Gli 8 migliori robot per piscina del 2020

Ultimo aggiornamento: 27.09.20

0

 

Robot per piscina – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

La manutenzione della piscina è d’obbligo se si vuole mantenere la vasca sempre pulita e a prova di batteri e alghe. Tuttavia, quest’operazione può essere davvero faticosa se effettuata manualmente, per questo motivo è possibile reperire sul mercato dei particolari robot a cui affidare la pulizia del pavimento e delle pareti della piscina. In questo articolo abbiamo selezionato i migliori prodotti, recensiti in base alle esperienze degli utenti che li hanno acquistati. Potrete trovare Aquabot Piscine Italia Robot per Piscina Automatico Falkon K200, caratterizzato da un valido impianto di aspirazione e facilità di utilizzo. Oppure Zodiac W78055 Mx6 Pulitore Idraulico per Piscine Interrate, dotato di un ottimo rapporto qualità/prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori robot per piscina – Classifica 2020


Qui di seguito troverete la classifica dei migliori prodotti del momento, recensiti in base ai pareri degli utenti che li hanno acquistati.

 

 

1. Aquabot Piscine Italia Robot per Piscina Automatico Falkon K200

 

Se siete alla ricerca di un valido pulitore automatico per la vostra vasca, forse l’articolo proposto da Piscine Italia è ciò che potrebbe fare al caso vostro. Al primo posto della nostra classifica dei migliori robot per piscina del 2020 troviamo Falkon K200, adatto sia a strutture interrate, sia a quelle fuori terra.
Il prodotto è piuttosto compatto e maneggevole, è dotato di un comodo carrello per facilitare il trasporto e l’avvolgimento del cavo, che riesce a estendersi fino a 12 m di lunghezza. Possiede un sistema a due motori: uno a pompa che aspira i detriti e li trasporta all’interno dell’apposito sacchetto, l’altro che gestisce interamente il movimento nella piscina.
A differenza di altri articoli simili, questo presenta dei cingoli al posto delle quattro ruote, consentendo al pulitore di spostarsi in modo più fluido e agevole possibile. Il prezzo è appropriato, considerando che si tratta di un prodotto di fascia medio/alta e con ottime prestazioni.

 

Pro


Non solo fondo: Il robot è progettato per la manutenzione giornaliera del perimetro delle piscine e svolge un ottimo lavoro sia sul fondale, sia lungo i bordi.

Rapporto qualità/prezzo: Il costo del prodotto è piuttosto vantaggioso, considerata la qualità dei materiali e l’affidabilità dell’azienda Piscine Italia.

Spazzole: Queste sono morbide e capaci di pulire numerose tipologie di superfici, come PVC, piastrelle, muratura e molti altri.

 

Contro

Scalini: Nonostante il robot sia stato concepito per risalire di alcuni centimetri le pareti, sembra abbia qualche difficoltà ad arrampicarsi sui gradini.

Acquista su Amazon.it (€699)

 

 

 

2. Zodiac W78055 Mx6 Pulitore Idraulico per Piscine Interrate

 

Un altro valido pulitore, questa volta caratterizzato da un costo molto basso, è il modello MX6 venduto dall’azienda Zodiac, che si occupa della produzione di articoli per la manutenzione delle piscine dal 1998, portando sul mercato accessori sempre più innovativi e caratterizzati da ottime prestazioni.
Il robot in questione è piuttosto diverso: non ha un filtro interno, bensì un contenitore esterno collegato a un tubo di aspirazione in cui confluiscono i detriti. Questo dettaglio lo rende più facile da pulire, e capace di risucchiare anche i residui più grandi, come foglie e pietre.
Nonostante funzioni molto bene e risalga senza difficoltà tutta l’altezza delle pareti, è piuttosto lento e tende a ripassare più volte sugli stessi punti, rendendo il lavoro più lungo del previsto.
Considerato che si tratta di un prodotto di fascia medio bassa, il prezzo è davvero accessibile; tuttavia questo comporta una qualità dei materiali meno eccellente rispetto a un articolo di categoria più alta. 

 

Pro

Prezzi bassi: Si tratta di uno degli articoli più apprezzati ed economici della nostra classifica, grazie anche all’alto potere aspirante di cui è dotato.

Sistema di filtraggio: Questo sembra sia molto potente, inoltre, la grandezza maggiore del tubo di aspirazione rende più facile la raccolta dei grossi detriti.

Per tutte le vasche: Il robot è adatto alla pulizia di piscine in poliestere, cemento verniciato e PVC armato, anche quelle che presentano leggere pendenze e scalini.

 

Contro

Materiali: Sono più scadenti rispetto a un prodotto di fascia alta, dunque, consigliamo di effettuare sempre un’accurata manutenzione e ricordarsi di riporlo al riparo dalla luce e dalle intemperie.

Acquista su Amazon.it (€381,23)

 

 

 

3. Maytronics Dolphin PoolStyle Ag Digital Robot Elettrico

 

Maytronics rappresenta una delle aziende più importanti nel settore della pulizia idraulica, ed è una delle più apprezzate a livello mondiale. In questo caso ci propone un robot per piscine elettrico, dotato di un cavo avvolgibile e anti attorcigliamento di 10 m, che vi consente di rimuovere lo sporco da vasche di circa 8 m, risalendo anche le pareti di 30 cm.
Può essere utilizzato su qualsiasi rivestimento: poliestere, cemento verniciato, PVC armato, vetroresina, mosaico e liner. Inoltre, può pulire piscine di qualsiasi forma: ovale, rettangolare, rotonda o con i bordi personalizzati, persino quelle con pendenza fino a 40 °.
Possiede un sistema di scannerizzazione del fondale, con il quale individua la totalità del perimetro e sceglie autonomamente il percorso più breve da fare, pulendo tutto nel minor tempo possibile.
Il prezzo è nella norma, considerata l’affidabilità dell’azienda e la qualità dei materiali e la tecnologia utilizzata, come le spazzole e il sistema di filtraggio fino a 70 micron.

 

Pro

Manutenzione: Pulire il filtro è piuttosto semplice, perché basterà sganciare il cestello sottostante e bagnarlo con una pompa dell’acqua.

Potere aspirante: È dotato di un ottimo sistema di filtraggio, che lascerà la piscina perfettamente pulita e priva di detriti, sia quelli grandi, sia quelli più sottili come la terra.

Scalini: Riesce ad arrampicarsi senza problemi sui gradini; ricordate però che questi devono essere abbastanza grandi per essere aspirati correttamente.

 

Contro

Pulizia delle pareti: Nonostante il produttore dichiari che possa risalire fino a 30 cm dal fondo, in realtà sembra che in alcuni casi il robot abbia qualche difficoltà a farlo, impennandosi e finendo con il ribaltarsi.

Acquista su Amazon.it (€699)

 

 

 

4. Maytronics Dolphin PoolStyle 35 Digital Robot Elettrico

 

Se avete appena installato la vostra piscina, e non volete badare a spese per la manutenzione, vi suggeriamo di dare un’occhiata all’articolo proposto da Maytronics.
Si tratta di un’azienda leader nel settore degli impianti di pulizia idraulica, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo per i suoi prodotti caratterizzati da una tecnologia all’avanguardia.
In questo caso ci presenta PoolStyle 35, un robot per piscine dalle dimensioni piuttosto ridotte, rispetto ad altri articoli simili, e dal peso di soli 7,5 kg, piuttosto leggero e maneggevole.
È dotato di un sistema di scansione brevettato, in grado di visualizzare tutto il perimetro della vasca e scegliere il percorso più veloce da fare; inoltre, presenta due spazzole che migliorano di gran lunga la qualità della pulizia.
Ha un comodo manico nella parte frontale, che facilita l’estrazione dall’acqua, e un cavo anti attorcigliamento da 18 m, che comparato agli altri articoli recensiti finora risulta essere piuttosto lungo.

 

Pro

Filtraggio: PoolStyle 35 Digital è dotato di un doppio filtro, con la capacità di aspirazione da 30 a 70 micron, in grado di raccogliere anche i detriti molto piccoli.

Facile da utilizzare: Si adatta tranquillamente a tutte le superfici, inoltre, per adoperarlo, basta premere il tasto con il programma desiderato e immergerlo in acqua.

Pulizia: A differenza di altri prodotti simili, questo sembra possa raggiungere senza problema anche i bordi più alti, detergendo tutto il perimetro della piscina.

 

Contro

Prezzo: Non si può definirlo economico, tuttavia, si tratta di un top di gamma, dunque,  sono da considerare le alte prestazioni e la qualità dei materiali.

Acquista su Amazon.it (€1199)

 

 

 

5. Maytronics Dolphin X Force 20 Digital Robot Elettrico

 

Continuando con la nostra classifica dei prodotti venduti online, abbiamo pensato di inserire un altro articolo dell’azienda leader nel settore dei pulitori per piscina, Maytronics.
In questo caso ci offre il modello X Force 20, che presenta un particolare sistema elettronico di nuova generazione, in grado di scansionare il fondo della piscina e di programmare il percorso più veloce da effettuare.
Il prezzo potremmo definirlo nella media, considerando sempre che si tratta di un prodotto di fascia medio-alta. Si adatta perfettamente a piscine di 12 m di qualsiasi forma e con fondali che presentano pendenze lievi o composte.
Inoltre, va bene per tutti i tipi di rivestimento e il tipo di motore di cui è dotato può pulire non solo il fondo e tutte le pareti, ma anche la linea di galleggiamento, eliminando così anche l’utilizzo del retino.
Tuttavia, per la manutenzione di vasche in cemento verniciato, è necessario acquistare delle spazzole aggiuntive.

 

Pro

Pulizia completa: X Force 20 è in grado di effettuare una scansione e una manutenzione totale, risalendo le pareti e galleggiando persino sulla superficie.

Spegnimento automatico: Grazie a questo sistema, potrete lasciare il robot in piscina senza preoccuparvi dell’eccessivo consumo di corrente.

Filtraggio: L’apparecchio è dotato di un doppio filtro, capace di raccogliere detriti dai 100 a 50 micron.

 

Contro

Libretto di istruzioni: Purtroppo sembra che questo manchi, mettendo in difficoltà alcuni utenti meno esperti. Tuttavia, il produttore è molto disponibile a eventuali chiarimenti.

Acquista su Amazon.it (€899)

 

 

 

6. Bestway Falcon 58479 Robot per Piscina

 

Tra i robot per piscina più venduti, ci ha convinto quello proposto dall’azienda Bestway, nel modello Falcon 58479. Si tratta di un dispositivo elettronico di fascia medio-bassa, dotato di quattro ruote e in grado di pulire vasche da massimo 70 mq e 2 m di profondità.
Possiede un filtro con un alto grado di aspirazione: è da 180 micron ed è capace di eliminare anche i detriti microscopici, come i residui di terra e polvere.
Considerato il costo molto basso, sembra abbia qualche difficoltà durante la pulizia degli angoli e delle pareti, inoltre, nonostante il modello sia adatto anche alle piscine fuori terra, in realtà potrebbe ribaltarsi e non riuscire a salire correttamente lungo i bordi.
Nonostante ciò, è indicato per le vasche di tutte le forme, con fondo piatto oppure con un grado di pendenza inferiore a 35 °. Un vantaggio indiscusso di questo robot è la possibilità di programmare il ciclo di pulizia: questo può essere di un’ora, un’ora e mezza o due, consentendovi di risparmiare sulla bolletta dell’elettricità.

 

Pro

Prezzo: Se avete un budget limitato e siete alla ricerca di un prodotto economico, questo potrebbe essere un valido acquisto.

Aspirazione: Il robot è molto valido e riesce a raccogliere senza problemi tutti i detriti che si depositano sul fondo.

Programmabile: Per evitare dispendi energetici, è possibile settare il dispositivo per un ciclo di lavoro di un’ora o due.

 

Contro

Piscine fuori terra: Nonostante il produttore dichiari che il robot possa risalire le pareti, vi sono molti pareri a discordanti in merito, soprattutto per quanto riguarda le vasche sopraelevate.

Acquista su Amazon.it (€355,57)

 

 

 

7. Dolphin X Force 10 Digital Robot Elettrico Pulitore

 

Un altro articolo, che è piaciuto particolarmente agli utenti, è quello proposto dalla ditta Dolphin: si tratta del modello X Force 10 di marca Maytronics, un’azienda leader mondiale nel settore dei pulitori idraulici.
Nonostante sia un articolo che rientra tra i top di gamma, il prezzo è più economico rispetto ad altri prodotti della stessa fascia. È dotato di due spazzole ad alto potere pulente, ha un ciclo di detersione di un massimo di 3 ore e un programma di spegnimento automatico. In questo modo si previene il sovraccarico del motore, evitando quanto più possibile gli sprechi di energia.
A differenza di altri robot recensiti finora, questo non presenta il solito filtro estraibile rigido, ma un sacchetto che raccoglie e trattiene i detriti senza spiacevoli fuoriuscite.
Per sapere dove acquistare il robot elettrico X Force 10, vi suggeriamo di cliccare sul link posto qui in basso.

 

Pro

Costo: Anche se potrebbe sembrare alto, considerata la qualità dei materiali e l’affidabilità dell’azienda Maytronics, il prezzo si rivela essere piuttosto conveniente.

Tecnologia: Il robot è dotato di un sistema di scannerizzazione automatica, in grado di rilevare la forma della vasca e riducendo i tempi di pulizia.

Wall detector: Il dispositivo è capace di individuare anche le pareti, effettuando una perfetta manutenzione di tutti gli angoli.

 

Contro

Pareti: Nonostante sia un top di gamma, non è in grado di sollevarsi più di 40 cm dal fondo, tralasciando la pulizia di una parte della superficie.

Acquista su Amazon.it (€699)

 

 

 

8. Zodiac Robot Automatico per Piscina Vortex OV 3505

 

Un articolo, noto per il valido sistema di pulizia, è quello venduto dall’azienda Zodiac, conosciuta a livello mondiale per i suoi prodotti tecnologicamente avanzati.
Il modello Vortex OV 3505 è dotato di quattro ruote specifiche per piastrelle, dunque non può essere utilizzato nelle vasche con le pareti morbide; tuttavia si rivela essere adatto sia per la manutenzione delle piscine interrate, sia per quelle fuori terra, ma rigide.
Insieme al robot riceverete anche un comodo carrello, che non solo vi agevolerà durante gli spostamenti, ma sarà estremamente utile per riporre il dispositivo in garage oppure nell’armadio degli attrezzi.
Inoltre, è presente anche un telecomando cinetico con il quale potrete accendere, spegnere e spostare il pulitore nelle zone che ritenete possano essere più sporche. Ha sei tipi di programmi diversi, con i quali potrete scegliere sia la zona da pulire, ovvero il fondo, le pareti o la linea d’acqua, sia la durata del lavoro da svolgere.
Il prezzo potrebbe sembrare alto, tuttavia, è giustificato dalla qualità dei materiali e dell’affidabilità dell’azienda Zodiac.

 

Pro


Carrello: Il costo più alto non solo è giustificato dalla qualità dell’azienda Zodiac, ma anche dalla presenza dell’accessorio per il trasporto.

Telecomando: Un’ottima scelta quella di inserire un controller esterno, per accendere, spegnere e spostare l’apparecchio con facilità nelle zone più ostinate.

Programmi: Il robot può essere adoperato per rimuovere lo sporco solo dal fondo, per una manutenzione più veloce, oppure in modalità “pareti”, nel caso in cui si voglia effettuare una pulizia più profonda.

 

Contro

Azione pulente: Anche se molti utenti l’hanno trovato efficiente, in alcuni casi sembra che invece di aspirare, il robot tenda a sollevare i detriti, creando dei vortici d’acqua sul retro.

Acquista su Amazon.it (€920)

 

 

 

Come scegliere i migliori robot per piscina?

 

Vorreste acquistare un pulitore per piscina ma non sapete quale sia il migliore? Qui di seguito troverete una piccola guida all’acquisto, che speriamo possa agevolarvi nell’impresa.

Un accessorio fondamentale

Durante l’acquisto o la progettazione di una piscina interrata, è fondamentale valutare tutti i pro e i contro che questa comporta.
Un fattore molto importante è di sicuro la manutenzione ordinaria che sarà necessario fare, per far sì che l’acqua sia sempre pulita e utilizzabile, e per evitare quanto più possibile la proliferazione dei batteri che causano funghi e mucose della pelle.
Dunque, il modo migliore per prendersi cura di una vasca, è acquistando un dispositivo automatico a cui delegare il compito più difficile: la pulizia del fondo e delle pareti. Ma come fare a scegliere il migliore robot per piscina più adatto alle vostre esigenze? Continuate a leggere per scoprire quali caratteristiche debba avere un buon prodotto.

 

Forma della piscina

Prima di decidere quale sia l’articolo migliore, è bene valutare la struttura della vostra piscina.
Alcuni modelli di robot sono dotati di un cavo di 12 m, che consente la pulizia di vasche di dimensioni medie, altri invece sono più corti, e devono essere spostati manualmente per completare il lavoro.
È opportuno prendere in considerazione anche la presenza di pendenze: i dispositivi più economici non possono effettuare salite, in quel caso sarà necessario acquistare un prodotto di fascia più alta.
È importante anche la forma della piscina, che può essere circolare, ovale, quadrata o più particolare, per la quale dovrete scegliere un apparecchio che sia in grado di camminare agevolmente lungo tutto il perimetro.
Infine, è fondamentale conoscere il tipo di materiale utilizzato per il rivestimento del fondale: un esempio potrebbe essere il PVC armato, il più comune e facile da pulire, oppure il cemento verniciato, le piastrelle, il mosaico o il poliestere.

 

Filtro

La maggior parte dei modelli di robot è dotata di un filtro estraibile o di un sacchetto, molto simile a quello presente negli aspirapolveri casalinghi. Questo deve essere pulito almeno una volta ogni due mesi e cambiato dopo circa due anni, per evitare che si rompa e rilasci scarti all’interno della piscina.
In alternativa, è possibile acquistare apparecchi provvisti di una pompa esterna: proprio come un aspirapolvere, risucchia tutti i detriti all’interno di un contenitore posizionato al bordo della piscina.
Attenzione: nonostante tali robot siano capaci di filtrare e pulire l’acqua presente nella vasca, è opportuno non limitare la manutenzione della piscina soltanto durante il suo utilizzo, poiché potrebbe non bastare affatto.
Per questo motivo, è bene ricordarsi di installare un depuratore esterno, eliminare i residui più grandi attraverso un retino, e tenendo sotto controllo ogni giorno la quantità di cloro. Per quanto riguarda quest’ultimo dettaglio, è importante non eccedere con le dosi, poiché l’acqua potrebbe risultare troppo dura e danneggiare i componenti del vostro robot.

 

Sistema di pulizia

Tali apparecchi sono dotati di spazzole rotanti, generalmente di gomma rigida, che possono essere lisce oppure provviste di dentini. Quest’ultima tipologia è piuttosto indicata per rimuovere lo sporco ostinato, mentre la prima è più delicata e da utilizzare per le superfici in PVC o piastrelle.
I modelli più recenti invece, sono in grado di effettuare una scannerizzazione del fondo, memorizzando il perimetro ed evitando di sbattere lungo i bordi o gli scalini durante la pulizia.

 

Ruote

Esistono due tipologie di robot: quelli dotati di quattro ruote, e quelli che presentano i cingoli. Questi ultimi, in base alle recensioni degli utenti, sembrano essere migliori, poiché più agevoli in acqua e in grado di salire più facilmente le pareti.
Tuttavia, ciò non toglie che anche gli apparecchi con le ruote siano piuttosto validi, e generalmente caratterizzati da un prezzo più vantaggioso.

 

Alimentazione

Sul mercato è possibile trovare robot dotati di un cavo di alimentazione da collegare a un motore esterno, che verrà posizionato al bordo della piscina. Lo stesso vale per i modelli con tubo aspirante: entrambi necessitano di un sistema elettrico che non deve essere immerso in acqua durante l’utilizzo.
Tuttavia, tra gli articoli più recenti e di nuova generazione, troviamo robot alimentati a batteria a litio: questi sono ricaricabili, talvolta programmabili tramite telecomando oppure app su smartphone, ma è opportuno prendere in considerazione la loro autonomia molto limitata e il prezzo più elevato.

Peso

Durante la scelta del robot per piscina più adatto alle vostre esigenze, vi accorgerete che alcuni modelli possono arrivare a pesare anche 18 o 20 kg, a seconda della marca e del tipo di motore di cui sono dotati.
Una buona idea sarebbe quella di acquistare un articolo provvisto di carrello trasportatore, su cui agganciare l’apparecchio e avvolgere il cavo. In questo modo, non sarete costretti a trascinare l’accessorio ovunque, consentendovi inoltre di condurlo agevolmente ovunque vogliate.

 

 

 

Come usare un robot per piscina

 

Se avete appena acquistato il nuovo pulitore per piscina, e volete qualche suggerimento su come adoperarlo al meglio, qui di seguito troverete una piccola sezione dedicata al suo utilizzo.
Se invece non sapete come scegliere un buon robot per piscina, vi invitiamo a leggere la nostra guida all’acquisto poco più in alto in questo articolo.

Come funziona

I robot per piscina sono stati creati appositamente per agevolarci nel compito della pulizia profonda delle vasche, sia quelle presenti nei complessi sportivi, sia quelle installate nel proprio giardino.
Il suo funzionamento è molto semplice: proprio come un aspirapolvere di nuova generazione presente nelle nostre case, anche questo è dotato di spazzole ed è in grado di muoversi autonomamente nello spazio. Talvolta, alcuni modelli sono capaci di risalire lungo le pareti, detergendole senza lasciare traccia di sporcizia.
Chi ha la fortuna di avere una piscina, sa bene che è davvero importante tenerla pulita, poiché la pioggia, il vento e le foglie, a contatto con l’acqua stagnante, può diventare veicolo di batteri, che in poche settimane possono dare alla luce numerose alghe sul fondo.
A questo proposito, è importante sempre controllare il livello di cloro, che dovrebbe essere tra 1 e 3 ppm.
Dunque, anche se può sembrare faticoso, è bene non dedicarsi alla manutenzione della vasca solo quando l’acqua appare sporca, ma prevenire quanto più possibile la proliferazione dei germi.

 

Collegamento

Alcuni robot sono dotati di batterie al litio ricaricabili, dunque non hanno bisogno di prese di corrente vicine alla piscina. Molti altri invece, necessitano di essere collegate, costringendovi ad armarvi di una prolunga, preferibilmente a prova d’acqua.
Tali modelli sono dotati di un lungo cavo che può essere immerso senza pericolo, e che è in grado di arrivare fino al fondo e pulire l’intero perimetro con facilità. Inoltre, questo vi aiuterà anche per immergere il robot o recuperarlo una volta terminato il lavoro.

 

Immersione

Un’altra fase importante è sicuramente l’immersione dell’apparecchio: questa deve avvenire a bordo piscina, senza lanciare o spingere il robot con forza sul fondo, ma lasciare che faccia tutto da solo.
Alcuni modelli sono dotati di un telecomando con cui programmare la pulizia, tuttavia dato il costo più alto, tale accessorio non si rivela fondamentale per effettuare un buon lavoro.
Una volta terminato il ciclo, tirate delicatamente il robot attraverso il cavo, e avvolgete quest’ultimo all’apposito supporto.

Manutenzione

Il costo di questi particolari dispositivi può essere piuttosto alto, ed è per questo che è consigliabile prendersene molta cura, effettuando mensilmente un’accurata pulizia del filtro e del serbatoio.
Per fare ciò, è necessario capovolgere delicatamente il vostro robot e sganciare manualmente la parte sottostante, dove è ubicato il depuratore. Sciacquate quest’ultimo sotto l’acqua corrente, finché non si saranno tolti tutti i residui e le foglie depositate durante il funzionamento.
Per quanto riguarda i sistemi dotati di sacchetto, è bene ricordarsi di sostituirlo di tanto in tanto con uno nuovo, per evitare la rottura e la perdita accidentale di sporcizia nell’acqua o l’ostruzione del condotto di aspirazione. In questo modo, si eviterà che il robot si surriscaldi durante l’utilizzo, allungandogli la vita.
Ricordate inoltre, di evitare quanto più possibile di lasciare l’apparecchio esposto a raggi del sole o alle intemperie, poiché le parti in plastica potrebbero assottigliarsi e rompersi, rendendolo inutilizzabile.
Allo stesso modo, è bene non dimenticarlo in acqua quando non è in funzione, avvolgendo il cavo e riponendolo ogni volta all’interno di un armadietto, o un luogo riparato.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve il robot per piscina?

Il robot per piscina è un accessorio che si rivela estremamente utile per pulire tutte le superfici della vasca. In commercio è possibile trovare differenti modelli, dotati di ruote oppure cingoli, capaci di risalire i bordi o da adoperare esclusivamente sul fondale.
Possono avere un filtro da svuotare manualmente, o un tubo aspirante capace di rimuovere tutte le impurità e le alghe che si formano sulle mattonelle. Inoltre, potrete scegliere tra modelli a batteria, dalla durata limitata ma più maneggevoli, e quelli da collegare alla presa della corrente.
Se volete sapere quale robot per piscina comprare, vi invitiamo a leggere la nostra classifica dei migliori prodotti del momento.

Un robot per piscina è in grado di pulire le scalinate?

Le caratteristiche tecniche di un robot cambiano a seconda del prezzo e della marca scelta. Non tutti gli elettrodomestici sono uguali, e non sempre è possibile acquistare un prodotto universale, capace di pulire la totalità della superficie della vostra piscina.
Se si sceglie un modello più economico, la potenza del motore sarà, molto probabilmente, più debole, e dunque difficilmente riuscirà a risalire le pareti della vasca di molti centimetri.
Tuttavia, se le scale della piscina sono basse e abbastanza ampie, l’apparecchio sarà in grado di pulirle perfettamente, senza essere costretti a spostarlo manualmente su ogni gradino.

 

Quanto costa un robot per piscina?

Avere una piscina personale può costare davvero molto: è necessario prendere in considerazione non soltanto il prezzo dell’installazione, ma anche quella dell’acqua e della sua manutenzione.
Per quest’ultima fase, ci si affida generalmente ai robot per piscina, che ci consentono di effettuare una pulizia profonda del fondo della struttura. Il costo di un apparecchio cambia molto a seconda della marca scelta e della qualità dei materiali, arrivando a raggiungere valori al di sopra delle migliaia di euro.
Tuttavia, facendo un giro sui siti online, è possibile trovare numerose offerte di robot altrettanto validi e funzionali.

 

Come pulire un robot per piscina?

Si tratta di un accessorio indispensabile per chi ha deciso di installare una piscina nel proprio giardino. Tuttavia, per fare in modo che il vostro nuovo elettrodomestico duri più a lungo, è necessario effettuare un’accurata manutenzione del filtro di tanto in tanto, per evitare che si intasi eccessivamente.
Innanzitutto è bene conservare l’apparecchio in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla pioggia e dai forti raggi del sole. Inoltre, è importante sciacquare il filtro una volta ogni due o tre mesi, a seconda della frequenza di utilizzo.



Un robot per piscina può sostituire un impianto di filtraggio?

I robot per piscina sono dotati di un serbatoio in cui immagazzinano la sporcizia durante la fase di pulizia. Tuttavia, a meno che non si acquisti un modello che arrivi anche in superficie, è pressappoco impossibile che tale elettrodomestico possa sostituire un impianto di filtraggio, obbligatorio per tutte le piscine.
È possibile scegliere tra due sistemi, a sabbia di vetro e a sabbia di quarzo: sono entrambi molto validi, ma la prima tipologia è ritenuta migliore, poiché riesce a evitare il più possibile la proliferazione dei batteri.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments