Gli 8 migliori aspirapolvere silenziosi del 2021

Ultimo aggiornamento: 16.01.21

 

Aspirapolvere silenziosi – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Fino a poco tempo fa, il mercato era limitato a pochi costosi modelli. Oggi, gli aspirapolvere silenziosi sono molto più diffusi e, soprattutto, economici. Alcuni dei modelli da noi trattati ci hanno sorpreso per qualità, prezzo e soprattutto… silenziosità. Tanto da udirli, alla minima velocità, più per il rumore che produce il flusso d’aria in ingresso, che per la rotazione del motore. Dopo averli descritti, li abbiamo elencati in ordine di gradimento, assegnando il primo posto all’Electrolux Ultrasilencer EUS8ALRGY, che grazie ai suoi 58 dB(A) di rumorosità, si dimostra essere uno dei più silenziosi sul mercato; il secondo al Bosch ProSilence BGLS4SIL1, per la qualità costruttiva e il buon rapporto potenza di aspirazione/rumorosità. Al terzo posto abbiamo classificato una scopa elettrica potente e silenziosa, la Míele Swing H1 Special Ecoline SAAP 3.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori aspirapolvere silenziosi del 2021 – Classifica 2021

 

Nelle recensioni che seguono diamo spazio agli aspirapolvere che possano davvero considerarsi silenziosi. I tipi inclusi sono: 1. aspirapolvere a traino con filo e con sacco 2. aspirapolvere ciclonico a traino con filo senza sacco 3. scopa elettrica con filo e con sacco. Se si punta infatti alla silenziosità, si devono mettere da parte alcune tipologie di aspirapolvere (come le scope elettriche ricaricabili) che per caratteristiche costruttive intrinseche, realmente silenziosi non possono essere. 

 

1. Electrolux Ultrasilencer EUS8ALRGY, aspirapolvere a traino con filo e con sacco

 

Mette a disposizione cinque livelli di potenza, visualizzati numericamente sul comodo display che si trova fra i pulsanti di regolazione “+” e “-”, consentendo di rimuovere sporco di ogni tipo da superfici di diversa natura.

Silenzioso, anzi silenziosissimo, soprattutto se utilizzato alle basse potenze, vi sarà spedito insieme a un set di accessori completo. Insieme alla spazzola multi-superficie, con setole retrattili, adatta a pavimenti duri e tappeti, troverete nella confezione anche una a setole morbide con la quale pulire i parquet più delicati senza rischiare di danneggiarli, un accessorio 3-in-1 che fa da lancia per le fughe, spazzola piccola e bocchetta a pennello, infine una mini turbo-spazzola con rullo interno rotante.

Questa vi mostrerà la sua efficacia sui divani e gli imbottiti in generale, rimuovendo polvere, ma soprattutto capelli umani e peli di animali. Anche se non è leggero, gli utenti considerano l’aspirapolvere silenzioso Electrolux abbastanza maneggevole, grazie anche alle ruote gommate di dimensioni generose che ne facilitano i movimenti.  

» Scheda Tecnica

potenza: 750 watt

rumorosità massima: 58 dB(A)

raggio di azione: 12 m

» Scheda Tecnica

Pro

È uno degli aspirapolvere più silenziosi: con i suoi 58 dB(A) di rumorosità massima, è uno degli aspirapolvere più silenziosi sul mercato. Alla minima potenza, afferma chi l’ha già comprato, lo si può passare mentre si ascolta la musica classica.

Ottimo raggio di azione: il lungo cavo elettrico permette di muoversi in un raggio di circa 12 metri, consentendo di pulire più stanza senza cambiare presa a muro. 

Buona dotazione di accessori: A un prezzo non esagerato, Electrolux offre un parco accessori di tutto rispetto, utile anche a pulire i divani, i materassi e gli imbottiti del salotto.   

 

Contro

Non è un peso piuma: l’unità principale, quella cioè che scorre sul pavimento, pesa 8,5 kg. Tenetelo in conto se ambite a qualcosa di più leggero o se avete poca forza di traino. Detto questo, l’aspirapolvere non pecca certo in manovrabilità.  

Acquista su Amazon.it (€229,99)

 

 

 

2. Bosch ProSilence BGLS4SIL1, aspirapolvere a traino con filo e con sacco

 

Si muove su quattro ruote pivotanti di eguali dimensioni l’aspirapolvere silenzioso Bosch che colpisce l’attenzione di chi al proprio elettrodomestico chiede un design semplice ma allo stesso tempo gradevole. E per di più garantito da un brand tedesco che difficilmente delude.

Con una potenza nominale di 700 watt, il Bosch ProSilence BGLS4SIL1 si comporta bene in fase di aspirazione senza disturbare troppo chi lo utilizza e chi gli sta accanto. I pareri espressi online da chi l’ha già comprato sono infatti concordi nel definire l’aspirapolvere molto silenzioso e rilassante da usare. 

Anche se non è il più silenzioso della nostra comparazione, è una soluzione da tenere in stretta considerazione se la bassa rumorosità è il principale criterio di scelta. Nella confezione troverete, insieme al tubo flessibile e alla spazzola multi-superficie, a due posizioni, con cui pulire pavimenti e tappeti, anche una spazzola con setole morbide per la pulizia delicata del parquet e una bocchetta a lancia per le fughe e per le pieghe dei divani. In più, vanta una manopola con la quale regolare la velocità di rotazione del motore, per aspirare in modo adeguato ed evitare consumi di corrente eccessivi.    

» Scheda Tecnica

potenza: 700 watt

rumorosità massima: 66 dB(A)

raggio di azione: 10 metri

» Scheda Tecnica

Pro

Ottimo rapporto potenza/silenziosità: il motore e la spazzola sono pensati per garantire la massima efficienza durante la pulizia. Il tutto senza produrre rumore fastidioso. I 700 watt di potenza fanno il loro dovere con la polvere, i peli di animali e i capelli. 

Sistema di filtraggio efficiente: con il filtro Hepa 13 lavabile, l’aspirapolvere Bosch purifica l’aria che viene messa in circolo nell’ambiente. Più del 99% dei batteri, delle polveri sottili e degli inquinanti resta intrappolato al suo interno.   

 

Contro

Dotazione di accessori: non che sia scarsa, visto che comprende anche la spazzola per il parquet, ma da un aspirapolvere di alto profilo come il Bosch, ci si aspetta una bocchetta rettangolare piccola per aspirare divani e imbottiti.  

Acquista su Amazon.it (€132,92)

 

 

 

3. Míele Swing H1 Special Ecoline SAAP 3, scopa elettrica con filo e con sacco 41AAP330

 

È l’unica scopa elettrica del nostro lavoro di confronto perché riteniamo, nell’ambito degli aspirapolvere silenziosi, sia una delle poche a non disattendere le aspettative. Anche se il massimo valore di rumorosità, 75 dB(A), non segna un record verso il basso, il suo utilizzo è, dal punto di vista acustico, molto confortevole e rilassante. Alla minima potenza in particolare, si può aspirare in tarda serata o mentre qualcuno in casa dorme senza preoccuparsi troppo.

La scopa elettrica con filo e con sacco Míele Swing H1 Special Ecoline bada molto al sodo e alla qualità dei componenti, nonché alla solidità di un motore costruito per durare nel tempo. Non è una scopa ultra-slim e leggera, ma non vuole neanche esserlo. D’altronde, la silenziosità è dovuta alla integrazione di un motore non troppo piccolo che può girare a velocità contenute.

È un po’ pesante da manovrare e non si infila facilmente sotto i mobili e i letti più bassi. In compenso, sfilando il tubo metallico a cui è fissato il manico, si trasforma in un aspirapolvere portatile il cui uso è però vincolato all’acquisto di un tubo flessibile.    

» Scheda Tecnica

potenza: […] 

rumorosità massima: 75 dB(A)

raggio di azione: […]

» Scheda Tecnica

Pro

Qualità costruttiva e robustezza: sono queste le due feature che catturano l’attenzione quando si analizza un elettrodomestico per la pulizia firmato Míele. Le plastiche sono solide, il motore è invece garantito per 10 anni.

Raggio di azione e capacità dei sacchetti: potrete spingervi fino a 9 metri di distanza dalla presa di corrente senza necessità di cambiarla. I sacchetti inoltre sono molto capienti (2,5 litri) per sostituzioni poco frequenti.  

 

Contro

È abbastanza pesante: se siete di corporatura esile o avete scarsa forza fisica, questa scopa non fa al vostro caso. Pesa abbastanza e, di conseguenza, richiede un po’ di energia per essere gestita in modo opportuno.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Rowenta Silence Force Cyclonic Parquet RO7690, aspirapolvere ciclonico a traino con filo senza sacco

 

Ancora un aspirapolvere a traino ciclonico, questa volta firmato Rowenta. Un aspirapolvere con filo ma senza sacco che consigliamo a chi, oltre al pavimento, vuole pulire con cura ogni superficie della casa. L’eccellente dotazione di accessori lo rende infatti molto versatile.

Oltre a essere potente e pratico quando lo si deve montare e smontare, permette di pulire anche i tappeti e gli imbottiti (divani, poltrone e materassi). Osservando il corredo di spazzole, si notano subito la spazzola grande motorizzata (maxi turbo brush) e la mini turbo-spazzola, entrambe dotate di rullo interno in setole rotanti, molto efficace nel catturare e rimuovere dalle superfici in tessuto naturale e sintetico la polvere più sottile, i capelli e i peli degli animali. Né manca una spazzola larga con setole delicate da usare sul parquet o su altri pavimenti che tendono a rigarsi.

Bello esteticamente, sfrutta le due grandi ruote posteriori per seguire l’utente durante le pulizie senza opporre particolare resistenza. Il contenitore della polvere, abbastanza capiente (2,5 litri) si rimuove in un attimo e si svuota nella pattumiera senza troppe difficoltà. I 65 dB(A) di rumorosità massima ne fanno anche un elettrodomestico particolarmente silenzioso e potente.  

» Scheda Tecnica

potenza: 550 watt 

rumorosità minima: 65 dB(A)

raggio di azione: 11 metri

» Scheda Tecnica

Pro

Dotazione di accessori da record: oltre a essere numerosi, gli accessori a corredo dell’aspirapolvere silenzioso Rowenta Silence Force Cyclonic Parquet RO7690 sono anche molto utili, soprattutto per chi ha animali domestici in casa. 

Potente e ben costruito: sulla potenza di aspirazione, gli utenti concordano positivamente. Ma anche sulla qualità costruttiva: il manico per cui si solleva è solidale con il corpo, non con il contenitore della polvere. Nessuna paura che qualche parte in plastica si rompa. 

 

Contro

È un po’ pesante: 10 kg – 9,78 kg per essere precisi – per un aspirapolvere non sono pochi. E chi si aspetta qualcosa di leggero può rimanere deluso. Il peso si avverte soprattutto quando l’aspirapolvere è sollevato per il manico per essere spostato. In compenso, è però robusto. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Severin S’Power Nonstop Eco My 7116, aspirapolvere a traino con filo e senza sacco

 

È un prodotto equilibrato che offre, a un prezzo vantaggioso, ciò che serve per pulire il pavimento e le altre superfici di casa, senza incontrare particolari difficoltà. È abbastanza maneggevole ed è dotato di un’ottima forza aspirante la quale, alle velocità di rotazione del motore minima e intermedia, è accompagnata da una buona silenziosità.

Non ha una dotazione da top di gamma, mancando nella confezione una mini turbo-spazzola con la quale, per esempio, pulire in profondità i divani dalla polvere più sottile e dai peli degli animali. In compenso troverete una spazzola piccola con base in velluto che assicura comunque una buona azione pulente. Gli accessori sono contenuti in sacchetto in stoffa. Il contenitore della polvere è molto capiente e consente svuotamenti poco frequenti.

Con la giusta confidenza, l’operazione risulta anche abbastanza semplice e igienica. Il manico è solidale con il contenitore che, a sua volta, è fissato al corpo motore mediante un gancio in plastica. Occorre un minimo di cautela nello spostare l’aspirapolvere da un punto all’alto afferrandolo per il manico. Buono il raggio di azione (che come altri modelli concorrenti si attesta sui 9 metri).   

» Scheda Tecnica

potenza: 750 watt

rumorosità minima: 75 dB(A)

raggio di azione: 9 metri

» Scheda Tecnica

Pro

Contenitore da 1,8 litri: buona la capacità di contenere la polvere, per svuotamenti meno frequenti. L’accumulo dello sporco è inoltre omogeneo, partendo dal basso e procedendo verso l’alto del cestello. 

Potente e silenzioso: il motore da 750 watt fa il suo dovere, mostrando i denti soprattutto alle alte velocità (quattro le intensità di aspirazione disponibili). Ai valori minimi e intermedi, il rumore è molto contenuto, per nulla fastidioso. 

 

Contro

Qualità delle plastiche: non si rompe in mano, ma delle plastiche un po’ più resistenti avrebbero reso migliore l’aspirapolvere Severin. Un punto di debolezza si individua nella guida che permette di fissare la spazzola all’unità motore (posizione di parcheggio). Con l’uso tende infatti a deformarsi.  

Spazzola principale un po’ troppo alta: per quanto efficiente e dotata di setole retrattili, stacca da terra di quasi 10 cm, non consentendo la pulizia sotto i mobili particolarmente bassi.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Electrolux Performer Cyclonic ESPC7GREEN, aspirapolvere ciclonico a traino con filo senza sacco

 

È la variante senza sacco ma con filo proposta da Electrolux, dedicata a chi vuole liberarsi una volta per tutte dei sacchetti da sostituire e, inevitabilmente, da acquistare. L’aspirapolvere sfrutta infatti la tecnologia ciclonica per separare la polvere, i peli degli animali e i capelli dall’aria aspirata attraverso la spazzola, facendoli depositare sul fondo del contenitore cilindrico da 1,4 litri.

Questo, stando ai pareri degli utenti, si svuota nella pattumiera senza troppa fatica (sistema di svuotamente Easy Empty). Ben concepito il sistema di filtraggio nel suo complesso (filtrazione Clean Air) che consente all’aspirapolvere di immettere nell’ambiente aria pulita e sana da respirare anche per i soggetti allergici. 

La silenziosità non è però quella del modello Electrolux a cui abbiamo assegnato il primo posto in classifica, attestandosi sul valore massimo di 72 dB(A). Usato alla minima potenza il rumore è più che tollerabile, ma se avete necessità di aspirare con più forza, mettete in conto un minimo di frastuono. In dotazione avrete anche la spazzola a setole morbide per il parquet.   

» Scheda Tecnica

potenza: 750 watt

rumorosità minima: 72 dB(A)

raggio di azione: 9 metri

» Scheda Tecnica

Pro

Doppia posizione di parcheggio: potete fissare la spazzola principale all’unità motore orientando quest’ultimo in orizzontale o in verticale. Un plus non da poco che vi permette di parcheggiare l’aspirapolvere durante le pulizie (in orizzontale) e nel ripostiglio (in verticale).   

È un prodotto “green”: se siete sensibili alle problematiche ambientali, sarete contenti di sapere che l’aspirapolvere Electrolux è costruito con materiali riciclati per il 92%.  

 

Contro

Raggio di azione: non è che sia particolarmente limitato, ma i 6 metri di cavo elettrico non permettono di andare oltre il raggio di azione di circa 9 metri. L’altro Electrolux che vi abbiamo presentato fa molto meglio.  

Acquista su Amazon.it (€197,66)

 

 

 

7. Philips Performer Silent FC8783/09, aspirapolvere a traino con filo e con sacco

 

Anche se Philips non richiama immediatamente alla mente elettrodomestici come aspirapolvere a traino, quello trattato nel nostro servizio merita molta attenzione. A fronte di un corpo di dimensioni generose (non aspettatevi un aspirapolvere ultra-compatto), mette insieme caratteristiche degne di un top di gamma.

A iniziare dalla sua silenziosità, garantita dalla rumorosità massima di 66 dB(A), valore più che apprezzabile, per finire sul valido sistema di filtrazione Clear Air e sulla speciale conformazione della spazzola principale TriActive Pro, studiata per rimuovere tutto lo sporco già alla prima passata.

Bella l’idea di dotare la parte terminale della parte in plastica che unisce il tubo corrugato al tubo metallico telescopido, di una corona di setole che consenta una pilizia profonda e immediata delle superfici sopraelevate. Basta rimuovere il tubo per passare, per esempio, dalla pulizia del pavimento all’aspirazione delle briciole dalla tovaglia.   

» Scheda Tecnica

potenza: 750 watt

rumorosità minima: 66 dB(A)

raggio di azione: 12 metri

» Scheda Tecnica

Pro

Potente e silenzioso: aspira praticamente di tutto, grazie anche a una spazzola multi-superficie costruita molto bene. Ed è anche molto silenzioso. L’aspirapolvere a traino Philips è infatti il più silenzioso che l’azienda olandese abbia mai costruito. 

Maneggevole al punto giusto e sacchi ad alta capacità: come tutti gli aspirapolvere dotati di ruote ad ampio raggio, anche il Philips è facile da gestire e trainare. I sacchetti da 4 litri invece permettono di aspirare per settimane senza preoccuparsi di nulla.  

Raggio di azione: il cavo elettrico – 9 metri di lunghezza – sommato al sistema “tubo flessibile + tubo rigido” regala all’aspirapolvere un raggio di azione complessivo di 12 metri. Non si può chiedere di più.

 

Contro

È un po’ ingombrante: è forse questo il limite dell’aspirapolvere a traino Philips. D’altronde, per far spazio a un sacco da 4 litri, è necessario chiudere un occhio sulla compattezza.   

Acquista su Amazon.it (€261)

 

 

 

8. Hoover Telios Plus TE 75, aspirapolvere a traino con filo e con sacco

 

Non si può negare che al prezzo a cui è proposto, l’aspirapolvere silenzioso Hoover Telios Plus TE 75 è una vera e propria tentazione. Non è un caso che sia uno dei più venduti online (e non solo). Ancora di più se si dà un’occhiata alla dotazione di accessori da primato che lo accompagna.

Spazzola multi-superficie (con setole retrattili), spazzola in setole morbide per la pulizia delicata dei parquet, spazzola speciale per tappeti e mini turbo-spazzola, per la pulizia dei divani e dei tessuti, sono solo alcuni degli elementi che costituiscono la sua dotazione. Dai pavimenti alle coperture dei divani e delle poltrone, tutto sarà a portata di spazzola per chi acquista l’aspirapolvere a traino Hoover. Dulcis in fundo la silenziosità: i 66 dB(A) di rumorosità massima fanno pensare a un prodotto ben più costoso, appartenente a un’altra fascia di mercato.

Un motivo in più per prenderne in considerazione l’acquisto. A tante doti corrisponde però qualche limite, come la qualità discutibile delle plastiche e l’effetto ventosa che si produce soprattutto sui tappeti. In altri termini, anche alle basse potenze, la spazzola finisce per attaccarsi al tappeto (e al pavimento) rendendo difficoltosa la pulizia.

» Scheda Tecnica

potenza: 700 watt

rumorosità minima: 66 dB(A)

raggio di azione: 9 metri 

» Scheda Tecnica

Pro

Prezzo, dotazione e silenziosità: sono queste le tre grandi virtù dell’aspirapolvere Hoover. Costa poco, gli accessori in dotazione sono tanti ed è realmente silenzioso, quanto un modello proposto al quadruplo del prezzo. Per noi, limiti a parte, è uno dei migliori aspirapolvere silenziosi del 2021. 

 

Contro

Punti di attacco un po’ deboli: è il difetto che gli utenti fanno maggiormente notare. I tubi e le bocchette non hanno sistema di aggancio e sicure per cui tendono a staccarsi durante l’uso. Ciò si accentua quando si produce l’effetto ventosa.

Effetto ventosa fastidioso sui tappeti: la conformazione interna della spazzola multi-superficie non è eccellente. Ciò causa il fastidioso effetto ventosa che porta la stessa ad attaccarsi al pavimento o al tappeto. Si può avviare cambiando acquistando una spazzola a due posizione di migliore qualità. 

Acquista su Amazon.it (€114,05)

 

 

 

Come scegliere i migliori aspirapolvere silenziosi 

 

Fra le caratteristiche più richieste dai consumatori che valutano l’acquisto di un aspirapolvere vi è senza alcun dubbio la silenziosità. E non si fa fatica a capire il perché. Un aspirapolvere silenzioso permette di eseguire le pulizie quotidiane in totale relax, senza quel frastuono a volte insopportabile, che fino a qualche tempo fa caratterizzava gli aspirapolvere in generale, quindi a traino, con o senza sacco, le scope elettriche con il filo e quelle cordless (cioè senza filo e senza sacco). 

L’utilizzo di materiali fonoassorbenti da parte delle case costruttrici, di spazzole speciali e di motori di ultima generazione, come i brushless (ossia motori senza spazzole interne che possano generare attriti), permette oggi di produrre aspirapolvere realmente silenziosi, tanto da poterli usare, alla minima velocità, anche in tarda serata, senza rischiare di disturbare i vicini o i bambini di casa quando dormono. Vediamo come scegliere un buon aspirapolvere silenzioso, se non si ha la possibilità di provarlo prima di procedere con l’acquisto.

I primi indizi sulla silenziosità sono già nel nome che identifica il modello 

Se un aspirapolvere è silenzioso, l’azienda che lo produce farà di tutto per farvelo sapere. Una prima indicazione arriva infatti dai termini utilizzati per identificare il modello: Silencer, Silence e Ultrasilencer sono solo alcune delle parole con le quali le case produttrici indicano i modelli più silenziosi dei loro cataloghi. 

Per un’analisi più dettagliata – e per capire quale aspirapolvere silenzioso comprare – dovete invece dare un’occhiata alla scheda tecnica o all’etichetta di certificazione energetica dell’aspirapolvere di vostro interesse. Fate attenzione alla voce “rumorosità”. A questa corrisponde un numero seguito dall’unità di misura dB(A) che rappresenta i decibel. La rumorosità di un elettrodomestico, di un ambiente abitato, di un aereo in volo e di qualsiasi altro elemento artificiale o naturale che emette suoni, si misura infatti in decibel.

Fatta questa premessa, anticipiamo che il valore in dB(A) espresso per un aspirapolvere indica la rumorosità massima che questo produce, ossia la rumorosità che avvertirete quando lo utilizzerete alla massima velocità (o potenza). Se state invece acquistando un aspirapolvere più semplice, che disponga cioè di una sola potenza, la rumorosità dichiarata è quella che avvertirete premendo semplicemente il tasto ON. 

 

58 dB(A) è un buon valore di riferimento per la silenziosità

Un valore che potremmo considerare di riferimento nel definire un aspirapolvere silenzioso è 58 dB(A). Con un aspirapolvere la cui rumorosità massima è di 58 db(A), potrete infatti far fronte a ogni situazione, quindi aspirare e pulire casa anche quando è opportuno non disturbare (voi stessi e) chi vi sta accanto. 

Il fatto che 58 dB(A) rappresenti la rumorosità massima significa che alle potenze di lavoro inferiori (qualora presenti), la rumorosità sarà ancora più bassa. Fatta questa premessa, non si deve pensare che un modello con valore di rumorosità maggiore sia impraticabile, anzi. Molti utenti non utilizzano quasi mai l’aspirapolvere alla massima potenza, specie se lo stesso viene utilizzato in modo intelligente insieme ai suoi accessori. Un modello sulla carta non troppo silenzioso si rivelerà tale se fatto funzionare alle potenze minima o intermedia. 

 

La questione prezzo: come varia al variare della rumorosità

In linea di massima, gli aspirapolvere silenziosi sono più costosi di quelli che alla rumorosità non badano poi tanto. È difficile che il miglior aspirapolvere silenzioso sul mercato sia anche il più economico. Questo perché i materiali impiegati per costruirli sono speciali, perché più ricercata è la loro costruzione, perché i motori, quasi sempre di nuova generazione, sono sospesi su ammortizzatori che ne smorzano le vibrazioni e così via. Detto questo, è opportuno sottolineare come spesso gli aspirapolvere silenziosi siano proposti anche a prezzi bassi, perché soggetti a offerte o particolari promozioni. Diciamo che acquistare un aspirapolvere molto silenzioso senza superare la soglia psicologica dei 150 € può considerarsi un buon affare. I modelli di aspirapolvere silenziosi più costosi che abbiamo incluso nel nostro lavoro di comparazione, al momento in cui andiamo online, non sono poi tanti. In ogni caso, i prezzi degli aspirapolvere silenziosi sono più che accessibili se messi a confronto con quelli delle migliori scope elettriche senza filo e senza sacco che troviamo in commercio, come le Bosch, le Dyson, le Roidmi.       

La silenziosità non come unico criterio di scelta 

Messa da parte la rumorosità, valutate di ogni aspirapolvere che colpisca la vostra attenzione anche altri aspetti. Il primo è la presenza o meno del sacco. Se volete una volta per tutte smettere di sostituire il sacco pieno con uno vuoto, quindi di spendere soldi per l’acquisto di nuovi sacchetti, volgete il vostro sguardo agli aspirapolvere ciclonici. 

Questi sfruttano un contenitore in plastica di forma cilindrica per raccogliere la polvere, il quale andrà svuotato direttamente nella pattumiera una volta riempito. Analizzate anche la dotazione di accessori, perché da questa dipende la versatilità dell’elettrodomestico. Spazzole piccole e di forme diverse, con o senza setole, con o senza rulli interni rotanti, vi permetteranno di pulire non solo i pavimenti, ma anche le altre superfici di casa, compresi i divani, i tappeti e le tende.   

 

 

 

Domande frequenti 

 

Perché in questa comparazione non sono presenti scope elettriche cordless?

La domanda è lecita, anche perché quello delle scope elettriche cicloniche, senza filo e senza sacco, è uno dei settori di mercato oggi più vivaci. Le scope cordless sono infatti comode, anzi comodissime, perché permettono di pulire con la giusta cura senza avere il filo tra i piedi. Hanno molte frecce al loro arco, ma non la silenziosità. 

I motori con cui sono equipaggiate devono essere piccoli e allo stesso tempo efficienti. Come tali, per sviluppare un’adeguata capacità di aspirazione, devono girare ad altissime velocità. Il motore di una buona scopa ciclonica senza filo e senza sacco deve girare infatti ad almeno 80.000 giri al minuto. Non sono rari i modelli che superano le velocità impressionanti di 100.000 o 120.000 giri al minuto. Per quanto i produttori di sforzino di rendere le loro scope meno rumorose, simili velocità di rotazione producono un minimo di frastuono. Difficilmente infatti si può usare una scopa cordless in tarda serata senza che i nostri vicini se ne accorgano.       

 

Gli aspirapolvere più silenziosi sono meno potenti di quelli “normali”?

No, non vi è un nesso effettivo fra potenza aspirante e rumorosità. La silenziosità non sempre si ottiene riducendo la velocità di rotazione del motore, ma adottando particolari accorgimenti costruttivi e dotando gli aspirapolvere di materiali fonoassorbenti. Qualcosa di simile avviene, per esempio, con le lavatrici con motore brushless, ossia senza spazzole. Lo scopo è quello di ridurre gli attriti interni riducendo la rumorosità complessiva. Ulteriori risultati si ottengono con sistemi ammortizzanti (i cosiddetti “motori sospesi”) che attenuino le vibrazioni dovute all’elevata velocità di rotazione. Gli stessi principi sono stati adottati con gli aspirapolvere, raggiungendo risultati altrettanto soddisfacenti.    

 

Perché la gran parte degli aspirapolvere silenziosi sono a traino?

A questa conclusione si giunge osservando i modelli che abbiamo preso in esame in questo lavoro di comparazione, ma anche cercando su Internet informazioni sugli aspirapolvere silenziosi. Il motivo è dato dalle dimensioni dei motori. In un aspirapolvere a traino vi è la possibilità di ospitare motori di più grandi dimensioni che possano sviluppare un’ottima depressione senza dover necessariamente raggiungere elevatissime velocità di rotazione. Lo scopo è più difficile da conseguire con le scope elettriche, il cui spazio a disposizione del motore è sicuramente più ridotto. Non è un caso che le scope elettriche più silenziose siano anche quelle meno slim, come la Míele Swing H1 Special Ecoline SAAP 3 di cui potete leggere sopra. 

 

È vero che gli aspirapolvere ciclonici sono più silenziosi di quelli con il sacco? 

No, non è detto. A incidere sulla rumorosità non è la presenza o meno del sacco, ma altri fattori. Si trovano in commercio aspirapolvere con sacco molto rumorosi e altri ciclonici davvero silenziosi e viceversa.  

 

I valori di rumorosità in dB(A) forniti dai produttori sono veritieri?

In linea di massima sì, ma va considerato che i rilevamenti vengono effettuati in laboratorio, in condizioni ideali, quindi con il sacco o il contenitore della polvere completamente vuoti e con l’aspirapolvere dotato della spazzola principale. Basta infatti sostituire quest’ultima con una bocchetta a lancia per incrementare, a parità di potenza utilizzata, la rumorosità. Se siete curiosi di verificare e misurare la rumorosità del vostro nuovo apparecchio, potete dotarvi di un fonometro – compratelo online se non sapete dove acquistare – e prendere atto della reale entità del rumore prodotto dal vostro nuovo aspirapolvere.   

 

 

 

Come utilizzare al meglio un aspirapolvere silenzioso 

 

Come tutti gli aspirapolvere, anche quelli silenziosi richiedono un minimo di attenzione da parte di chi li utilizza. Ciò per ottenere il massimo dei risultati, in termini di pulizia, e per preservarne la silenziosità nel tempo. La dote che li caratterizza, per quanto legata alle loro peculiari caratteristiche costruttive (materiali fonoassorbenti, motore sospeso, assenza di spazzole, etc…), potrebbe non restare immutata nel tempo.

Sostituite il sacco o svuotate il contenitore della polvere prima che “scoppino” 

Nel caso abbiate comprato un aspirapolvere a traino con sacco, è sufficiente che il sacco si riempia troppo per rendere l’aspirapolvere più rumoroso. Un sacco pieno fino al limite oppone resistenza all’aria che lo attraverso determinando maggiore rumorosità e un calo di potenza. Un ragionamento analogo può anche riferirsi agli aspirapolvere ciclonici, cioè senza sacco, per i quali è buona norma svuotare il contenitore con buona frequenza. Vi accorgerete, una volta svuotato e rimesso in funzione l’aspirapolvere, che il rumore cala in modo apprezzabile.

 

Filtri sempre puliti per mantenere alta l’efficienza dell’aspirapolvere e respirare aria sana 

Come per il sacco, la giusta attenzione va rivolta anche ai filtri, accertandosi che questi non si intasino nel tempo. Per evitare che accada, occorre che siano puliti spesso. Ogni aspirapolvere, silenzioso o meno, sfrutta infatti dei filtri per purificare l’aria aspirata prima che questa sia immessa nuovamente nell’ambiente. Un filtro pulito è più efficiente e rilascia aria sana da respirare anche per i soggetti allergici agli acari della polvere. Un filtro particolarmente sporco ha invece perso la sua capacità di filtraggio.  

Un filtro può essere pulito in più modi: rimuovendolo e scuotendolo fino a liberarlo dalla polvere, rimuovendolo e trattandolo con una bomboletta ad aria compressa (potete acquistarla online o in un negozio fisico), infine rimuovendolo e lavandolo sotto l’acqua corrente. Fate riferimento al manuale di istruzioni che trovate nella confezione del vostro nuovo aspirapolvere per evitare di commettere errori. Se è vero che ogni filtro può essere pulito a secco, non è altrettanto vero che tutti i filtri possano essere lavati sotto l’acqua. Alcuni lo consentono, altri no. Accertatevi, prima di procedere e, nel caso decidiate di lavarli, assicuratevi che siano perfettamente asciutti prima di rimetterli in sede. È buona norma farli asciugare in ambiente opportuno per almeno 24 ore. Un filtro bagnato può infatti causare danni.      

Non utilizzate l’aspirapolvere sempre al massimo della potenza

Questa è una norma che dovrebbe riguardare chiunque, non solo chi acquista un aspirapolvere silenzioso. Ricorrere costantemente alla massima potenza comporta una maggiore rumorosità, ma anche un più sensibile consumo di corrente elettrica. Se dovete aspirare dal pavimento normale polvere, peli di animali e capelli, con ogni probabilità vi basterà utilizzare la potenza minima o giù di lì. Aumentate l’intensità di aspirazione solo se passate l’aspirapolvere sui tappeti o su altre superfici che tendono a intrappolare lo sporco. 

Provate a immaginare, se usate l’aspirapolvere ogni giorno, quanti soldi potreste risparmiare ascoltando questo nostro suggerimento. Per sfruttare al massimo la potenza minima, basta in alcuni casi ricorrere al giusto accessorio. Non di rado, per pigrizia, si usa il bocchettone “nudo” per aspirare superfici e angoli. Sbagliato! Montando la lancia per le fughe (a sezione ridotta) aumenterete la capacità aspirante, per una questione fisica, senza ruotare la manopola della potenza. Pulirete quindi a meraviglia preservando l’udito e… il portafoglio.    

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments