Gli 8 migliori aspirapolvere con sacco del 2022

Ultimo aggiornamento: 24.05.22

 

Aspirapolvere con sacco – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Gli aspirapolvere con sacco vengono ancora prodotti; oltre a richiedere meno fatica nell’essere adoperati, infatti, offrono l’innegabile vantaggio di costare meno rispetto agli aspirapolvere senza sacco basati sulla tecnologia ciclonica. Nella guida all’acquisto troverete ulteriori informazioni in merito; nella nostra classifica, invece, abbiamo esaminato otto diversi modelli di aspirapolvere con sacco particolarmente apprezzati dalla clientela. Tra i più richiesti spiccano soprattutto il Complete C3 Parquet Ecoline, grazie all’alta qualità produttiva e all’affidabilità tipica della nota ditta tedesca Miele, e il Rowenta Silence Force, un modello a traino ma facile e leggero da trasportare per casa.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori aspirapolvere con sacco – Classifica 2022

 

Dalla nostra classifica risulta che i modelli più richiesti sono gli aspirapolvere con sacco silenziati; anche se costano un po’ di più rispetto alla media, infatti, sono meno rumorosi. Ma nell’elenco troverete anche dei modelli disponibili a prezzi bassi.

 

Aspirapolvere Miele con sacco

 

1. Miele Complete C3 Parquet Ecoline 41GDF348 nero ossidiana

 

Uno dei migliori aspirapolvere con sacco del 2022 è il Complete C3 Parquet Ecoline, prodotto dalla famosa azienda tedesca Miele; a dispetto del prezzo infatti, che lo colloca nella fascia più alta di mercato, questo aspiratore ha ricevuto pareri a dir poco entusiasti da chi ha avuto modo di provarlo.

L’aspirapolvere Miele con sacco è un modello a traino di ultima generazione, realizzato mettendo a frutto l’esperienza ultracentenaria acquisita dall’azienda nella produzione di elettrodomestici; e come lascia intuire il nome è progettato apposta per essere adoperato su superfici dure delicate, come i pavimenti in parquet, in ceramica e in gres porcellanato. Infatti è dotato di un’apposita spazzola e di rotelle rivestite in gomma, che sono più silenziose negli spostamenti e impediscono alla plastica di graffiare i pavimenti.

L’unica limitazione, come accennato in precedenza, è il suo prezzo, che però è perfettamente proporzionato alla qualità e alle prestazioni.

 

Pro

Parquet: Il Complete C3 Parquet Ecoline è stato progettato apposta per essere adoperato sulle superfici dure delicate, quindi è consigliato specialmente a chi ha i parquet di legno o di materiali che si graffiano facilmente.

Ruote gommate: L’ulteriore accorgimento che li rende ottimi per i parquet è quello di avere le ruote con un rivestimento gommato, per evitare di lasciare graffi e segni durante il trasporto da una stanza all’altra.

Qualità tedesca: Il Complete C3 è un aspirapolvere di fascia alta, di conseguenza i materiali di fabbricazione sono di alta qualità, l’assemblaggio è curato fin nei minimi dettagli e le prestazioni sono di alto livello.

 

Contro

Rumoroso: Nonostante sia un aspirapolvere di fascia alta, quindi alquanto costoso, è privo dei filtri silenziatori e ha un’emissione sonora di 78 decibel.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aspirapolvere Rowenta con sacco

 

2. Rowenta Silence Force RO7740EA aspirapolvere con sacco silenzioso

 

Al secondo posto nella classifica dei modelli più venduti online, troviamo il nuovo aspirapolvere Rowenta con sacco Silence Force RO7740EA, che si fa notare soprattutto per le prestazioni offerte e per la caratteristica di possedere una emissione sonora da 10 a 15 decibel inferiore rispetto ai modelli analoghi prodotti da altre ditte.

Il Silence Force, infatti, è in grado di garantire risultati superiori sia per quanto concerne la raccolta e la re-immissione della polvere sia nell’efficienza energetica; è dotato anche di sistema di filtraggio Allergy+, che cattura il 99,98% degli allergeni, e ha l’ulteriore pregio di essere un elettrodomestico riparabile, con il beneficio della consegna rapida ed economica dei ricambi garantita per un periodo di dieci anni dall’acquisto. Il sistema Hygiene+, inoltre, permette di sostituire il sacco in modo semplice e soprattutto igienico.

L’unica è quella di essere più ingombrante e meno maneggevole rispetto ai modelli prodotti dalle ditte concorrenti.

 

Pro

Silenzioso: L’aspirapolvere Rowenta è dotato di un particolare sistema di filtri in grado di abbattere il livello di rumore generato del motore, rendendolo così più silenzioso. Rispetto ai normali aspirapolvere, emette dai 10 ai 15 decibel in meno.

Allergy+: Il Silence Force RO7740EA è progettato apposta per le persone che hanno problemi di allergia, infatti integra il sistema Allergy Care con filtro Allergy+, in grado di trattenere il 99,98% degli allergeni.

Riparabile: L’ulteriore vantaggio è quello di possedere un motore progettato per durare a lungo; in caso di guasti, infatti, può essere riparato e i ricambi sono disponibili a un costo contenuto fino a dieci anni dopo l’acquisto.

 

Contro

Ingombro: L’unica pecca di questo aspirapolvere a traino è quella di essere alquanto ingombrante e poco maneggevole da spostare

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aspirapolvere Bosch con sacco

 

3. Bosch ProSilence aspirapolvere con sacco a prestazioni elevate

 

In comparazione agli altri apparecchi esaminati nel nostro articolo, l’aspirapolvere Bosch con sacco è apprezzato soprattutto per il suo eccellente rapporto qualità-prezzo; le prestazioni e i materiali di fabbricazione sono di ottimo livello, infatti, e il costo è abbastanza contenuto da collocarlo nella fascia media di mercato.

Oltre al vantaggio economico, il Bosch ProSilence integra un motore basato sulla tecnologia Bosch Motor e assicura alte prestazioni, infatti la sua potenza di aspirazione si mantiene elevata anche quando il sacchetto è parzialmente pieno, e una lunga vita utile, dal momento che è garantito per ben 10 anni. Grazie al sistema PowerProtect con filtri multistrato hi-tech, poi, il ProSilence si distingue anche per una maggiore efficienza nel riempimento del sacchetto, che in questo modo offre una resa migliore.

Purtroppo, però, ha una scarsa dotazione di accessori e il sistema per il riavvolgimento del cavo è scomodo e molto delicato.

 

Pro

Motore: Il ProSilence integra la tecnologia Bosch Motor che permette di regolare la potenza in maniera precisa e rendere più efficiente la gestione del motore; quest’ultimo, inoltre, garantisce alte prestazioni ed elevata durata.

Versatile: L’ulteriore vantaggio della tecnologia Bosch Motor è quello di rendere l’aspirapolvere adatto alla pulizia di qualsiasi tipo di superficie, dai pavimenti duri fino alla moquette, ai tappeti e ai divani.

Silenzioso: Il livello di emissione sonora del Bosch ProSilence è di 66 decibel, a differenza degli aspirapolvere non silenziati invece, che hanno un’emissione sonora di 76-79 decibel.

 

Contro

Avvolgicavo: Il sistema di riavvolgimento del cavo è a molla, ed è anche alquanto delicato quindi bisogna fare molta attenzione per evitare di danneggiarlo inavvertitamente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aspirapolvere a traino con sacco

 

4. Electrolux PD82-GREEN aspirapolvere con sacco

 

In termini di qualità e prestazioni, l’Electrolux PD82-GREEN è il miglior aspirapolvere a sacco che abbiamo esaminato nel nostro articolo; purtroppo, però, si colloca soltanto al quarto posto della classifica perché è viziato da alcune piccole pecche che, considerato il costo dell’apparecchio, sono difficilmente perdonabili.

L’aspirapolvere a traino con sacco Electrolux si distingue soprattutto per l’emissione sonora di 58 decibel, cioè quasi 10 decibel in meno rispetto alla media standard dei modelli dotati di filtri silenziatori, e per l’elevata potenza di aspirazione; inoltre è anche uno dei pochi aspirapolvere in commercio a essere dotato di tecnologia SmartMode, con dei sensori integrati che regolano automaticamente la potenza di aspirazione in base al tipo di pavimento rilevato.

La pecca, invece, sta in alcune componenti la cui progettazione risulta alquanto grossolana; la scanalatura che serve ad agganciare il tubo quando l’aspirapolvere è a riposo, per esempio, è corta e poco resistente.

 

Pro

SmartMode: L’aspirapolvere Electrolux integra dei sensori in grado di riconoscere il tipo di superficie e di regolare automaticamente la potenza di aspirazione; in questo modo si può aspirare su pavimenti, tappeti o moquette senza interruzione.

Silenzioso: La media standard di emissione degli aspirapolvere silenziati è di circa 66-68 decibel; l’aspirapolvere Electrolux, invece, ha un’emissione di 58 decibel, quindi è ancor più silenzioso rispetto alla media.

Prestazioni: Anche il livello di prestazioni è superiore alla media standard, grazie all’elevata potenza di aspirazione che garantisce il massimo della pulizia su qualsiasi tipo di superficie.

 

Contro

Dettagli: Alcuni piccoli particolari, come la molla di ritorno del cavo e l’attacco per fermare il tubo in posizione di riposo, potevano essere fatti meglio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aspirapolvere con filo senza sacco

 

5. Amazon Basics potente aspirapolvere a cilindro 700 watt

 

Dove acquistare un aspirapolvere a basso costo? Ma su Amazon ovviamente; il brand Amazon Basics, infatti, ha il pregio di proporre una vasta gamma di prodotti di buona qualità a un prezzo altamente competitivo.

L’aspirapolvere in questione è il modello più economico tra tutti quelli esaminati nella nostra classifica, ed è apprezzato soprattutto da chi non ha grosse esigenze e predilige il risparmio; è compatto e leggero, dal momento che ha una capacità di 1,5 litri, ma è dotato un motore da 700 watt di potenza in grado di garantire prestazioni di efficienza energetica di classe A sulle superfici dure e C sui tappeti. È dotato anche di filtri HEPA lavabili e sacchetti ad alta compatibilità.

L’ulteriore caratteristica positiva è quella di essere disponibile sia in versione aspirapolvere con filo senza sacco sia con il sacco, e con quattro diverse capacità a seconda delle esigenze del caso.

 

Pro

Prezzo: Difficilmente troverete in commercio un normale aspirapolvere con sacco a un costo più basso di questo; infatti è consigliato soprattutto alla clientela meno esigente e più attenta al risparmio.

Leggero e compatto: La versione con il sacchetto da 1,5 litri ha il pregio di essere compatta e leggera; di conseguenza è ottima per chi vive in monolocali e bilocali e deve fare i conti con lo spazio ridotto.

Basso consumo: La forza di aspirazione è notevole anche nella versione con il sacco, ma grazie alla potenza di soli 700 watt il consumo elettrico è contenuto, e rientra nella classe A di efficienza energetica.

 

Contro

Ricambi: L’unica pecca, non da poco però, è che Amazon non produce i ricambi per l’aspirapolvere, il che lo rende un elettrodomestico “usa e getta” a tutti gli effetti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aspirapolvere Philips con sacco

 

6. Philips 3000 Series Performer Compact aspirapolvere con sacco 900W

 

Il Philips 3000 Series è l’aspirapolvere ideale per chi vuole spendere poco senza però rinunciare a un certo grado di affidabilità; la sua caratteristica principale, infatti, sta proprio nell’eccellente rapporto qualità-prezzo.

L’aspirapolvere Philips con sacco Performer Compact appartiene alla serie 3000 ed è dotato di un motore elettrico da 900 watt che, grazie alla tecnologia integrata AirflowMax, è in grado di assicurare un’elevata potenza di aspirazione su ogni tipo di superficie, dai pavimenti duri fino alla moquette e ai tappeti. La forza di aspirazione è regolabile ovviamente, in modo da adattarsi alla superficie da pulire, ed è dotato anche di filtro HEPA H13 certificato per allergie ECARF, in grado di trattenere sia la polvere sia gli acari, i pollini e altri allergeni.

Le limitazioni sono invece rappresentate dalla qualità mediocre della plastica usata per fabbricare la scocca e alcune componenti secondarie, e dal costo elevato dei sacchetti di ricambio originali.

 

Pro

Economico: Si tratta di un modello che appartiene alla fascia di prezzo medio-bassa, quindi è particolarmente adatto per coloro che devono attenersi a un budget di spesa limitato.

HEPA H13: Il filtro HEPA in dotazione al Philips 3000 Series è lo H13 certificato dalla ECARF, la fondazione Centro Europeo per le Ricerche sull’Allergia, ed è in grado di trattenere fino al 99,9% di pollini, acari, peli di animali e altri allergeni.

Versatile: Grazie alla tecnologia AirflowMax, che garantisce un flusso di aspirazione dalla forza costante, il Philips 3000 Series è in grado di pulire ogni tipo di superficie con la massima efficienza.

 

Contro

Plastiche e ricambi: Alcune componenti sono realizzate in plastica di qualità mediocre, inoltre i sacchetti di ricambio originali sono molto costosi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aspirapolvere Hoover con sacco

 

7. Hoover Telios Plus TE70_TE75011 aspirapolvere a traino con sacco

 

Ecco un altro modello apprezzato per il suo prezzo facilmente accessibile: l’aspirapolvere Hoover con sacco Telios Plus.

Oltre a costare poco il Telios Plus si distingue anche per la sua silenziosità, infatti la sua emissione sonora è di soli 65-66 decibel se impostato sulla massima velocità e di appena 61 su quella minima, e per la buona dotazione di accessori, che a parte la spazzola standard per pavimenti duri include quella per i tappeti, la bocchetta per i peli di animali, la lancia e la bocchetta per le tende e i tessuti. I sacchetti hanno una capacità di 3,5 litri e nel corpo principale dell’aspirapolvere è ricavato anche un comodo vano dove posizionare le bocchette accessorie.

Le prestazioni sono ottime, sia come forza di aspirazione sia per il consumo energetico da classe A; la pecca consiste nel costo dei sacchetti di ricambio e nella qualità degli accessori, che è mediocre.

 

Pro

Prezzo: Uno degli aspetti maggiormente apprezzati dell’aspirapolvere con sacco Hoover è quello di essere disponibile a un costo estremamente vantaggioso, soprattutto considerando le caratteristiche possedute.

Silenzioso: Nonostante sia un modello economico, l’aspirapolvere Hoover Telios Plus è dotato dei filtri silenziatori; al massimo della potenza di aspirazione, l’emissione sonora è di circa 66 decibel, mentre al minimo scende addirittura a 61 decibel.

Ben accessoriato: A parte la bocchetta standard per le superfici dure, la dotazione accessori inclusi anche la bocchetta per la moquette e i tappeti, quella per tende e tessuti, la lancia a fessura e la bocchetta per i peli di animali.

 

Contro

Costo sacchetti: Anche in questo caso le pecche principali sono rappresentate dal costo dei sacchetti di ricambio e dalla mediocre qualità delle plastiche degli accessori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Aspirapolvere con sacco potente

 

8. Rowenta Compact Power RO3950 aspirapolvere con sacco

 

Concludiamo la nostra classifica con un altro aspirapolvere di fascia economica prodotto dalla nota ditta tedesca Rowenta, il modello RO3950 Compact Power.

La caratteristica principale del Compact Power, come lascia intuire anche il nome, è quella di essere un aspirapolvere con sacco potente; nonostante il motore assorba una potenza di appena 750 watt, infatti, il Compact Power riesce a generare una forza di aspirazione paragonabile a quella di un vecchio aspirapolvere da 2.000 watt di potenza. Dal punto di vista dell’efficienza energetica, quindi, l’apparecchio rientra nella classe A; purtroppo però è meno prestante sul versante della rumorosità, visto che l’emissione sonora è di 79 decibel.

Gli attacchi dei tubi, poi, sono privi dei fermi quindi bisogna incastrarli con forza per evitare che si sfilino durante l’uso; il cavo di alimentazione, inoltre, non è lungo 8,8 metri come riportato nella descrizione, ma soltanto 6 metri.

 

Pro

Forza di aspirazione: Il motore assorbe soltanto 750 watt di potenza ma è in grado di generare una forza di aspirazione paragonabile a quella di un aspirapolvere con motore da 2.000 watt.

Economico: Il Rowenta RO3950 Compact Power è un modello fuori catalogo, ma proprio per questo ha il pregio di essere disponibile a un prezzo di gran lunga più accessibile rispetto agli altri modelli esaminati nella nostra guida.

Ben accessoriato: La dotazione include altre tre bocchette oltre a quella standard per i pavimenti duri: quella piccola per le fessure, la bocchetta per i tappeti e quella per le imbottiture.

 

Contro

Fermi di montaggio: Il tubo estensibile e quello flessibile non hanno i fermi di collegamento, quindi devono essere incastrati con forza, inoltre il cavo è di soli 6 metri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori aspirapolvere con sacco?

 

Come si fa a decidere quale aspirapolvere con sacco comprare tra i tanti modelli disponibili in commercio? Andiamo a vedere quali sono pregi, difetti e caratteristiche comuni tipiche di questi apparecchi.

La differenza di prezzo

In genere il budget di spesa a propria disposizione è il primo criterio utile su cui si basa la scelta dell’acquisto, indipendentemente dall’oggetto da comprare. Appare ovvio, quindi, che per capire come scegliere un buon aspirapolvere con sacco bisogna innanzitutto tenere conto di questo aspetto.

Tutte le altre caratteristiche possedute da questa tipologia di aspirapolvere, infatti, sono giocoforza subordinate al prezzo della macchina, e lo stesso discorso vale per i materiali di fabbricazione. La differenza di prezzo non incide tanto sul livello di prestazioni, che in linea di massima si può considerare standard a prescindere dalla ditta produttrice, ma soprattutto su aspetti come la silenziosità, la qualità e il numero di accessori, la lunghezza del cavo di alimentazione e via dicendo.

È quindi importante partire dal presupposto che più basso è il prezzo dell’apparecchio e maggiori saranno le limitazioni relative agli aspetti elencati in precedenza. Ciò non toglie che in alcune circostanze queste limitazioni possono non essere percepite come tali; un cavo di alimentazione corto, per esempio, non rappresenterà alcun problema per un potenziale acquirente che vive in un’abitazione di piccole dimensioni.

 

L’emissione sonora e i sistemi di filtraggio

Parliamo di questi due aspetti in particolare nello stesso paragrafo perché in realtà sono collegati tra loro.

È risaputo che l’aspirapolvere appartiene a una categoria di piccoli elettrodomestici che sono particolarmente rumorosi, come i ventilatori, gli asciugacapelli, i termoconvettori e qualsiasi altro apparecchio adoperi una ventola in rotazione per funzionare.

Col passare degli anni e con l’evolversi della tecnologia è stato possibile abbattere progressivamente le emissioni sonore degli aspirapolvere, ma la rivoluzione vera e propria in tal senso si è avuta grazie a una scoperta fortuita.

Quando sono stati introdotti i primi sistemi di filtraggio HEPA, infatti, i progettisti hanno potuto notare come il filtro agiva sul flusso d’aria smorzando non solo la potenza di aspirazione ma anche il rumore. Adeguando la potenza dei motori è stato possibile risolvere il problema della diminuzione di forza, da lì a estendere il sistema di filtri modificandolo per silenziare le vibrazioni e il rumore generato dal motore, il passo è stato relativamente breve.

I modelli silenziati attualmente in commercio sono caratterizzati da una diminuzione netta da 10 a 15 decibel rispetto ai normali aspirapolvere non silenziati. Mentre questi ultimi hanno un’emissione sonora che può variare dai 76 agli 80 decibel, infatti, gli aspirapolvere silenziati generano dai 60 ai 66 decibel.

I filtri HEPA invece sono standard su tutti i modelli, l’unico particolare a cui fare attenzione è l’eventuale tipologia del filtro. Non tutti sono certificati come adatti a trattenere gli allergeni infatti, di conseguenza le persone particolarmente soggette ad allergie farebbero meglio a verificare questo particolare prima dell’acquisto, assicurandosi che il filtro HEPA sia del tipo H13 oppure dotato di un filtro complementare in grado di trattenere gli allergeni.

Gli accessori, i ricambi e i sacchetti

Non tutti gli aspirapolvere sono dotati di accessori, cioè di bocchette extra, e non tutti sono riparabili.

I modelli più economici, per esempio, vengono forniti soltanto con la bocchetta standard per i pavimenti duri, oppure con una bocchetta in grado di pulire sia i pavimenti duri sia i tappeti e la moquette.

Di solito gli accessori rappresentano l’aspetto che più di ogni altro incide sulla differenza di prezzo di un aspirapolvere; secondo alcuni, per esempio, è meglio non aver alcun accessorio in dotazione piuttosto che averli di qualità mediocre. Dal momento che vengono realizzati in plastica, infatti, i tubi e le bocchette di scarsa qualità tendono a rompersi molto in fretta, o peggio ancora a lasciare graffi e segni sui pavimenti.

Per quanto riguarda i ricambi, invece, bisogna considerare l’eventuale possibilità di guasti al motore, quindi è importante essere consapevoli che i modelli più economici, spesso e volentieri, sono usa e getta perché la ditta produttrice non fabbrica i relativi ricambi.

Ciò non toglie che nella fascia più economica si possono trovare anche i modelli prodotti dalle ditte più blasonate, che invece sono riparabili; in quel caso, però, il prezzo dell’apparecchio è mantenuto basso rinunciando alla qualità degli accessori o ai silenziatori.

Per concludere, poi, un altro aspetto da non trascurare è quello dei sacchetti. I sacchetti originali di alcuni modelli, infatti, risultano estremamente costosi e non sempre possono essere sostituiti con quelli non originali, per questioni di incompatibilità.

 

 

 

Aspirapolvere con sacco come funziona

 

Principio di funzionamento

L’aspirapolvere con sacco è un piccolo elettrodomestico originariamente progettato per la pulizia dei pavimenti, ma col passare del tempo è stato dotato di accessori in grado di rimuovere la polvere anche dai tessuti, dai tappeti, dai materassi e dai divani.

Il suo principio di funzionamento si basa su un motore elettrico che, facendo ruotare una ventola ad alta velocità, è in grado di creare una depressione che genera un flusso d’aria capace di aspirare polvere e altre particelle di piccole dimensioni.

L’aria in ingresso nella bocchetta di aspirazione viene poi depurata da un filtro che trattiene la polvere e le altre impurità, che in questo modo vengono accumulate in un apposito sacco di raccolta che, una volta pieno, può essere facilmente rimosso e smaltito.

Il motore dell’aspirapolvere può essere di due tipi, a passaggio diretto oppure a flussi separati. La separazione della polvere dal flusso d’aria può essere ottenuta anche tramite l’uso di un flusso d’aria rotante che genera forza centrifuga; questo principio però, che sfrutta appunto la tecnologia ciclonica, è usato esclusivamente negli aspirapolvere senza sacco.

Le tipologie di motore

Gli aspirapolvere con sacco, come accennato nel paragrafo precedente, possono essere dotati di due tipi di motore.

I più diffusi, e anche più economici, sono i modelli dotati del motore a passaggio diretto dove, come si può intuire facilmente dal nome, il flusso d’aria passa direttamente attraverso il motore contribuendo a raffreddare l’avvolgimento elettrico. I motori a passaggio diretto hanno il vantaggio di essere piccoli, leggeri e poco rumorosi, di conseguenza permettono di sviluppare aspirapolvere compatti e maneggevoli, con una emissione sonora inferiore rispetto a quella dei modelli dotati di motore a flussi separati.

Lo svantaggio, però, è che non possono essere usati per aspirare liquidi.

Gli aspirapolvere dotati di motore a flussi separati, invece, possono aspirare tranquillamente sia le particelle solide sia i liquidi proprio perché il flusso d’aria scorre in un tubo separato che non passa attraverso le componenti elettriche del motore. Gli svantaggi di questo tipo di motore, invece, sono rappresentati dalle dimensioni e peso maggiori, nonché dall’elevata rumorosità.

 

 

 

Domande frequenti

 

Aspirapolvere con o senza sacco quale scegliere?

La risposta a questa domanda risiede innanzitutto nella possibilità economica dell’acquirente; in ogni caso, però, le due diverse tipologie di apparecchio hanno i loro pro e i loro contro da valutare con attenzione.

La prima differenza tra le due tipologie di aspirapolvere, per esempio, risiede nel prezzo; i modelli senza sacco tendono a costare di più infatti, proprio perché eliminano la spesa per l’acquisto periodico dei sacchetti di ricambio. La scelta di comprare un modello senza sacco può rivelarsi economicamente vantaggiosa sul lungo periodo, ma proprio per questa ragione conviene investire una cifra considerevole per comprare un modello di fascia alta che sia affidabile e prometta di durare a lungo. La mancanza del sacco di raccolta, inoltre, rende più semplici le operazioni di pulizia e manutenzione dell’apparecchio.

Gli aspirapolvere con sacco, invece, hanno il pregio di essere disponibili a un prezzo nettamente inferiore rispetto a quelli senza sacco, ma bisogna comunque fare attenzione a scegliere il modello giusto; in alcuni casi, infatti, i sacchetti di ricambio possono rivelarsi decisamente costosi, il che significa mettere in conto l’ulteriore spesa periodica per il loro acquisto.

 

Quanto costa un aspirapolvere con sacco?

Il prezzo di un aspirapolvere con sacco può oscillare dai 50 ai 300 euro circa o poco più, a seconda della ditta produttrice, delle caratteristiche e del livello qualitativo dell’apparecchio.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI