Aspirapolvere con sacco o senza, quale scegliere?

Ultimo aggiornamento: 15.06.21

 

Dovete acquistare una nuova scopa elettrica ma non sapete su quale modello orientarvi? vi spieghiamo la differenza tra quelle provviste o meno di sacchetto.

 

La vostra vecchia scopa elettrica si è rotta o non trattiene più lo sporco come appena comprata? Forse è giunto il momento di sostituirla con nuovo modello. Meglio un aspirapolvere con sacco o senza? In questo articolo proveremo a elencare i pro e i contro di entrambi, confrontandone la tecnologia di ognuno e l’effettiva qualità dei sistemi attualmente presenti sul mercato.

 

Aspirapolvere senza sacco

Partiamo innanzitutto con i modelli privi di sacchetto, caratterizzati da una tecnologia più moderna e perfetti per chi cerca una scopa elettrica versatile e facile da utilizzare. È possibile reperirli con traino oppure cordless, ovvero senza fili, maneggevoli e generalmente dotati di numerosi accessori con cui pulire qualsiasi cosa, a partire dalle tapparelle fino ad arrivare ai tasti di un controller per ps3.

 

Vantaggi

Tecnologia ciclonica

Uno dei pregi indiscussi dell’aspirapolvere senza sacco è la presenza di un particolare motore ciclonico, in grado di catturare lo sporco più velocemente e capace di raccogliere anche le particelle di polvere più piccole. In realtà, anche i modelli dotati di sacchetto possono presentare tale sistema, tuttavia sono più costosi e difficili da reperire.

Rispettoso dell’ambiente

La scopa elettrica caratterizzata da un serbatoio svuotabile a mano è senza dubbio più ecologica, considerato che ogni sacchetto non è riciclabile e contribuisce a inquinare e ad aumentare la quantità già enorme di rifiuti.

 

Serbatoio

Se da un lato potrebbe risultare inizialmente difficile da svuotare, in realtà è una manovra piuttosto semplice da compiere e soprattutto gratuita. I sacchetti infatti, una volta terminati vanno riacquistati, inoltre alcuni modelli sono anche piuttosto costosi e tendono a riempirsi dopo pochi utilizzi.

 

Per animali

Il modello rowenta ro3753ea compact power cyclonic è perfetto per i proprietari di cani e gatti, poiché ha un serbatoio piuttosto grande, un motore ciclonico e presenta alcuni accessori con cui è possibile pulire anche le zone più strette della casa.

Senza fili

La maggior parte degli aspirapolvere senza sacco è portatile, dunque non avrete bisogno di prolunghe o altri escamotage per coprire tutta la superficie della casa senza dover cercare la presa più vicina per ogni stanza.

Svantaggi

Costo

L’acquisto di un aspirapolvere a traino senza sacco si rivela probabilmente più vantaggioso ed economico rispetto a un modello cordless, tuttavia, potrebbe risultare eccessivamente grande e ingombrante per chi ha a disposizione una piccola casa. Infatti, la maggior parte delle persone che vive in appartamento opta una scopa elettrica senza fili, caratterizzata però da un prezzo talvolta molto alto, soprattutto se si sceglie un brand molto famoso, come per esempio Dyson.

 

Igiene

Ogni qualvolta che il serbatoio si riempie è necessario svuotarlo: si tratta di un’operazione che generalmente non richiede molto tempo, tuttavia chi non ha una grande esperienza con i modelli privi di sacchetto potrebbe avere qualche difficoltà. Il contenitore infatti, per evitare che la polvere fuoriesca e voli ovunque, si dovrebbe aprire e scaricare direttamente dentro un sacchetto della spazzatura. Talvolta però, se troppo pieno, tale escamotage risulta complicato, poiché i residui di sporco si insinuano nelle anse più strette dell’oggetto.

Inoltre, ogni mese circa, il serbatoio e il filtro andrebbero lavati sotto l’acqua corrente e lasciati asciugare completamente prima di riutilizzarli. Ciò potrebbe rappresentare un problema per i soggetti allergici, che preferirebbero evitare il contatto diretto con la polvere.

 

Aspirapolvere con sacco

Si tratta di modello classico, caratterizzato generalmente dalla presenza di filo e traino, perfetto per chi ha a disposizione un appartamento molto grande da dover pulire.

Vantaggi

Aspirapolvere per allergici

Uno dei maggiori benefici di un dispositivo dotato di sacchetto è presenza dei filtri Hepa, in grado di catturare e trattenere anche le particelle di polvere microscopiche, compresi acari e allergeni. Inoltre, ciò rende possibile lo svuotamento e il ricambio del sacco anche da parte dei soggetti più sensibili, poiché questo va sollevato e gettato nella spazzatura senza correre il rischio che la polvere possa volare ovunque.

 

Per grandi appartamenti

La maggior parte dei modelli sono caratterizzata dalla presenza di un sacchetto piuttosto capiente, che in media va cambiato una volta ogni due mesi. Ciò rappresenta di sicuro un enorme vantaggio per chi ha una casa molto estesa da pulire e non è costretto a dover svuotare il serbatoio, decisamente più piccolo, tutte le settimane.

 

Controllo periodico

A parte la normale pulizia del filtro Hepa, che andrebbe lavato o sostituito una volta al mese, il vantaggio di avere un sacchetto in cui viene accumulata tutta la polvere supera di gran lunga il dover pulire il contenitore in plastica, che inevitabilmente si sporca dopo pochi utilizzi. In alcuni modelli inoltre, che presentano sacchi dotati di una particolare retina che funge da filtro, non è richiesta la manutenzione di quest’ultimo, che verrà sostituito con uno nuovo di zecca ogni mese.

Igienico

A differenza dei modelli privi di sacco, in questo caso non è necessario fare particolari operazioni per svuotare l’apparecchio. Infatti, una volta riempito il sacchetto, questo va gettato già chiuso direttamente nella spazzatura senza dover toccare o sporcarsi le mani di polvere e altri residui.

 

Svantaggi

Prestazioni

Anche l’aspirapolvere con sacco migliore dopo alcuni anni di utilizzo comincia a perdere colpi, risultando meno potente e raccogliendo meno polvere. La stessa situazione avviene inoltre ogni qualvolta che il sacchetto è pieno, e nel caso in cui doveste aver dimenticato di acquistarne di nuovi, non vi sarà possibile utilizzare la scopa elettrica fino a quando non avrete effettuato la sostituzione.

 

Costo dei sacchetti

L’acquisto dei ricambi a lungo andare può pesare notevolmente sulle spese da effettuare mensilmente, poiché alcuni modelli sono venduti a cifre piuttosto alte e, dopo alcuni anni, potrebbero diventare addirittura difficili da reperire sul mercato.

Conclusione

Non è facile dunque, stabilire quale tecnologia sia la migliore, poiché entrambe, sia per quanto riguarda un moderno aspiratutto senza sacco, caratterizzato da un motore ciclonico e perfetto per i peli degli animali, sia una scopa elettrica con sacchetto, certamente più igienica, possono rappresentare un’ottima alternativa d’acquisto. La scelta dunque dipenderà principalmente dai vostri gusti personali, dal budget a disposizione, dalla presenza di persone allergiche o animali, ma soprattutto dalle dimensioni della casa da pulire.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments