Dyson Cyclone V11 Absolute – Recensione

Ultimo aggiornamento: 21.10.20

0

 

Principale vantaggio

Migliora alcuni aspetti dei modelli precedenti: è circa il 20% più potente del V10 e si avvale di una spazzola motorizzata innovativa: la High Torque. in modalità di aspirazione Auto, la spazzola comunica con il motore il quale adatta in automatico la potenza di aspirazione in funzione del tipo di superficie da pulire. La dotazione di accessori è molto ricca.   

 

Principale svantaggio

È più pesante del precedente modello V10. Con la spazzola High Torque l’aspirapolvere supera infatti i 3 kg. Per farlo funzionare è necessario tenere premuto costantemente il grilletto: ciò preserva l’autonomia, ma può provocare dolore alla mano. È costruito interamente in plastica.  

 

Verdetto: 9.7/10

Non costa poco anzi è una delle scope elettriche senza filo più costose in assoluto. In cambio offre una buona potenza di aspirazione e un’autonomia sufficiente, anche alla velocità intermedia, per pulire senza troppa fretta un appartamento di dimensioni medio-grandi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Display LCD, contenitore in asse con il motore e autonomia di funzionamento

La scopa elettrica senza fili Dyson Cyclone V11 Absolute, modello al vertice della gamma proposta dall’azienda inglese, vanta caratteristiche molto interessanti. Citiamo, per esempio, il display LCD, posto in prossimità del manico, che informa l’utente sulla modalità di aspirazione in atto (Eco, Auto e Boost), sul tempo rimanente prima che la batteria si esaurisca (espresso in minuti e secondi) e sullo stato di salute dell’unico filtro Hepa di cui l’aspirapolvere è dotato. Ma anche il contenitore della polvere in asse con il motore, soluzione che permette di raggiungere la capacità di 0,75 litri e ottimizzare le direzioni dei flussi d’aria, infine l’utilizzo di una batteria ricaricabile agli ioni di litio (a 7 celle) rimovibile.

Ciò permette di acquistarne una seconda e di raddoppiare l’autonomia complessiva fino a 120 minuti. Con una sola carica, la scopa elettrica Dyson può infatti funzionare per 60 minuti alla minima potenza (Eco). Nel modo Auto, quello che suggeriamo dato l’alto rapporto benefici/consumo, l’autonomia media raggiunge i 40, 45 minuti, sufficienti a coprire le esigenze di pulizia quotidiana di un appartamento di dimensioni medio-grandi. Nelle situazioni in cui è richiesta la massima potenza invece (modo Boost), come su alcuni tappeti particolarmente sporchi, il tempo massimo di funzionamento si riduce drasticamente, raggiungendo i 5, 6 minuti al massimo. Per ricaricare la scopa, mediante l’apposito caricabatterie e, se lo desiderate, assicurandola alla comoda base di ricarica a muro, sono invece necessarie 4,5 ore.  

Spazzola motorizzata “High Torque” e accessori da top di gamma

La speciale spazzola “High Torque” ha dalla sua caratteristiche peculiari che rendono l’aspirapolvere cordless Dyson V11 particolarmente versatile. Oltre a essere motorizzata, cioè dotata di un rullo con setole che ruota velocemente per rimuovere lo sporco in profondità da ogni superficie, integra al suo interno speciali sensori in grado di rilevare la resistenza alla rotazione. A un maggiore attrito fra rullo rotante e superficie da pulire corrisponde infatti un automatico incremento di potenza aspirante da parte del motore. Ciò permette all’utente di proseguire nelle pulizie senza preoccuparsi di nulla, alla scopa di ottimizzare il consumo energetico. Aspirare alla massima potenza su un pavimento duro sarebbe infatti un dispendio di energia inutile.

Non di meno apprezziamo la restante dotazione di accessori che comprende: una spazzola piccola multifunzione con setole ad attacco rapido; una bocchetta a lancia ad attacco rapido (indispensabile per aspirare la polvere dalle fessure e dalle fughe delle piastrelle); una spazzola grande motorizzata con rullo morbido in velluto (perfetta per rimuovere la polvere più sottile anche dai pavimenti duri e dai parquet); una mini turbo-spazzola motorizzata le cui dimensioni si adattano perfettamente alla pulizia delle tappezzerie, dei divani e delle poltrone in tessuto; una mini spazzola delicata con setole morbide (per la pulizia di tastiere di computer o strumenti musicali); una clip per gli accessori da fissare al tubo principale della scopa elettrica; la già citata stazione di ricarica a muro.         

 

Tecnologia multi-ciclonica e svuotamento del contenitore della polvere

Dyson, che la tecnologia ciclonica l’ha applicata per primo agli aspirapolvere per uso domestico, si spinge oltre e aggiunge al ciclone principale altri 14 piccoli cicloni radiali, il cui compito è quello di separare dall’aria prossima a essere immessa nell’ambiente le particelle solide sfuggite al ciclone primario. L’ultimo passaggio, quello cioè che purifica l’aria quasi al 100%, è invece affidato al filtro Hepa che trattiene particelle di dimensioni microscopiche (fino a 0,3 micron, laddove 1 micron è pari a un millesimo di millimetro). Tutto il particolato solido aspirato (polvere, peli di animali e capelli) finisce così per accumularsi nel contenitore della polvere. L’operazione di svuotamento di quest’ultimo è abbastanza semplice e con un minimo di confidenza può essere effettuata senza che intorno si disperdano fastidiose nuvole di polvere. Quando necessario, il contenitore e il filtro possono essere lavati con acqua e detergente neutro.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments