma è l’accessorio lavapavimenti, da fissare alla spazzola principale, a rendere unico questo elettrodomestico. 

Con un po’ di pratica e facendo attenzione all’autonomia (65 minuti, 40 e 10 alle tre potenze consentite), è possibile aspirare e lavare il pavimento in contemporanea. Il piccolo mop si riempie d’acqua e vi si aggiunge un po’ di detergente, rilasciando liquido durante le pulizie.

Molto efficiente sui pavimenti in roccia e piastrelle, usatelo con attenzione su quelli in parquet poiché lo strato d’acqua che si forma sulle superfici, specie nella fase iniziale del lavaggio, non è trascurabile.   

 

Pro

Design di categoria superiore e panno di lavaggio: un aspetto che i progettisti Roidmi (Xiaomi) non trascurano è il design. E il modello X20 Nex di Roidmi non fa eccezione. Con l’apposito accessorio, permette di pulire e lavare allo stesso tempo.  

Tubo corrugato in dotazione: in Xiaomi hanno capito quanto sia importante questo accessorio. Provate ad aspirare in auto e lo comprenderete anche voi. 

 

Contro

È un po’ rumoroso: non che sia una novità per una scopa ricaricabile. Alcuni utenti fanno notare che se l’aspettavano più silenziosa.  

Alla massima potenza l’autonomia si riduce (parecchio): la scheda tecnica quantifica la durata in 10 minuti, ma alla prova pratica, la massima potenza persiste per circa 3 minuti facendo passare la scopa alla potenza intermedia in automatico. 

Acquista su Amazon.it (€299,25)

 

 

 

3. Xiaomi Mi robot aspirapolvere SDJQR02RR

 

Da tempo, il robot aspirapolvere Xiaomi raccoglie consensi tra gli utenti. Come la casa cinese ci ha abituati, anche questo prodotto unisce a un prezzo conveniente una serie di funzioni e soluzioni degne di robot aspirapolvere di categoria superiore (almeno nel prezzo).

Si avvale di una torretta laser che ruotando ad alta velocità deriva informazioni dagli ambienti in cui si muove, riuscendo anche a costruirne la mappa che poi invia allo smartphone. L’interazione con i dispositivi intelligenti Android e iOS è infatti massima e consente una gestione del robot pressoché completa (compresi il monitoraggio dei sensori e delle spazzole), anche a distanza. 

I movimenti non sono mai casuali, ma volti a coprire le superfici da pulire nel minor tempo possibile. Da questo punto di vista, il Mi robot può contare su una batteria al litio ricaricabile da 5.200 mAh che garantisce un’autonomia quasi da record: 2,5 ore di pulizie continue. Rispetto al modello 1C non è in grado di lavare per cui non troverete nella sua confezione alcun panno in microfibra da applicare nella parte posteriore. 

 

Pro

Ideale per grandi spazi: se vivete in un grande appartamento, apprezzerete l’autonomia record di questo robot aspirapolvere (ben 150 minuti). 

Pulisce bene ed è completo: i risultati di pulizia sono buoni e si avvale di un’avanzata intelligenza artificiale per offrire la massima resa. 

 

Contro

La torretta laser ne aumenta lo spessore: i 9,6 cm di altezza non fa del Mi robot il robot Xiaomi più agile sotto i mobili, i divani e i letti più bassi. Non considerate questo limite se disponete di mobili che staccano dal pavimento più di 10 cm. 

Barre magnetiche: servono per delimitare le aree che il robot non deve invadere. Non sono però il massimo dell’eleganza e avremmo preferito dispositivi a raggi infrarossi. 

Acquista su Amazon.it (€200)

 

 

 

4. Xiaomi Jimmy JV83, scopa elettrica con batteria rimovibile

 

Pratica e maneggevole (pesa appena 1,5 kg), la scopa elettrica senza sacco e senza filo Jimmy, con batteria ricaricabile rimovibile, merita tutta la nostra attenzione. Si presenta infatti come un prodotto completo e con una dotazione di accessori da fare invidia anche alle Dyson (leggi i Pro sotto riportati).

Alla minima potenza (ne ha tre a disposizione) raggiunge i 60 minuti di autonomia, tempo che si riduce a circa 40 alla potenza intermedia. Stando alle recensioni pubblicate online da chi utilizza la Jimmy JV83 con soddisfazione, una simile autonomia permette di pulire con cura il pavimento di un appartamento di circa 80 metri quadrati. 

Il tempo di ricarica è di circa 5 ore. La possibilità di rimuovere la batteria e di acquistarne una seconda vi permette di raddoppiare i tempi di lavoro, eliminando il limite principale degli elettrodomestici a batteria, ossia il tempo di funzionamento limitato. Il pulsante di accensione va premuto e rilasciato (con buona pace dei muscoli della mano), mentre un secondo pulsante da azionare con il pollice permette di selezionare le tre velocità di aspirazione.    

 

Pro

Tubo flessibile: è il grande assente nella dotazione di quasi tutte le scope elettriche cordless. Nel caso della Jimmy c’é ed è compatibile con tutte le altre bocchette incluse nella confezione. 

Batteria rimovibile: lo si fa notare in molte recensioni, perché poter sostituire la batteria o acquistarne una seconda permette di allungare la vita alla scopa e i tempi di pulizia. 

 

Contro

Plastiche di qualità discreta: non che gli altri modelli (o le altre case concorrenti) facciano tanto meglio, però da una scopa così completa e performante ci saremmo aspettati una solidità strutturale maggiore. 

Acquista su Amazon.it (€240,87)

 

 

 

5. Roidmi F8 Storm, scopa elettrica senza fili bianca

 

Dei modelli di scopa elettrica senza filo e senza sacco Xiaomi (Roidmi è una divisione dell’azienda cinese), è uno dei più venduti online. Raccoglie, a essere sinceri, pareri un po’ contrastanti tra chi lo ha già acquistato. La tendenza è però positiva e, dopo aver letto recensioni e scheda tecnica dell’aspirapolvere, lo confermiamo a pieno titolo. Ha una batteria ricaricabile da 55 minuti alla potenza normale (si riduce a circa 10 minuti se la scopa è spinta al massimo), per pulizie accurate in appartamenti di dimensioni medio-piccole. 

Dispone di una spazzola motorizzata dotata di Led che, oltre a pulire bene su pavimenti duri e tappeti, fa luce quando si lavora in condizioni di scarsa luce. Con la mini turbo-spazzola si trasforma poi in un comodo portatile per divani e imbottiti in generale. Da questo punti di vista, il Roidmi F8 Storm prende il largo rispetto ai modelli concorrenti, perché può vantare nella ricca dotazione di accessori anche un tubo flessibile con lancia per le fughe integrata.

Una simile soluzione vi metterà in condizioni di pulire al meglio anche in ambienti angusti, come l’abitacolo dell’autovettura. È una delle poche scope cordless a interfacciarsi via Bluetooth allo smartphone tramite app. 

 

Pro

Fra gli accessori c’è il tubo flessibile: tanto utile quanto raro da trovare in dotazione a una scopa elettrica senza filo. La Roidmi F8 Storm lo include, rivelandosi uno dei più versatili nella sua fascia di prezzo.

Il range di potenza si può impostare con lo smartphone: installando l’app dedicata, è possibile “settare” la scopa in modo da ottenere le autonomie alla minima e massima potenza desiderate. 

 

Contro

Durata nel tempo della batteria: è un limite comune a tutti gli aspirapolvere a batteria. Dopo mesi di utilizzo, l’autonomia tende a ridursi, fino a toccare valori di 10, 15 minuti. 

Tende a graffiarsi: anche se i materiali sono di buona qualità, le superfici della scopa elettrica, complice il bianco delicato, tendono a graffiarsi quando si toccano i mobili.

Acquista su Amazon.it (€291,89)

 

 

 

6. Xiaomi Handheld Vacuum Cleaner, scopa elettrica maneggevole

 

All’apparenza è una scopa elettrica mono-ciclonica, ma il generoso coperchio bianco che sovrasta il contenitore raccogli-polvere da 0,5 litri nasconde ben 9 cicloni secondari che purificano l’aria rimessa in circolo nell’ambiente. Il sistema multi-ciclonico, abbinato a un efficiente sistema di filtrazione, trattiene il 99,9% delle impurità aspirate, a vantaggio dei soggetti allergici.

L’aspirapolvere vanta una buona capacità aspirante, grazie a un motore che alla massima velocità raggiunge i 100.000 giri al minuto, per un’autonomia massima, cioè alla minima potenza, di 30 minuti. L’azienda la dichiara sufficiente a pulire in modo approfondito 160 metri quadrati di superficie. Noi siamo invece meno ottimisti. 

Se volete più potenza, dovete premere il pulsante MAX: ne avrete una quadrupla, ma la durata della batteria si riduce a soli 6 minuti. Il design è semplice ma gradevole, basato sul color bianco latte che caratterizza la gran parte degli elettrodomestici Xiaomi. La spazzola principale motorizzata si avvale di un rullo rotante in simil-velluto che raccoglie, insieme alla polvere, anche peli di animali e capelli. Sullo stesso principio si basa la mini turbo-spazzola da usare sui divani e sugli imbottiti. Buona la dotazione di accessori. 

 

Pro

È abbastanza silenzioso (a velocità normale): è questo un aspetto che emerge dai pareri espressi online. Se non amate il trambusto, tenetelo in considerazione. 

Leggera e maneggevole: pesa solo 1,5 kg (senza spazzola motorizzata), rendendo l’uso agevole anche per chi ha poca forza nelle braccia. Il design favorisce la posizione orizzontale, quasi parallela al pavimento. 

 

Contro

Non integra Led luminosi sulla spazzola principale: presenti su altri modelli, sulla Handheld Vacuum Cleaner mancano. Se ne avverte l’assenza quando si pulisce nella penombra e sotto i mobili.  

L’autonomia non è da record: i 30 minuti alla minima velocità si possono anche accettare, ma alla massima potenza la batteria non va oltre i cinque, sei minuti.  

Acquista su Amazon.it (€167,39)

 

 

 

7. Xiaomi 1C robot aspirapolvere lavapavimenti

 

Di aspetto molto semplice, il robot aspirapolvere Xiaomi è in realtà un elettrodomestico dalla tecnologia avanzata. Non solo segue percorsi intelligenti, adattando i movimenti alla forma delle stanze e degli ambienti da pulire ma, grazie a un panno in microfibra che si applica nella parte posteriore, può in contemporanea lavare anche il pavimento con acqua e detergente. Il robot dispone infatti di un serbatoio da 200 ml dedicato alla pulizia a umido. 

La batteria da 2.400 mAh permette di pulire in una sola volta un appartamento di circa 120 metri quadrati. Qualora l’autonomia non fosse sufficiente, il robot Xiaomi 1C è progettato per rientrare alla base di ricarica, ricaricarsi fino all’80% e riprendere a pulire nel punto esatto in cui aveva interrotto.

Le recensioni, anche in virtù di un prezzo accessibile, lo promuovono a pieni voti. È dotato di modulo Wi-Fi che gli consente di interfacciarsi con lo smartphone attraverso un’app dedicata che ne permette la programmazione e la gestione in remoto. 

 

Pro

Stacca da terra di soli 8,2 cm: è un dato importante per misurare la capacità del robot di infilarsi senza che resti bloccato sotto i mobili e i letti più bassi. 

Può anche lavare: la funzione di lavaggio tramite mop è un plus che permette, se desiderate, di “passare lo straccio” sul pavimento, in contemporanea alla fase di aspirazione. È apprezzabile visto il prezzo di acquisto. 

 

Contro

Manca una maniglia per il trasporto: è una feature che va scomparendo, soprattutto nei robot aspirapolvere di fascia bassa, ma resta tutta la sua comodità. Capita spesso che il robot vada sollevato per spostarlo da una stanza all’altra. 

Acquista su Amazon.it (€259)

 

 

 

8. Roidmi Nano, aspirapolvere da borsa senza filo

 

Se il pulito, comunque e dovunque, per voi è importante, un aspirapolvere portatile non deve mancare nel vostro corredo tecnologico. Quello di Roidmi, dall’azienda cinese chiamato “Nano” per le dimensioni particolarmente contenute, è una soluzione da prendere in considerazione.

Non va confuso con i classici portatili o con le scope elettriche tipo Dyson che si trasformano in aspirapolvere portatili una volta rimosso il tubo di prulunga. Il Nano è un oggetto a sé stante, piccolo, di forma cilindrica, progettato per stare in auto, in borsa, nello zaino o nel trolley da cabina. 

Eppure al suo interno c’è tutta la tecnologia che si ritrova negli aspirapolvere Xiaomi tradizionali. La doppia batteria da 2.200 mAh assicura infatti un’autonomia di 25 minuti, il filtro plissettato è lavabile, un Led fa luce sulle superfici da pulire, il piccolo motore interno raggiunte una velocità di rotazione di 45.000 giri/minuto e sviluppa una depressione di 6 kPa (kiloPascal).



Pro

Si ricarica via USB: è una vera comodità poiché non obbliga ad avere sempre con sé il caricabatterie (non previsto dalla confezione). 

Led ad ampio angolo luminoso: pensate alla comodità di avere un faro integrato quando pulite in un armadio, in auto, in cassetto e via dicendo. Insomma ovunque vi sia penombra o buio. 

 

Contro

La bocchetta è priva di setole: se ne avverte la mancanza sulle superfici metalliche delicate, con le quali occorre fare attenzione. La bocchetta in plastica potrebbe infatti graffiarle. 

È un po’ caro: passino pure il contenuto tecnologico e l’ingegnerizzazione alla base di un prodotto che vuole essere di fascia alta, ma il prezzo è quello di una buona scopa elettrica con filo. 

Acquista su Amazon.it (€59,9)

 

 

 

Come scegliere i migliori aspirapolvere Xiaomi

 

Se non avete ancora sentito parlare degli aspirapolvere dell’azienda cinese Xiaomi, sappiate che hanno impiegato poco tempo a conquistare la fiducia dei consumatori. Con design piacevoli ed eleganti e una buona qualità costruttiva, si propongono con prezzi vantaggiosi. E anche se non acquisterete il modello più economico, avrete la certezza di aver speso bene senza rinunciare alla qualità. 

Al momento, la collezione si compone di diversi tipi di aspirapolvere: scope elettriche senza sacco e senza filo, scope elettriche senza sacco e senza filo che, in più, lavano il pavimento grazie a uno speciale accessorio, robot aspirapolvere e aspirapolvere a batteria portatili. Il catalogo del produttore di Pechino non prevede al momento aspirapolvere da collegare alla presa di corrente, né modelli con sacco. Vediamo quali aspetti considerare per scegliere fra i tipi oggi disponibili. 

Scope elettriche ricaricabili senza sacco

Se c’è una categoria di elettrodomestici che negli ultimi anni ha scalato le classifiche del gradimento e della praticità, è senza dubbio quella delle scope elettriche senza filo (ricaricabili) e senza sacco. Di queste, la stragrande maggioranza utilizza la tecnologia ciclonica che consente un’efficace separazione dello sporco dall’aria in ingresso. Ciò grazie alla forza centrifuga che si esercita sulle particelle solide, generata dal movimento vorticoso e circolare cui queste sono sottoposte dentro il contenitore cilindrico raccogli-polvere. 

I motivi di questo successo, che pone le scope ricaricabili fra gli elettrodomestici più venduti, sono: 1. facilità di movimento durante le pulizie dovuta all’assenza del filo; 2. comodità d’uso lungo le scale, soprattutto per chi non ha più vent’anni e rischia di inciampare sul filo facendosi molto male 3. facilità, per i modelli a baricentro alto, come quelli Xiaomi che abbiamo trattato in questo servizio, con cui si raggiungono anche i punti sopraelevati (si pensi alla rimozione delle ragnatele dal soffitto); 4. grande maneggevolezza dovuta al peso di solito molto contenuto; 5. possibilità di trasformarle, rimuovendo il tubo di prolunga e applicando varie bocchette, in aspirapolvere portatili; 6. alta probabilità di acquistarle a prezzi bassi (dato l’enorme numero di modelli in commercio, le offerte non mancano).  

 

Scope elettriche ricaricabili con funzione di lavaggio

Se funzionano bene, rappresentano il sogno che ognuno di noi insegue quando pensa alle pulizie domestiche. Permettendo infatti con una sola passata di aspirare la polvere e di lavare, riducono drasticamente il tempo da dedicare alle pulizie domestiche. Possono essere usate anche come semplici scope, non costringendovi a lavare il pavimento ogni giorno. Detto questo, vanno usate nel modo giusto e con un po’ di intelligenza. 

Nel caso della scopa elettrica Roidmi X20 Storm Nex, per esempio, converrebbe (il condizionale è d’obbligo) procedere sempre in un verso (in avanti), per evitare che il pad inumidito vada a finire sullo sporco non ancora aspirato. Questo inoltre, se le superfici da pulire sono ampie, va sostituito con uno pulito almeno una volta. Bisogno poi evitare di camminare sopra la parte del pavimento bagnata. Le precauzioni da seguire, specie nei primi tempi, quando non si ha abbastanza confidenza con il proprio elettrodomestico, possono rallentare le operazioni di pulizia. Nulla di grave, ma considerate che le scope cordless hanno autonomia limitata.  

 

Robot aspirapolvere

Fanno sempre più presa sugli utenti che preferiscono affidare le pulizie domestiche a un robot, affinché le svolga in totale autonomia. L’idea è quella di liberare chi li acquista dal fastidio e dall’incombenza quotidiana di rimuovere la polvere, i peli degli animali domestici e i capelli umani dai pavimenti. I più recenti robot aspirapolvere, come quelli firmati Xiaomi, assicurano risultati buoni, movimenti sempre più intelligenti, autonomie di funzionamento sempre maggiori (ben oltre l’ora di lavoro). 

Ma non aspettatevi il livello di pulizia che si raggiunge con un aspirapolvere gestito manualmente da un essere umano. Al robot qualcosa può sfuggire, siate comprensivi. In cambio, vi regalerà del tempo che potrete impiegare per qualcosa di più piacevole. Considerate che i robot aspirapolvere Xiaomi possono essere gestiti in remoto tramite app e Wi-Fi e che possono lavorare anche in vostra assenza. È un bel passo in avanti per chi aspira a una migliore qualità di vita.  

Aspirapolvere a batteria ultra-portatili

Se rivolgete l’attenzione al Roidmi Nano che abbiamo incluso nella nostra comparazione, potete capire cosa intendiamo per “aspirapolvere ultra-portatile”. È un apparecchio da riporre in zaino, in valigia o in auto, da ricaricare via USB e da tenere sempre a portata di mano. Non consideratelo quindi alla stregua di una scopa cordless che, privata del tubo di prolunga e dotata dell’apposita bocchetta, si trasforma in un aspiratore portatile. 

Sono e restano due oggetti diversi, per dimensioni, per uso, per facilità di trasporto. Quello che potrete fare con l’ultra-portatile non potrete farlo con la scopa in modalità “portatile” e viceversa.     

 

 

 

Domande frequenti

 

Trattandosi di un brand fondato nel 2010, quindi relativamente giovane, domande e dubbi, specialmente da parte di chi ha sempre rivolto il proprio sguardo alle marche di elettrodomestici classiche, non mancano. Abbiamo raccolto quelle che più spesso i nostri lettori ci pongono, cercando di fugare già in partenza i vostri dubbi in merito a Xiaomi. 

 

Gli aspirapolvere Xiaomi hanno in breve tempo conquistato la fiducia dei consumatori italiani. Qual è il segreto dell’azienda cinese?

Nonostante Xiaomi sia un’azienda giovane – ricordiamo che è stata fondata a Pechino, in Cina, nel 2010 – ha in poco tempo ottenuto, prima con gli smartphone, poi con prodotti di altro genere, importanti risultati di vendita. Il segreto sta nella capacità di offrire articoli di buona qualità, sviluppati sfruttando le tecnologie e l’hardware più recenti e avanzati, senza far lievitare i prezzi. Con questa politica e con un design che pian piano risulta sempre più riconoscibile, è riuscita a imporsi su ottimi livelli.

Oggi, gli aspirapolvere Xiaomi, forti di un rapporto qualità/prezzo vincente, erodono quote di mercato a brand più noti e “navigati”, uno su tutti Dyson. Non di meno fanno i robot aspirapolvere Xiaomi che a prezzi bassi offrono potenzialità smart e di pulizia simili a quelle garantite dai marchi più famosi (iRobot Roomba, Neato Robotics e via dicendo). Xiaomi, negli anni, ha inoltre mostrato un’insolita capacità di presentarsi al pubblico attraverso diversi sottobrand – Roidmi ne è un esempio nel settore delle pulizie domestiche – e l’acquisizione di altri marchi, come la cinese Jimmy, diversificando ulteriormente la propria gamma di prodotti. 

 

Se acquisto una scopa elettrica o un robot aspirapolvere Xiaomi o Roidmi, avrò difficoltà a reperire i pezzi di ricambio e gli accessori?

No, perché l’ampia diffusione dei prodotti a marchio Xiaomi ha rapidamente favorito l’immissione sul mercato degli accessori e dei ricambi (originali e compatibili). Se necessitate inoltre di consigli su dove acquistare, potete contattare anche il numero verde italiano di assistenza ufficiale Xiaomi (800 690 921). È attivo da quando l’azienda cinese ha aperto in Italia i suoi primi flagship store, ossia i negozi monogriffe, molti dei quali collocati in importanti centri commerciali della Penisola.   

 

Perché fra gli aspirapolvere Xiaomi, vedo anche modelli firmati Roidmi?

Roidmi è una divisione aziendale di Xiaomi, un brand che fa quindi parte del suo ecosistema economico. Comprare Roidmi significa a tutti gli effetti comprare Xiaomi. Fondata assai di recente, ossia nel 2015, Roidmi va pian piano affermandosi nel settore degli aspirapolvere senza filo e senza sacco dal design raffinato. Nato in Cina, come la sua casa madre, il nuovo brand è da tempo commercializzato in circa 60 paesi del mondo, Italia compresa. Vanta al momento più di 100 brevetti e diversi premi internazionali.  

 

Perché gli aspirapolvere Jimmy sono venduti come modelli Xiaomi?

La buona qualità delle scope elettriche senza filo e senza sacco Jimmy ha indotto il colosso cinese Xiaomi ad acquisirlo in parte, fino a farne una linea. Jimmy, di proprietà di un altro colosso cinese, KingClean (ossia “Re del pulito), vanta oltre 25 anni di esperienza nel settore delle pulizie domestiche, dei purificatori d’aria, degli aspiratori portatili, della sterilizzazione UV, degli spazzolini sonici e di altri prodotti dell’elettronica di consumo. Comprare quindi una scopa elettrica Xiaomi Jimmy significa farsi spedire a casa un elettrodomestico di qualità comprovata, tanto da essere riconosciuta e premiata da Xiaomi. 

 

 

 

Come utilizzare al meglio un aspirapolvere Xiaomi

 

Dall’utilizzo che farete del vostro nuovo aspirapolvere Xiaomi dipende la sua efficienza, nelle pulizie di ogni giorno, e la sua durata nel tempo. Il miglior metodo per pulire lo metterete a punto man mano che, giorno dopo giorno, scoprirete pro e contro del vostro acquisto. Quanto alla manutenzione, possiamo darvi invece alcuni consigli. 

Non lasciate che la scopa caschi sul pavimento

A meno che non abbiate optato per un robot aspirapolvere, che a diretto contatto con il pavimento trascorre tutta la sua esistenza, accertatevi sempre di riporre la scopa elettrica senza fili in equilibrio stabile. Capita spesso che nelle pause di lavoro, tra una stanza e l’altra, la scopa venga appoggiata frettolosamente alla parete, quindi in equilibrio instabile. Nulla di più errato. La gran parte dei danni riportati dalle scope elettriche è riconducibile a urti che ne provocano la rottura, spesso senza possibilità di riparazione, delle parti in plastica. Il nostro suggerimento, anche per quei modelli che vantano una posizione di parcheggio o che sono dotati di un gommino che aumenti il grip tra la scopa e la superficie cui viene poggiata, è di adagiarla sul pavimento. Impiegherete due secondi in più, ma non avrete spiacevoli sorprese.

 

Pulite spesso e accuratamente i filtri e il contenitore raccogli-polvere

Questo suggerimento ha validità universale. Qualunque aspirapolvere Xiaomi acquistiate, i filtri vanno periodicamente puliti. A seconda del modello, il sistema di filtraggio può essere più o meno complesso. Osservatelo e cercate informazioni, osservando gli schemi e leggendo le istruzioni riportate sui manuali di istruzioni, in modo da riservare loro il giusto trattamento. I filtri Hepa, quasi sempre plissettati, vanno scossi, liberati dalla polvere e, nei casi in cui il modello lo preveda, lavati sotto l’acqua corrente. Una volta che il loro colore sarà prossimo al grigio scuro, se non al nero, vanno sostituiti con filtri nuovi. Reperire filtri per gli aspirapolvere Xiaomi, nei negozi fisici oppure online, è sempre più facile. Stessa attenzione va rivolta ai filtri in spugna che potrete pulire anche con un secondo aspirapolvere. Anche in questo caso, reperire ricambi non è affatto difficile. 

Il contenitore raccogli-polvere va svuotato spesso, anche prima che si riempia completamente. Ciò significa farlo ogni due, tre utilizzi, vista anche la loro limitata capacità. Il contenitore dello sporco va pulito e lavato con acqua e sapone neutro. Ne guadagnerà l’aspetto estetico complessivo della scopa, importante se avete montato il supporto a muro in bella vista.   

Pulite le spazzole motorizzate

Forse la loro pulizia è l’intervento di manutenzione più fastidioso da compiere, soprattutto se vivete in compagnia di cani, gatti e furetti che rilasciano continuamente pelo, sul pavimento e sui divani. Le spazzole motorizzate sono efficienti perché permettono di rimuovere al 100% i peli dalle superfici, comprese quelle morbide dei tappeti e degli imbottiti. Ma buona parte dei peli rimossi rimane incastrata nelle loro setole. Non pensate di compiere questa operazione molto di rado, perché potreste trovarvi di fronte a un’impresa titanica. Più di frequente viene svolta, in meno tempo la porterete a termine. Aiutatevi con un paio di forbici tagliando i capelli e i peli attorcigliati intorno al rullo. E rassegnatevi a dover metterci anche le mani: con il tempo e un po’ di confidenza vi basteranno pochi minuti.       

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments