Gli 8 migliori lavavetri del 2020

Ultimo aggiornamento: 26.09.20

12

 

Lavavetri – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Tra le faccende domestiche non può mancare la pulizia dei vetri, che benché non sia molto frequente, è tra quelle che richiedono più attenzione. Può infatti capitare di lavare i vetri di casa per poi accorgersi che rimangono segni o aloni, che danno la sensazione di non averli puliti affatto. Ecco che un buon lavavetri diventa la soluzione migliore, soprattutto per fare meno sforzi e garantire un risultato impeccabile. Se non avete tempo da dedicare alla lettura completa della nostra classifica ecco i primi due prodotti: sul podio trovate Tyroler Bright Tools Spazzola Lavavetri Magnetica Glider D-4, un kit per la pulizia dei vetri di casa che include i panni morbidi e assorbenti. Al secondo posto abbiamo incluso Bosch Home and Garden 06008B7000 Spazzola per Finestre a Batteria, compatto, versatile e facilissimo da usare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori lavavetri – Classifica 2020

 

Non è facile scovare il migliore lavavetri sul mercato, perché la vasta gamma di proposte rischia di causare molta confusione. Abbiamo cercato le soluzioni migliori da un punto di vista qualità/prezzo: i prodotti che trovate qui sotto sono tutti diversi, in modo tale da rispondere al meglio a ogni tipo di esigenza. 

Ecco, dunque, i migliori lavavetri del 2020 qui di seguito. 

 

 

Lavavetri magnetico

 

1. Tyroler Bright Tools Spazzola Lavavetri Magnetica Glider D-4 

 

Se siete alla ricerca di un metodo efficiente di pulizia per i vostri vetri di casa, questo lavavetri magnetico potrebbe essere la soluzione che state cercando. Un sistema versatile e pratico che permette di eliminare aloni da qualsiasi vetro della casa, in negozio oppure nel vostro ufficio. Questo lavavetri pulisce l’interno e l’esterno dei vetri con spessore variabile dai 2 cm ai 4 cm, quindi si adatta anche ai doppi e ai tripli. Un’altra caratteristica vantaggiosa consiste nella possibilità di regolare la forza magnetica, in maniera tale da adattarsi al diverso spessore dei vetri. 

Il kit include due panni in microfibra da attaccare al lavavetri per effettuare una pulizia veloce e impeccabile, riuscendo a raggiungere anche le zone più difficili. Purtroppo non costa poco, e questa è la sua pecca, quindi non è la soluzione ideale per chi desidera spendere un po’ meno. 

 

Pro

Kit completo: Un lavavetri che pulisce grazie alla sua forza magnetica e che include i panni morbidi e assorbenti in microfibra, per eliminare polvere e macchie dai vetri di casa. 

Forza magnetica: Questo strumento si attacca magneticamente ai vetri e rimane attaccato alla loro superficie durante la pulizia, riuscendo a raggiungere angoli e altre zone difficili. 

Potenza regolabile: Altra caratteristica positiva è la possibilità di regolare la potenza del magnete, in modo tale da pulire in maniera efficace vetri di diverso spessore.

 

Contro  

Costo: Non è il lavavetri più economico in commercio, quindi se non avete intenzione di spendere una cifra abbastanza consistente, vi conviene dare un’occhiata alle altre proposte. 

Acquista su Amazon.it (€102)

 

 

 

Lavavetri elettrico

 

2. Bosch Home and Garden 06008B7000 Spazzola per Finestre a Batteria

 

Piccolo, pratico ed efficiente: ecco come si presenta questo lavavetri elettrico firmato Bosch. La soluzione ideale per chi è alla ricerca di un accessorio compatto e facile da usare, ma soprattutto in grado di garantire un utilizzo versatile. 

In dotazione nel pacchetto ben tre spazzole di forma e dimensioni diverse, che permettono di svolgere funzioni differenti, dalla pulizia dei vetri ad i pavimenti, le finestre e i box doccia. Il piccolo serbatoio lo rende tra i più compatti di questa categoria, un dettaglio che punta alla facilità di utilizzo. 

È infatti molto semplice da usare: basta miscelare l’acqua con il detergente, e usarlo a spruzzo. Dopodiché azionate l’elettrodomestico per aspirare le gocce e assicurare un risultato impeccabile. 

La batteria dura circa mezz’ora, una piccola pecca se l’intenzione è quello di usarlo per grandi spazi, ma fortunatamente le due luci LED di cui è dotato indicano lo stato di carica e quando si sta esaurendo. 

Non ci stupisce che sia tra i più venduti online, quindi se state pensando di acquistarlo, cliccate sul link che trovate dopo la nostra descrizione. 

 

Pro

Compatto: Un lavavetri che, grazie ai soli 22 cm di altezza, è tra i migliori per chi cerca una soluzione salvaspazio. Con un manico che lo rende facile da maneggiare, raggiunge qualsiasi spazio.

Multifunzione: Il kit comprende un accessorio per pulire le finestre e altre due spazzole di dimensioni maggiori, per lavare pavimenti, box doccia e specchi.

Facile da usare: All’interno del serbatoio si inserisce l’acqua con il detergente, quindi è possibile utilizzare l’accessorio, scegliendo una tra le tre spazzole in dotazione. Per aspirare le gocce basta accendere l’elettrodomestico e applicarlo sul vetro.

 

Contro  

Batteria: La batteria a carica completa permette all’elettrodomestico di funzionare per circa mezz’ora, un tempo non sempre sufficiente per pulire tutti i vetri e altre superfici di casa. 

Acquista su Amazon.it (€63,9)

 

 

 

Lavavetri a vapore

 

3. Bissell SteamShot Pistola a Vapore Portatile 2635J

 

Se state cercando una soluzione in grado di rispondere a diverse esigenze per la pulizia domestica, questo pulitore a vapore potrebbe fare al caso vostro. Spicca, infatti, l’ottima dotazione di accessori, che permettono di igienizzare ogni angolo della casa, non solo vetri e finestre, ma anche mobili e pavimenti. 

All’interno della confezione trovate ben cinque spazzole di diversa forma, un dosatore, un tubo allungabile e due panni in microfibra. Non serve inoltre l’utilizzo di detersivi, perché è il vapore a compiere una profonda azione pulitrice, supportato da ben 1000W di potenza e una pressione di 3,5 bar.

È inoltre un accessorio compatto, facile quindi da riporre quando non serve, ma non pesa poco, soprattutto quando il serbatoio è completamente carico di acqua. A questa piccola pecca si aggiunge la durata della batteria che raggiunge i 15 minuti, non abbastanza per garantire un utilizzo per tutta la casa, soprattutto se è grande. 

Per acquistare questo modello a prezzi bassi, cliccate sul link che trovate dopo la nostra descrizione.  

 

Pro

Design: Questo pulitore sfrutta la forza e l’efficacia pulente del vapore per igienizzare ogni superficie della casa. Una soluzione salvaspazio ben progettata, che permette di assolvere diverse funzioni. 

Set completo: Il pacchetto comprende un grande numero di accessori suddivisi tra spazzole e bocchette di ogni genere per molteplici utilizzi. 

Facile da usare: Questo elettrodomestico è composto da un serbatoio che si riempie con sola acqua e non necessita l’aggiunta di detersivi. 

 

Contro  

Batteria: La durata della batteria è limitata a soli 15 minuti, un lasso di tempo che non è sufficiente per lavare pavimenti della casa, vetri e finestre.

Acquista su Amazon.it (€44,99)

 

 

 

Lavavetri Karcher

 

4. Kärcher WV 5 Plus N Aspiragocce a Batteria 

 

Un lavavetri efficiente e salvaspazio firmato Karcher, che spicca proprio per il suo design compatto e per la praticità di utilizzo. Il pacchetto include due bocchette di 32 cm e 17 cm, per facilitare la pulizia di superfici caratterizzate da dimensioni diverse. 

Il pratico distanziatore, che si muove con una semplice rotella, permette inoltre di raggiungere qualsiasi angolo di superfici vetrate e delle finestre in casa. La particolarità di questo lavavetri consiste soprattutto nell’includere una batteria di ricambio, per evitare di interrompere il lavoro dopo 30 minuti, ovvero la durata di una carica completa. 

L’utilizzo è inoltre molto semplice, basta inserire acqua e detersivo all’interno del contenitore e iniziare la pulizia. Infine, grazie al pratico aspiragocce, non si corre il rischio di lasciare segni o aloni sui vetri. 

È tra i più venduti in assoluto, merito un po’ della fama del marchio ma sicuramente anche l’efficacia del prodotto ha contribuito a tanto successo. 

 

Pro

Design: Questo piccolo lavavetri vanta dimensioni compatte e un peso leggero, due caratteristiche che lo rendono pratico durante l’utilizzo. Il distanziatore permette di raggiungere ogni angolo e fessura per una pulizia completa.

Bocchetta intercambiabile: In dotazione nel pacchetto, due bocchette di dimensioni diverse per pulire senza sforzo tutte le superfici. 

Batteria estraibile: L’autonomia del prodotto è di circa 35 minuti, ma grazie alla presenza di un ricambio, l’elettrodomestico può funzionare più di un’ora senza interruzioni. 

 

Contro  

Prezzo: Non si tratta di un elettrodomestico economico, ma d’altra parte considerando il marchio e gli ottimi risultati nella pulizia, non ci si dovrebbe stupire.

Acquista su Amazon.it (€48,53)

 

 

 

Lavavetri Leifheit

 

5. Leifheit Dry & Clean Set Lavavetri elettrico con manico 

 

Dry & Clean è il lavavetri Leifheit che spicca per il design pratico e la facilità con la quale pulisce ogni genere di superficie vetrata. È un piccolo elettrodomestico in grado di muoversi facilmente in ogni posizione, in orizzontale o in verticale, a seconda della esigenze. 

Un’azione a 360° per assicurare una pulizia profonda e senza gocce. Altro vantaggio la funzione stand-by, che permette all’accessorio di funzionare solo quando entra in contatto con vetri e finestre, in questo modo la durata della batteria di 35 minuti è effettiva. 

A conferma della validità del prodotto, un grande numero di pareri positivi lasciati da chi lo ha scelto per la pulizia dei vetri di casa. È inoltre molto facile da usare, basta pulire le superfici e poi azionare il lavavetri, per completare il lavoro ad hoc. La confezione include un aspiragocce, un pulitore per vetri e un manico che però non è telescopico. 

Se volete sapere dove acquistare questo buon lavavetri online a un costo vantaggioso, cliccate sul link che trovate subito dopo la descrizione.

 

Pro

Pratico: Un lavavetri studiato per non lasciare macchie e aloni, in grado di pulire superfici verticali e orizzontali, grazie al suo raggio d’azione di 360°. 

Stand-by: Una funzione che permette di risparmiare la carica della batteria, in maniera tale da assicurare una durata di circa 35 minuti. 

Facile da pulire: Il serbatoio rimovibile permette lo rende pratico e semplice anche da pulire, oltre che da utilizzare. 

 

Contro  

Manico non telescopico: Il manico in dotazione purtroppo non è allungabile e questo dettaglio non permette di raggiungere vetrate e finestre poste in alto. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavavetri Vileda

 

6. Vileda Windomatic Aspiragocce Elettrico Senza Fili

 

Facendo una comparazione tra i vari lavavetri in commercio, Windomatic ci ha colpito per il suo design e la facilità di utilizzo. Dotato di ben 12 canali di aspirazione, lascia le superfici senza aloni, e può essere utilizzato in tutte le pozioni, in orizzontale o in verticale.

Non si tratta di un modello manuale ma elettrico, caratterizzato da una tecnologia senza fili e un peso che supera di poco il mezzo chilo. È inoltre piccolo e maneggevole, una serie di vantaggi che puntano a una completa praticità di utilizzo.

Come il resto dei modelli di questo genere, però, non è dotato di un manico allungabile, quindi non è così facile raggiungere le parti più alte di vetrate e finestre. Ed è proprio questa la sua unica pecca, perché per il resto è un lavavetri valido e affidabile, disponibile a un ottimo rapporto qualità/prezzo. 

Se volete acquistare questo buon lavavetri firmato Vileda, cliccate sul link che trovate di seguito. 

 

Pro

Pratico: È un lavavetri compatto, leggero e maneggevole, tre caratteristiche che lo rendono semplice da usare e adatto a pulire piani verticali e orizzontali. 

Efficace: L’elettrodomestico è dotato di ben 12 canali di aspirazione, che rimuovono macchie e aloni alla prima passata.

Flessibile: Il collo flessibile del lavavetri permette di raggiungere facilmente angoli e fessure delle finestre, per una pulizia completa. 

 

Contro  

Manico: Nella confezione non è incluso un manico allungabile, e questo rende un po’ complicato raggiungere vetrate e finestre nella parte più alta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lavavetri telescopico

 

7. Leifheit Lavavetri Snodabile 3 in 1 Manico Telescopico Estensibile

 

Tra le nostre offerte non poteva mancare questo lavavetri, caratterizzato da un prezzo davvero vantaggioso, che ha contribuito in parte al suo grande successo nelle vendite. È infatti un prodotto pratico e maneggevole da usare, soprattutto grazie al suo manico telescopico che si può allungare fino a circa 2 m. 

Un dettaglio che rappresenta un grande punto di forza, perché permette di raggiungere anche le parti più alte di vetrate e finestre, oppure di mensole. Infatti, questo lavavetri consente di pulire anche le mensole, e di raggiungere ogni angolo. Qualcuno si lamenta dell’assenza del serbatoio, perché per pulire i vetri servirà bagnare ogni volta il panno in microfibra. 

La pulizia risulta comunque semplice e veloce: per ottimizzare il risultato su vetri e finestre basta passare la spazzola senza panno, che lo trasforma in una sorta di tergicristalli. Per acquistare il lavavetri telescopico, qui sotto trovate il link che vi porta nel negozio online dove è presente al miglior prezzo. 

 

Pro

Multifunzione: Questo lavavetri offre la possibilità di pulire superfici vetrate e anche le mensole di casa, eliminando la polvere oltre agli aloni sui vetri.

Manico telescopico: Un grande punto di forza è il manico telescopico che può raggiungere i 2 m di lunghezza.

Facile da usare: Il lavavetri raggiunge anche le zone più difficili e, dopo la pulizia con il panno in microfibra, basta passare con la striscia in gomma per rimuovere qualsiasi segno. 

 

Contro  

Senza serbatoio: Il serbatoio viene sostituito da un panno in microfibra, da bagnare ogni volta che si decide di procedere alla pulizia di vetrate e finestre. 

Acquista su Amazon.it (€19,57)

 

 

 

Spatola lavavetri

 

8. Zindoo Lavavetri per Cabina Doccia da Ventosa

 

Una piccola spatola lavavetri, che permette di rimuovere in poche semplici mosse aloni e gocce d’acqua da qualsiasi superficie vetrata. Nasce come lavavetri per il box doccia, ma in realtà può essere utilizzato anche per la pulizia di specchi, porte e ai vetri delle auto. 

Realizzato in acciaio inox, è un accessorio solido e resistente, rivestito con una gomma morbida che provvede a una pulizia rapida delle superfici. È piccolo e per nulla ingombrante, infatti il pacchetto include una ventosa che serve per appenderlo al muro e usarlo all’occorrenza. 

Le dimensioni non permettono di usarlo su grandi superfici, ma se il lavoro a lui destinato è per piccoli spazi, è una soluzione sicuramente da valutare con attenzione. Conclude tutto il costo, che lo rende accessibile a tutte le tasche.

 

Pro

Materiali: Questo lavavetri è realizzato in acciaio inox e dotato di un rivestimento in gomma morbida che non rischia di rovinare le finestre o le superfici vetrate. 

Facile da usare: Elimina gocce di acqua e aloni da qualsiasi superficie vetrata e può essere utilizzato in orizzontale oppure in verticale, a seconda delle esigenze. 

Salvaspazio: Un altro vantaggio sono le dimensioni compatte e la possibilità di appenderlo al muro, grazie alla pratica ventosa in dotazione. 

 

Contro  

Grandi superfici: Il lavavetri misura 26 x 17 x 4 cm e quindi non è adatto alla pulizia di superfici vetrate di certe dimensioni. Detto ciò, per piccole finestre e il box doccia è una buona soluzione. 

Acquista su Amazon.it (€13,79)

 

 

 

Come scegliere i migliori lavavetri?

 

Se siete capitati qui significa che siete alla ricerca di informazioni utili per capire quale lavavetri comprare. Le finestre e le altre superfici vetrate della casa si possono trasformare in un vero incubo quando si passa alla loro pulizia. 

Non è infatti raro trovare macchie e aloni dopo aver finito di pulire specchi, vetri e finestre. Sono proprio queste le superfici più difficili da pulire: abbiamo deciso di aiutarvi a identificare le caratteristiche da valutare, per acquistare un buon accessorio per la pulizia dei vetri di casa, e non solo, anche di negozi e uffici.

Per prima cosa è necessario fare una distinzione in base alla tipologia di funzionamento tra i vari prodotti sul mercato; infatti trovate modelli manuali, elettrici, a vapore oppure magnetici.

Ecco quali sono le loro caratteriale e come scegliere un buon lavavetri.

 

Manuale oppure elettrico?

Partiamo con i modelli manuali, i più economici e semplici, ma anche quelli meno efficaci nella pulizia dei vetri e delle finestre. Si presentano come una sorta di spatola, simile a quella utilizzata dai benzinai per la pulizia dei vetri dell’auto. Per garantire i migliori risultati è quindi necessario compiere dei movimenti corretti, altrimenti anche in questo caso si rischia di vedere aloni e macchie.

I modelli elettrici, al contrario, sono molto più efficaci nella pulizia e sono provvisti di un piccolo motore e di una batteria di durata variabile a seconda del modello. I lavavetri elettrici sono ideati per lavorare come aspiragocce, in modo da eliminare rapidamente quelle di acqua, che rimangono sulle superfici. 

È però necessario fare attenzione alla capienza del serbatoio e alla durata della batteria, componenti delle quali parleremo più avanti. I modelli elettrici sono ideali per chi necessita di pulire grandi spazi in modo rapido e veloce, assicurando risultati perfetti.

 

Magnetico o a vapore?

Passiamo al lavavetri magnetico, che riesce a pulire la parte interna e la parte esterna del vetro contemporaneamente. È costituito da due parti che si muovono insieme e che vengono applicate all’interno e all’esterno della finestra o di qualsiasi altra superficie vetrata da pulire. 

Le due calamite che lo costituiscono permettono di pulire entrambi i lati di una finestra, dimezzando la durata del lavoro e senza lasciare aloni. Infine, troviamo il lavavetri a vapore, un elettrodomestico più sofisticato e che permette di assolvere un grande numero di funzioni in più, grazie alle numerose spazzole e bocchette di cui è spesso già dotato, o che è possibile acquistare separatamente. 

Per questa ragione un lavavetri a vapore è molto più completo rispetto a quelli menzionati fino a ora, una caratteristica che incide anche sul costo che risulta più alto. I modelli a vapore, inoltre, sono molto più ingombranti rispetto ad altre tipologie e anche più pesanti, ma consentono una pulizia più accurata, raggiungendo ogni angolo della casa e igienizzando tutte le superfici.

 

La capienza del serbatoio

Un’altra caratteristica da valutare è la capienza del serbatoio, un dettaglio da valutare in base alla grandezza delle superfici da pulire. La maggioranza dei serbatoi per lavavetri in commercio ha una capienza pari a 100 ml. 

Il rischio, se non si valuta con attenzione questo particolare, è quello di doversi fermare ogni minuto per svuotarlo e cambiare l’acqua al suo interno. Calcolate che invece, con un serbatoio da circa 150 ml, riuscite a pulire circa 900 mq di superfici vetrate, quindi la differenza è sostanziale. 

La capienza è una caratteristica quindi molto importante, e ricordate che svuotare il serbatoio è fondamentale per evitare di lasciare residui della sporcizia accumulata durante pulizia dei vetri.

Il serbatoio, infine, può essere comodamente pulito, in certi casi anche in lavastoviglie.

L’autonomia della batteria 

La maggioranza dei lavavetri funziona a batteria, altra componente che insieme al serbatoio, è da valutare con attenzione. La sua durata determina l’autonomia dell’elettrodomestico, e se non si fa attenzione a questo dettaglio si corre il rischio di scegliere un prodotto non performante da questo punto di vista. 

I modelli di buona qualità garantiscono una durata di circa 30 minuti, un tempo sufficiente per pulire anche un gran numero di specchi, vetri e finestre della casa o in ufficio. Ci sono inoltre modelli che offrono una batteria di scorta, in modo tale da provvedere alla pulizia delle superfici vetrate, senza rischiare interruzioni. 

È importante che la batteria si possa sostituire e ricaricare, in questo modo è possibile estrarla e cambiarla quando è il momento. La maggioranza dei lavavetri a batteria è dotato di una o più luci LED, che segnalano lo stato della carica e quando si sta esaurendo, in modo tale da poterlo caricare.

 

 

 

Come si usa il lavavetri 

 

Per mantenere una casa pulita e salutare è fondamentale provvedere alle faccende domestiche e fra tutte lavare i vetri è tra i mestieri più difficili. C’è chi decide di procedere a questa operazione svolgendo una pulizia manuale, utilizzando i classici giornali molto gettonati per questo genere di pulizie, oppure i panni in microfibra, delle vecchie t-shirt o prodotti chimici. 

Se però la vostra intenzione è quella di non fare fatica e di assicurare un risultato ottimale, consigliamo l’utilizzo di un lavavetri. 

Quando lavare i vetri 

La prima considerazione da fare riguarda la scelta del momento della giornata più adatto; può sembrare strano ma non tutti i momenti del giorno sono propizi per la pulizia dei vetri, anche usando il lavavetri. 

Cercate quindi di evitare le giornate troppo soleggiate e calde, soprattutto se il sole picchia direttamente sulle finestre. Infatti, il calore troppo elevato rischia di far asciugare in fretta acqua e detergente, lasciando sicuramente aloni e macchie sulla superficie vetrata. 

Meglio quindi optare per un momento della giornata nel quale il sole non batte direttamente sulle finestre, e quindi procedere con il secondo passo del lavoro: la rimozione della polvere.

Questo passaggio è essenziale per permettere al lavavetri di completare la pulizia al meglio; munitevi di un panno in microfibra per rimuovere eventuali residui di polvere dalle finestre o dalla superficie vetrata che avete intenzione di lavare.

 

Quali sono i detergenti migliori?

Una buona parte di lavavetri necessita di detergenti per effettuare la pulizia dei vetri e quindi cercate prodotti realizzati specificamente per questo tipo di superfici. Ricordate di inserire sempre una quantità maggiore di acqua calda all’interno del serbatoio rispetto al detergente. 

Chi non ha bisogno di prodotti chimici sono i modelli che funzionano con il vapore, che garantisce un risultato ottimale e offre un valido potere igienizzante, non solo per i vetri ma per la pulizia del resto della casa. Il punto debole di questi modelli è solo il loro peso, che a lungo andare potrebbe affaticare le braccia durante la pulizia. 

Impugnatura e movimento 

Un’altra importante considerazione da fare riguarda il design del lavavetri, che deve assicurare una presa salda e pratica, soprattutto se l’intenzione è quello di usarlo per lunghi periodi di tempo. Il lavavetri deve essere facile da usare, comodo e non troppo pesante. 

Importante anche il movimento che si compie, solitamente dall’alto verso il basso, a meno che non venga specificata la possibilità di usare il lavavetri anche in orizzontale. Infine, se scegliete un modello dotato di batteria, fate sempre attenzione al livello di autonomia, in modo tale da scegliere un prodotto che non si interrompe nel bel mezzo delle pulizia. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Come si lavano i vetri?

Se la vostra intenzione è quella di far brillare a dovere i vetri e le finestre di casa o dell’ufficio, è necessario iniziare il lavoro eliminando la polvere dalle superfici, in questo modo eviterete che possa mescolarsi con il detersivo. 

Se volete eseguire questa operazione manualmente, procuratevi un panno in microfibra; dopodiché immergetelo nel detergente e iniziate la pulizia della superficie vetrata, effettuando movimenti dall’alto verso il basso. 

La quantità di acqua deve essere maggiore del detergente, altrimenti si corre il rischio di lasciare macchie e aloni sulle vetrate. Strizzate per bene il panno in microfibra, oppure usatene uno nuovo e ripassate la finestra e il vetro per rimuovere eventuali residui di sporco. A questo punto terminate il lavoro asciugando con cura la finestra. 

Un’altra valida opzione per lavare i vetri è quella di acquistare un lavavetri, scegliendo tra le varie tipologie che sono sul mercato. A questo proposito vi consigliamo di dare un’occhiata ai modelli che abbiamo scelto nella nostra guida agli acquisti.

Come si asciugano i vetri?

L’asciugatura dei vetri potrebbe rivelare un lavoro fatto male, con segni e aloni visibili su tutta la superficie vetrata che abbiamo appena pulito. Una valida soluzione per evitare di lasciare alcuna sorta di macchie, è quella di usare dei giornali di carta accartocciati a palla. 

L’inchiostro presente nei giornali è fenomenale nel rimuovere eventuali aloni o macchie che rimangono dopo aver lavato i vetri. Anche un panno in microfibra asciutto è un buon metodo per asciugare vetrate e finestre della casa. 

Se invece non avete intenzione di fare alcuna fatica, vi consigliamo di acquistare un aspiragocce che lascia la superficie di vetri, specchi e finestre senza residui di sporco né macchie. 

 

Quali sono gli errori da evitare per lavare i vetri?

Almeno una volta è capitato a tutti di commettere degli errori lavando i vetri e le finestre di casa, per poi accorgersi di aver lasciato segni e aloni. Il primo, tra questi errori, è quello di pulirli durante una giornata particolarmente calda, soprattutto quando il sole gli picchia contro. 

Infatti, il sole diretto e il calore provocato rischia di asciugare l’acqua troppo presto, senza darvi il tempo di passare con il un panno o con il lavavetri. Evitate inoltre di usare spugne abrasive, che rischiano di rovinare la superficie vetrata e usate solo acqua calda, in modo tale da facilitare la rimozione dello sporco dai vetri.

Non usate mai la carta da cucina, né per il lavaggio e né per asciugatura dei vetri, optate invece per una vecchia maglietta in cotone o un panno in microfibra. Infine, ricordate di diluire sempre il detergente con una quantità maggiore di acqua calda, in maniera tale da non rendere difficoltosa l’asciugatura.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments